Immobili
Veicoli

SVIZZERAIl peso dei bambini in Svizzera rimane stabile

13.05.20 - 16:06
Solo nelle scuole secondarie gli alunni in sovrappeso sono leggermente aumentati.
deposit
Il peso dei bambini in Svizzera rimane stabile
Solo nelle scuole secondarie gli alunni in sovrappeso sono leggermente aumentati.

BERNA - Il peso degli alunni di scuola elementare in Svizzera rimane stabile. È questo il dato principale che emerge dall'ultima valutazione dei dati relativi all'indice di massa corporea (IMC o BMI) di bambini e adolescenti nell'anno scolastico 2018/19, a cura di Promozione Salute Svizzera.

Solo nelle scuole secondarie il numero di allievi in sovrappeso - di età compresa tra i 14 e i 16 anni - è leggermente aumentato, tornando a livelli registrati in passato, si legge in un comunicato odierno.

Promozione Salute Svizzera ha analizzato i dati forniti dai servizi medici scolastici i 14'531 bambini e adolescenti provenienti dalle città di Basilea, Berna e Zurigo nell'ambito del monitoraggio annuale dell'IMC. Dall'analisi risulta che il 17,6% di tutti gli allievi visitati è in sovrappeso. Di questa percentuale quasi un quarto, ovvero il 4,3%, soffre di obesità.

Rispetto ai dati dell'anno precedente, in cui la percentuale in sovrappeso a tutti i livelli scolastici era del 17,3%, si spiega con l'incremento registrato fra gli adolescenti.

Problema adolescenti - Dal confronto a lungo termine dall'inizio delle misurazioni, nel 2005/06, emergono comunque sviluppi promettenti: a livello di scuola dell'infanzia e prima classe la percentuale di bambini in sovrappeso e obesi ha registrato un netto calo e anche a livello di scuola elementare si osserva da alcuni anni una tendenza positiva. A livello di scuola secondaria, invece, questo fenomeno non si è verificato.

Negli ultimi anni il numero di adolescenti in sovrappeso non è diminuito. Se a livello di scuola dell'infanzia ed elementare circa un ottavo (12,3%) degli alunni è in sovrappeso o obeso, questa percentuale sale a oltre un quarto (26,2%) a livello di scuola secondaria. Si tratta di un dato superiore di 1,4 punti percentuali rispetto all'ultima analisi e l'incremento si manifesta in tutte le città studiate.

«È previsto un sondaggio tra le esperte e gli esperti per capire meglio le ragioni della situazione attuale. Si tratta di scoprire qual è il metodo più efficace per impedire sovrappeso e obesità in questo gruppo target», dichiara Bettina Abel, Vicedirettrice e Responsabile Programmi presso Promozione Salute Svizzera, citata nella nota.

Estrazione sociale - Estrazione sociale, nazionalità e sede della scuola continuano ad avere un ruolo nella diffusione di sovrappeso e obesità. Tuttavia si è constatato che la nazionalità ha un'influenza minore rispetto all'estrazione sociale. L'ultimo monitoraggio conferma che i figli di genitori con un livello di scolarizzazione più alto soffrono meno di sovrappeso.

Dal confronto dei valori dell'IMC di bambini e adolescenti stranieri e svizzeri nell'arco di più anni emerge una tendenza chiara: la differenza tra i due gruppi, 21,8% contro 17%, è ancora elevata, ma si assiste a un avvicinamento.

I ragazzi che praticano regolarmente sport hanno raramente problemi di peso, viene inoltre evidenziato. Promozione Salute Svizzera e i Cantoni promuovono il movimento attraverso programmi d'azione cantonali.

NOTIZIE PIÙ LETTE