Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA / UNIONE EUROPEA
1 ora
Il dossier Svizzera nelle mani di Maros Sefcovic
Sarà lui l'interlocutore di Ignazio Cassis
SVIZZERA
1 ora
La cultura vuole ancora i test gratuiti
Secondo gli esponenti del settore si è ancora lontani dalla normalità e dal primo 1° potrebbe esserci un peggioramento.
SVIZZERA
2 ore
GastroSuisse pretende l'indennizzo
I presidenti delle 26 sezioni cantonali auspicano inoltre un rapido piano di uscita dalla pandemia.
SVIZZERA
2 ore
Condannati tre manifestanti in bici
Avevano partecipato a una manifestazione a maggio 2020, infrangendo le norme anti-Covid
SVIZZERA
3 ore
A caccia del certificato nelle farmacie di Costanza
Sei elvetici hanno presentato dei libretti di vaccinazione fasulli in due farmacie di Costanza venerdì e sabato scorso.
SVIZZERA
5 ore
«La Confederazione paghi i test»
Lo chiedono gli studenti universitari, in una lettera diffusa oggi
SVIZZERA
5 ore
Il detenuto Carlos è quasi un brand
Sul web si vendono magliette dedicate a lui. Giocattoli e altri gadget. L'iniziativa di un collettivo di artisti
SVIZZERA
6 ore
Infezioni e ricoveri: «La situazione si sta calmando»
Si è tenuta oggi la conferenza stampa degli esperti della Confederazione sull'evoluzione epidemiologica in Svizzera.
BERNA
6 ore
1'235 nuovi positivi e quattro vittime
Continua a calare la pressione sugli ospedali e anche nelle unità di terapia intensiva.
SVIZZERA
7 ore
In treno invece che in aereo
Il Consiglio nazionale ritiene che i viaggi inferiori alle sei ore debbano essere affrontati in treno.
TURGOVIA / SCIAFFUSA
8 ore
Due corpi recuperati nel Reno
Potrebbero essere il 28enne e la 23enne scomparsi lo scorso sabato a Paradies.
SVIZZERA
8 ore
Reddito di base, ci riprovano
Dopo la bocciatura del 2016, un comitato referendario torna alla carica proponendo tasse più alte su finanza e hi-tech
GRIGIONI
9 ore
I militari torneranno a Davos
Confermato l'impiego dell'esercito per il Wef, fino al 2024
SVIZZERA
9 ore
Alzheimer, nel 2050 il doppio dei malati
All'orizzonte 2050 si prevede che 315mila persone saranno affette da demenza.
SVIZZERA
9 ore
«Visioni divergenti», Thomas Heiniger lascia la presidenza della Croce Rossa
Il suo successore sarà eletto nel giugno dell'anno prossimo.
SVIZZERA
10 ore
Turismo degli acquisti presto più caro?
Chi si reca oltre confine dovrebbe pagare l'IVA a partire dai 50 franchi di acquisti al posto degli attuali 300.
SAN GALLO
11 ore
Scontro auto-monopattino, in ospedale un bambino di 8 anni
Il piccolo ha sterzato in strada dal marciapiede, collidendo con un veicolo che viaggiava nella stessa direzione.
SVIZZERA
12 ore
Su questo treno si sale solo con certificato Covid
Sul treno panoramico Glacier Express si viaggia solo se in possesso di un Covid-pass. Ma si può stare senza mascherina.
SVIZZERA
14 ore
Cosa fare quando vedi una scena simile?
Apriamo gli occhi sulla violenza all'interno di una coppia. Partecipa al sondaggio.
LUCERNA
20 ore
Le sottrasse diversi milioni, condannata una guaritrice
Una 66enne di Glarona è stata ritenuta colpevole di una lunga serie di reati, tra cui l'appropriazione indebita.
SVIZZERA
18.10.2020 - 14:150
Aggiornamento : 21:03

Mascherine e assembramenti: ecco le nuove misure del Governo

Il Consiglio federale ha deciso di estendere il requisito della mascherina e di ridurre gli assembramenti consentiti.

