Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
GINEVRA / ITALIA
1 ora
Quasi giunto a destinazione l'aereo torna indietro
Il volo, partito questa mattina da Ginevra, ha avuto un problema tecnico.
ZURIGO
4 ore
Condizioni di lavoro negli asili nido: a Zurigo si manifesta
Circa 500 persone sono scese in piazza per protestare contro la situazione di queste strutture.
SVIZZERA / BIELORUSSIA
5 ore
Sangallese a Minsk scrive all'amica: «Sono stata arrestata!»
La donna è riuscita anche ad inviare un video in cui si sentono i lamenti delle altre prigioniere
SVIZZERA / ITALIA
9 ore
Liguria contro la quarantena svizzera, ma Berna non molla
La Regione chiedeva una limitazione solo per le aree maggiormente colpite dal contagio
SVIZZERA / BIELORUSSIA
9 ore
Anche una svizzera tra le donne arrestate a Minsk
Sarebbe tra le 300 donne fermate durante l'azione di protesta contro Lukashenko sabato scorso
GRIGIONI
10 ore
Esce di strada per la neve, in auto anche il neonato
La 28enne stava percorrendo una strada sterrata quando il veicolo ha sbandato sulla carreggiata innevata.
FOTO
SVIZZERA
11 ore
Record di neve in Vallese, diversi incidenti nei Grigioni
A Montana sono stati misurati 25 centimetri di manto fresco, a Davos quasi 30
FRIBURGO
21 ore
Tragedia stradale nel canton Friburgo: muore una mamma e il suo bimbo è ferito grave
La donna era finita nell'altra corsia durante una curva e ha preso in pieno un camion
SVIZZERA
23 ore
«Anche se hanno raffreddore e mal di gola, i bambini possono andare a scuola»
L'infettivologo Cristoph Berger commenta le raccomandazione dell'UFSP: «I tamponi siano solo l'ultimissima risorsa»
SONDAGGIO
SVIZZERA
1 gior
Berna in cerca di vaccini (che non ci sono)
Anche l'influenza normale dà da pensare all'Ufficio federale di sanità. Le case farmaceutiche hanno il fiato corto
BERNA
1 gior
Non si è placata la voglia di manifestare per il clima
Sulla Helvetiaplatz di Berna oggi si sono riunite oltre 2'000 persone.
SVIZZERA
1 gior
Il presidente del PS si mette in quarantena
Christian Levrat ha precauzionalmente annullato tutti i suoi impegni in attesa del risultato del test.
SVIZZERA
1 gior
Sarebbe stata la figlia a sparare e uccidere il padre
Ricostruita la dinamica della violenta lite di ieri: la ragazza è stata arrestata
SVIZZERA
1 gior
Clorato nel filetto di pangasio vietnamita surgelato, richiami in tutta la Svizzera
Il provvedimento riguarda anche un punto vendita ticinese
SVIZZERA
1 gior
PostFinance divide destra e sinistra
Solo l'ala destra del PS, la Piattaforma riformista, si allinea in toto con il progetto del Consiglio federale
SVIZZERA
1 gior
Nuove raccomandazioni per i bambini sotto i 12 anni
L'UFSP ha pubblicato nuove direttive. In caso di positività al test, la procedura sarà la stessa usata per gli adulti
SVIZZERA
1 gior
Anche Sommaruga all'ultimo saluto a Helmut Hubacher
Si è svolta oggi la cerimonia d'addio all'ex presidente del PS.
GINEVRA
04.08.2020 - 09:120
Aggiornamento : 11:20

«Se Ginevra fosse una nazione sarebbe sulla lista dell'UFSP»

Il cantone romando è uno dei principali focolai e presenta un'incidenza superiore a cento casi per 100'000 abitanti.

L'epidemiologo Nicola Low: «Il brusco aumento delle infezioni è preoccupante». Il medico cantonale: «Consideriamo misure più stringenti».

Fonte Daniel Graf / 20 Minuten
elaborata da Adriano De Neri
Giornalista

GINEVRA - «La situazione è preoccupante». Non usa giri di parole l'epidemiologo dell'Università di Berna Nicola Low per spiegare la situazione che sta vivendo Ginevra. Il numero d'infezioni nel cantone romando è infatti in costante crescita e negli ultimi quattordici giorni ha superato il muro dei cento casi per 100'000 abitanti.

