Keystone
I Mercatini di natale di Bienne
BERNA
07.12.2020 - 23:300
Aggiornamento : 08.12.2020 - 08:28

"Venite ai nostri mercatini di Natale"... ma le autorità li bacchettano

Non è piaciuto l'invito agli abitanti dei cantoni vicini lanciato dagli organizzatori di Bienne: «Incomprensibile».

Nel confinante Canton Friburgo, per esempio, questi eventi sono vietati quest'anno.

BIENNE - Non è andato già alle autorità locali l'appello che gli organizzatori dei Mercatini di Natale di Bienne hanno fatto agli abitanti dei cantoni vicini. Anche se nel Canton Berna questi eventi sono permessi, richiamare esplicitamente visitatori dai territori confinanti è una scelta «assolutamente incomprensibile» in tempi di pandemia.

«Specialmente in un periodo in cui tentiamo in ogni modo di sensibilizzare la gente e di ridurre i loro contatti sociali», invitare le persone a muoversi da un cantone all'altro è andare un po' oltre, fa notare il consigliere di Stato bernese Pierre Alain Schnegg in un comunicato congiunto di Cantone e Città di Bienne citato dall'Ats. L'esortazione è a recarsi al massimo nei mercatini di Natale della propria zona.

Gli appelli degli organizzatori dei Mercatini di Natale di Bienne hanno messo in imbarazzo le autorità locali in particolare perché in cantoni confinanti con Berna, come Friburgo, simili eventi non sono permessi. Nonostante la serrata di bar, teatri e musei, nel Canton Berna i mercatini di Natale possono invece avere luogo, ma rispettando concetti di protezione dettagliati. Vietata per esempio la somministrazione di cibi e bevande. 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Luca 68 9 mesi fa su tio
sempre meno fiducia nelle autorità, personalmente questa situazione la trovo snervante, era meglio chiudere tutto a fine ottobre e magari riaprire adesso con i dovuti modi, così non funziona niente e la gente si stufa
ugo202230 9 mesi fa su tio
Già, perché, richiamare esplicitamente visitatori dai territori confinanti per sciare è una scelta assolutamente comprensibile. Abbiamo visto tutti le scene a Verbier. Ma andate tutti a quel paese, Berset in primis.
spank77 9 mesi fa su tio
Molti dovrebbero farsi un corso lampo in come in molti contesti i Giapponesi, a titolo di esempio, si mettono in fila per aspettare i treni, alle casse, o in altri posti affollati dice e richiesto gentilmente ordine. Già facendo cosi un contagi diminuirebbero. Un comportamento così sarebbe auspicabile adesso e magari sempre perché crea armonia anche in posti affollati come le stazioni.
Evry 9 mesi fa su tio
purtroppo novunque ci sono i guasta feste, magari anche tanti che si oppongono alla mascherina, pernso che durante le feste di Natale bisogna lasciare qualcosa alla gente, perché penso sia assai responsabile della situazione. Auguri di Buone Feste
seo56 9 mesi fa su tio
Deve intervenire la Confederazione e bloccare questi inutili mercatini di Natale.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-21 23:17:22 | 91.208.130.85