Sarà obbligatorio indossare la mascherina in tutti gli spazi chiusi accessibili al pubblico e nelle stazioni, ma non nelle scuole. Vietati gli assembramenti di più di 15 persone nello spazio pubblico. In bar e ristoranti si potrà consumare solo da seduti. Fortemente raccomandato il telelavoro.

BERNA - Nella seduta straordinaria di questa mattina, il Consiglio federale ha adottato diversi provvedimenti validi in tutta la Svizzera per contrastare l’impennata dei contagi da coronavirus. «Nell'interesse della salute pubblica, ma anche dell'economia», ha spiegato in conferenza stampa la presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga. «Sono misure severe, ma sono convinta che la popolazione le capirà perché la situazione è grave», ha aggiunto, non escludendo altri provvedimenti per il futuro «che però limiterebbero l'attività economica e sociale».

Da domani (19 ottobre) saranno vietati gli assembramenti spontanei di più 15 persone nello spazio pubblico. Nei luoghi al chiuso, accessibili al pubblico, dovrà inoltre essere indossata la mascherina. L’obbligo della mascherina vigerà in tutte le stazioni ferroviarie, negli aeroporti e alle fermate degli autobus e dei tram. Disposizioni particolari sono state emanate per le manifestazioni private con più di 15 persone. Nei ristoranti, bar e locali notturni, le consumazioni saranno possibili soltanto da seduti. 

«Impennata preoccupante» - «L’impennata dei nuovi contagi da coronavirus registrati negli ultimi giorni è preoccupante poiché interessa tutte le fasce di età e tutti i Cantoni. Anche il numero delle ospedalizzazioni è in aumento», mette in guardia il Governo. Che non nasconde: «La seconda ondata di cui parlavamo tempo fa ora è arrivata». L’obiettivo principale dei nuovi provvedimenti decisi da Confederazione e Cantoni per tutta la Svizzera è quindi quello di proteggere meglio la salute della popolazione ed evitare un sovraccarico del sistema sanitario nelle prossime settimane e nei prossimi mesi. Un altro obiettivo è frenare l’aumento delle nuove infezioni per consentire ai Cantoni di garantire il tracciamento sistematico di tutti i contatti. «Nonostante le limitazioni, la vita sociale ed economica deve poter continuare», chiarisce il Governo.

Obbligo della mascherina - Dal 6 luglio, chi prende i mezzi pubblici e ha più di 12 anni deve indossare la mascherina. Da domani, quest’obbligo è esteso a tutte le persone che si trovano nelle aree di attesa delle ferrovie, nelle stazioni ferroviarie, negli aeroporti o in altri settori di accesso dei trasporti pubblici. Come sinora, sono esentate dall’obbligo le persone che per motivi medici non possono indossare la mascherina.

L’obbligo della mascherina viene inoltre introdotto per tutti i luoghi al chiuso accessibili al pubblico, come negozi, centri commerciali, banche, uffici postali, musei, biblioteche, sale cinematografiche, teatri, locali per concerti, locali al chiuso dei giardini zoologici e botanici e dei parchi di animali, ristoranti, bar, discoteche, case da gioco, alberghi (ad eccezione delle stanze), zone di entrata e spogliatoi di piscine, impianti sportivi e palestre, studi medici, ospedali, chiese e luoghi religiosi, consultori e centri di quartiere. L’obbligo vige inoltre nei locali della pubblica amministrazione accessibili al pubblico.

Negli asili nido, nelle scuole dell’obbligo, nelle scuole del livello secondario II e del livello terziario e nelle aree per l’allenamento delle strutture per lo sport e il fitness, invece, l’obbligo della mascherina vige soltanto se è previsto dai pertinenti piani di protezione. 