«Se fosse una nazione sarebbe sulla lista nera» - Un dato estremamente alto se si pensa che l'UFSP inserisce nella lista dei Paesi a rischio (e con obbligo di quarantena) tutte quelle nazioni che hanno un'incidenza superiore a 60. «È vero che i dati epidemiologici si riferiscono, solitamente, a un intero Paese - precisa Low -. Ma se Ginevra fosse una nazione, l'UFSP dovrebbe inserirla nella lista. Non ci sono dubbi che il cantone sia attualmente un hotspot. Un focolaio». Non sorprende quindi la decisione delle autorità belghe di vietare ai propri cittadini di viaggiare in direzione di Ginevra. L'epidemiologo bernese, poi, prova a ipotizzare alcuni motivi che spieghino l'alto numero delle infezioni. «Ginevra è un cantone densamente popolato, si trova al confine con la Francia e dispone di un aeroporto internazionale. Tutti questi fattori favoriscono la diffusione del virus».

Contact tracing potenziato - L'aumento dei casi crea naturalmente problemi anche per il contact tracing, ma il Cantone non è stato con le mani in mano potenziando recentemente il servizio di tracciamento e attuando varie norme - come la chiusura dei locali notturni e l'obbligo di mascherina nei negozi - per ridurre la propagazione del virus. «Stiamo considerando di attuare misure più stringenti soprattutto per ridurre i contatti poco protetti», precisa il medico cantonale ginevrino Aglaé Tardin a 20 Minuten. E anche il tracciamento verrà ulteriormente ampliato. «Attualmente funziona ancora piuttosto bene, ma il team è estremamente sotto pressione».

Tanti tamponi - Anche Antoine Flahault, capo dell'Istituto di salute globale all'Università di Ginevra, è piuttosto preoccupato per le cifre ginevrine. Il professore, però, cerca di relativizzarle portando l'attenzione sull'alto numero di tamponi effettuati. «Se il numero di test viene triplicato, come è avvenuto dalla fine di maggio, verranno ovviamente scoperti più casi». E questo ha portato il cantone a essere uno dei principali focolai della Svizzera. Sì perché con il contact tracing entra in gioco l'effetto domino. «Un infetto - continua Flahault - può portare alla quarantena molte persone. E alcune di queste possono risultare positive».

«Situazione da monitorare» - Da parte sua Philippe Eggimann, presidente della società svizzera dei medici, non se la sente di sconsigliare viaggi nel cantone. «Basta fare attenzione. Mantenere le distanze, indossare le mascherine in caso di assembramenti e utilizzare l'app SwissCovid». Flahault, da parte sua, invita alla prudenza. «La situazione a Ginevra va costantemente monitorata nelle prossime settimane».  

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
pillola rossa 1 mese fa su tio
Se, magari, forse, ...
Marika Fasola 1 mese fa su fb
Suvvia, un po’ di coraggio. Tiriamo su un bel muro attorno al Canton Ginevra e non lasciamoli più uscire 😂
Rosselli Gianni 1 mese fa su fb
Normale con tutta la gente che va e che viene specialmente dal sud del mondo dove i controlli sono meno di 0 non c’è da meravigliarsi provate a chiedere al OMS dove hanno la sede ???? Ma muti 🤐
robin_hood 1 mese fa su tio
Fate le vacanze in Svizzera, andate a Ginevra
Bosch Max 1 mese fa su fb
Ovviamente 😅 ma invece puntano il dito sulla Spagna e altre nazioni 🤣🤣🤣
MIM 1 mese fa su tio
Fosse per me, Ginevra la espellerei dalla Svizzera.
roma 1 mese fa su tio
@MIM ...drastico MIM
VECCHIOTTO 1 mese fa su tio
Noi abbiamo pagato pedaggio con i nostri morti e adesso sta ripetendosi altrove. O ci decidiamo a rimettere i controlli alla frontiere o ci troveremo presto al punto di partenza. Non vi chiedete perché i cantoni centrali non hanno avuto così grandi problemi?
momo73 1 mese fa su tio
Se mio padre fosse stato un merlo sarei su un albero a cinguettare
Pongo 1 mese fa su tio
@momo73 se mio nonno fosse stato una bicicletta io avrei le ruote
spank77 1 mese fa su tio
@momo73 Se le persone ciniche verso i rischi del covid non fossero una minoranza e quindi nessuna misura base venisse applicata.... Saremmo in vacanza in un mare Marrone, senza barca.
Tristano 1 mese fa su tio
Temporeggiano... come d'altronde è stato fatto in Ticino quando qualcuno aveva lanciato già l'allarme a metà febbraio. Già...
sedelin 1 mese fa su tio
tam tam, tatatam. anch'io: infetto NON significa malato.
Gio Zan 1 mese fa su fb
Ma metterla in zona rossa no?
Manuela Belli 1 mese fa su fb
Gio Zan poi non entrano soldi!
Massimo D'Onofrio 1 mese fa su fb
Evviva la LC
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-26 21:12:49 | 91.208.130.89