Immobili
Veicoli

SVIZZERAMascherina in palestra, ma che gran caos

31.10.20 - 10:34
Da mettere durante, fra, dopo o... mai? Non è affatto chiaro e molti fanno come vogliono
Depositphotos (andjelicdragica88.gmail.com)
Fonte 20 Minuten/Daniel Krähenbühl
Mascherina in palestra, ma che gran caos
Da mettere durante, fra, dopo o... mai? Non è affatto chiaro e molti fanno come vogliono
La replica dell'UFSP: «Impossibile garantire le distanze, quindi vale la normativa federale»

ZURIGO - Mantenere le distanze, indossare la mascherina, e al massimo 15 persone in ogni palestra e/o area sportiva indoor. Le nuove misure per il Covid, volute da Berna, sono particolarmente pesanti per gli appassionati di fitness.

Lo ha confermato di recente a 20 Minuten anche lo stesso Alain Berset: «Distanze, mascherina oppure l'unica alternativa è chiudere». L'eccezione è concessa solo nel caso di palestre o strutture particolarmente grandi e con un importante impianto d'aerazione.

Resta in ogni caso una grande incertezza fra gli operatori su cosa si possa fare e cosa no, con protocolli applicati in maniera diversa di palestra in palestra. Un esempio arriva dalla società-ombrello SFGV che rappresenta circa 400 aziende di fitness in tutta la Svizzera e ha studiato il suo modello di sicurezza in collaborazione con Daniel Koch.

La SFGV, quindi, sostiene come «l'obbligo non valga, se vi sono barriere fra gli utenti così come se è rispettata la distanza sociale». L'associazione, inoltre, punta il dito su tutte quelle attività per le quali «l'uso della mascherina è semplicemente incompatibile».

Si potrebbe quindi non mettere se si fanno attività a bassa intensità, come lo yoga, e se vi sia spazio sufficiente (che varia a dipendenza dello sforzo sportivo, dai 4 metri quadrati a 15 per individuo). In una grande palestra ci possono stare 50 persone, per i corsi invece sarebbero al massimo 15.

L'UFSP però non ci sta e prende posizione, come riporta 20 Minuten, sul vero e proprio caos riguardante l'allenamento e la mascherina.

«Decidere se le norme applicate siano effettivamente valide spetta ai cantoni», spiega il portavoce Yann Hulmann ma le norme federali restano chiare, la mascherina resta obbligatoria: «In nessuna palestra è possibile garantire che gli utenti, o i trainer, siano sempre a 1,5 metri di distanza l'uno dall'altro. Per questo motivo la mascherina va indossata sia in palestra, sia negli altri locali e passaggi».
 
 

NOTIZIE PIÙ LETTE