Manifestazioni private - Numerose persone si contagiano con il coronavirus nelle manifestazioni private svolte nella cerchia familiare o tra amici. Per il Governo questo tipo di eventi è da evitare nel limite del possibile. In futuro, alle manifestazioni private con più di 15 persone si potrà consumare soltanto stando seduti. Appena ci si alza dal proprio posto si dovrà indossare la mascherina. Inoltre dovranno essere rispettate le regole generali d’igiene e registrati i dati di contatto. Analogamente alle manifestazioni pubbliche, le manifestazioni private con oltre 100 persone sottostanno all’obbligo di elaborare e attuare un piano di protezione e possono avere luogo soltanto in strutture accessibili al pubblico.

Vietati gli assembramenti - Sempre da domani saranno vietati gli assembramenti spontanei di più di 15 persone nello spazio pubblico, vale a dire nelle piazze, sui sentieri e nei parchi. Con questo provvedimento s’intende evitare che gli eventi privati vengano trasferiti nello spazio pubblico. Le manifestazioni politiche e della società civile organizzate nello spazio pubblico, così come le competizioni sportive, restano consentite a condizione che siano rispettate le pertinenti misure di protezione.

Consumazioni solo da seduti - La consumazione di cibi e bevande in ristoranti e locali notturni come bar o club è possibile soltanto stando seduti, a prescindere dal fatto che avvenga all’aperto o al chiuso.

Raccomandato il telelavoro - Il Consiglio federale ha integrato l’ordinanza COVID-19 situazione particolare con un capoverso sul telelavoro. I datori di lavoro sono tenuti a seguire le relative raccomandazioni dell’Ufficio federale della sanità pubblica. Lavorare da casa contribuisce a ridurre gli assembramenti di persone, in particolare durante le ore di punta, e i contatti ravvicinati sul posto di lavoro. Inoltre, grazie al lavoro da casa si riduce il rischio di dover mettere in quarantena un intero team a seguito di un caso di COVID-19.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Don Quijote 11 mesi fa su tio
Ogni anno in Svizzera muoiono 9'500 persone per tabagismo di cui 1'000 per fumo passivo, a livello mondiale sono 8 milioni (1 milione da fumo passivo). Strano che Madre Teresa Confederazione lucri su questa tragedia umana prelevando allegramente un buon 70% sulla vendita del tabacco e altre entrate derivate dall'indotto economico, produzione, vendita, sulle cure, funerali delle vittime e da ultimo risparmio sulle rendite AVS non percepite.
Don Quijote 11 mesi fa su tio
Ma questi mi fanno morire dal ridere, ma voi pensate che in un ritrovo famigliare in casa privata si giri con la mascherina e si faccia l'elenco dei presenti?
fgreto 11 mesi fa su tio
Io chiederei ai Signori della politica un prolungamento della Disoccupazione . Ma io con questa situazione dove lo trovo un lavoro??? Sogniamo sogniamo
sedelin 11 mesi fa su tio
perché le affermazioni del prof zangrillo sono sistematicamente ignorate dai politici?
pillola rossa 11 mesi fa su tio
@sedelin Le sue, quelle di Palù e tutte le altre che non sostengono l'isteria. Tutta gente che fa riferimento alla clinica e non ai dati estrapolati in modo da evidenziare dettagli innocui. Mi pongo la tua stessa domanda...
Veveve 11 mesi fa su tio
Possiamo fare delle belle squadre tipo Gestapo ai tempi e mandarle in giro a suonare di casa in casa a controllare le mascherine il nome e gli indirizzi di tutti i presenti, e chi non è in regola...via ai lavori forzati! Ma per favore....!
Veveve 11 mesi fa su tio
Mettiamoci tutti sotto una bella campana di vetro fino a maggio e risolto tutti i problemi!!!!😤
Evry 11 mesi fa su tio
Multe salate e provvedimenti duri per chi non rispetta le regole.
pillola rossa 11 mesi fa su tio
"Sono misure severe, ma sono convinta che la popolazione le capirà perché la situazione è grave"... e se non le capisce chissene, più introiti attraverso le multe
Gus 11 mesi fa su tio
Hanno fatto un corso universitario apposito per prendere queste decisioni?
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-21 20:39:38 | 91.208.130.85