Prevenzione Svizzera della Criminalità
SVIZZERA
02.06.2020 - 10:390
Aggiornamento : 15:09

Quando prelevi al bancomat non lasciarti distrarre

La nuova campagna "Card Security" di Prevenzione Svizzera della Criminalità

ZURIGO - Approfittare della disattenzione o approfittare della fiducia altrui. Sono questi i maggiori trucchi usati dai truffatori nei reati connessi alle carte di pagamento. Ed è proprio su essi che fa leva la campagna Card Security della polizia. Perché il punto più debole nei reati connessi alle carte di pagamento è l’essere umano. E una maggiore attenzione può ridurre al minimo le frodi.

La categoria più a rischio: gli anziani - Le frodi con le carte avvengono ovunque e per lo più inaspettatamente. Basta che un malintenzionato spii il codice PIN o che qualcuno distragga chi sta prelevando al bancomat, e in un attimo spariscono soldi e carta. I malfattori, poi, prelevano grosse somme di denaro da vari bancomat nel giro di pochi minuti, di solito ancora prima che le vittime si accorgano di essere state derubate. «La maggior parte delle vittime ha più di 65 anni, spesso anche più di 80 anni - spiega Rolf Nägeli, capo del Commissariato Prevenzione della Polizia municipale di Zurigo -. I malfattori approfittano della buona fede di queste persone». Ma anche i giovani ne possono essere vittime. «La cosa peggiore è la disattenzione!».

Minori truffe durante l’emergenza coronavirus - Non sorprende che durante il lockdown per via del coronavirus i danni causati dalle frodi con le carte di pagamento siano stati molto inferiori. «Ciò è riconducibile, da un lato, al fatto che le persone di età superiore ai 65 sono rimaste più in casa», spiega Nägeli. «D’altra parte abbiamo anche notato che molte più persone hanno pagato senza contatto». Era quindi impossibile spiare il codice PIN.

Sensibilizzare la popolazione - Proprio per questo motivo è importante sensibilizzare di nuovo la popolazione dopo l’allentamento delle misure restrittive anti coronavirus. Le misure per proteggersi includono in particolare l’accortezza di coprire con una mano la digitazione del codice PIN, di non scriverlo da nessuna parte, di non farsi mai distrarre o aiutare da estranei mentre si stanno facendo operazioni al bancomat e di conservare la carta in un luogo sicuro.

La nuova campagna Card Security, lanciata dalla polizia in tutta la Svizzera, è concepita per sensibilizzare la popolazione sul corretto utilizzo delle carte di debito e di credito. A tale scopo sono stati creati manifesti, video per i social media e un opuscolo con consigli utili. I titolari di carta possono ottenere informazioni complete sull’argomento anche consultando il sito www.card-security.ch.

 

Prevenzione Svizzera della Criminalità
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-02 12:14:46 | 91.208.130.85