Cerca e trova immobili

URIA 2'800 metri per salvare una storia di 10mila anni fa

11.09.20 - 14:03
Il ritiro del ghiacciaio dell'Oberalpstock minaccia i reperti degli antichi cercatori di cristallo
Dipartimento archeologico del Canton Uri / Valentin Luthiger
Fonte ATS
A 2'800 metri per salvare una storia di 10mila anni fa
Il ritiro del ghiacciaio dell'Oberalpstock minaccia i reperti degli antichi cercatori di cristallo

ALTDORF - Scavi d'emergenza sono stati realizzati per tre giorni a 2'800 metri di quota sul ghiacciaio dell'Oberalpstock, nel canton Uri. L'obiettivo era mettere in sicurezza le tracce lasciate quasi 10'000 anni fa da cercatori di cristalli.

Il sito sul ghiacciaio di Brunnifirn, che attualmente si trova in fase di ritiro, era venuto alla luce nel 2013, restituendo resti di legno, di palchi di cervidi e frammenti di cristallo.

Successivamente è stato appurato che tali oggetti risalissero al periodo del Mesolitico e fossero tra i più antichi conservati nei ghiacci della regione alpina, ha indicato oggi in una nota la Cancelleria cantonale urana. Essi inoltre dimostrano che nell'area vi erano persone alla ricerca di cristalli già nel periodo tra il 7500 e il 5800 avanti Cristo.

Minacce e scavi - Dato che tale sito archeologico era minacciato dall'erosione, dagli alpinisti e dai moderni cacciatori di cristalli, il Cantone ha autorizzato degli scavi urgenti, allo scopo di individuare altri eventuali resti. I risultati non saranno disponibili prima di un'analisi dei composti organici del campione di terreno.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE