deposit
SVIZZERA
13.05.2020 - 16:060

Il peso dei bambini in Svizzera rimane stabile

Solo nelle scuole secondarie gli alunni in sovrappeso sono leggermente aumentati.

BERNA - Il peso degli alunni di scuola elementare in Svizzera rimane stabile. È questo il dato principale che emerge dall'ultima valutazione dei dati relativi all'indice di massa corporea (IMC o BMI) di bambini e adolescenti nell'anno scolastico 2018/19, a cura di Promozione Salute Svizzera.

Solo nelle scuole secondarie il numero di allievi in sovrappeso - di età compresa tra i 14 e i 16 anni - è leggermente aumentato, tornando a livelli registrati in passato, si legge in un comunicato odierno.

Promozione Salute Svizzera ha analizzato i dati forniti dai servizi medici scolastici i 14'531 bambini e adolescenti provenienti dalle città di Basilea, Berna e Zurigo nell'ambito del monitoraggio annuale dell'IMC. Dall'analisi risulta che il 17,6% di tutti gli allievi visitati è in sovrappeso. Di questa percentuale quasi un quarto, ovvero il 4,3%, soffre di obesità.

Rispetto ai dati dell'anno precedente, in cui la percentuale in sovrappeso a tutti i livelli scolastici era del 17,3%, si spiega con l'incremento registrato fra gli adolescenti.

Problema adolescenti - Dal confronto a lungo termine dall'inizio delle misurazioni, nel 2005/06, emergono comunque sviluppi promettenti: a livello di scuola dell'infanzia e prima classe la percentuale di bambini in sovrappeso e obesi ha registrato un netto calo e anche a livello di scuola elementare si osserva da alcuni anni una tendenza positiva. A livello di scuola secondaria, invece, questo fenomeno non si è verificato.

Negli ultimi anni il numero di adolescenti in sovrappeso non è diminuito. Se a livello di scuola dell'infanzia ed elementare circa un ottavo (12,3%) degli alunni è in sovrappeso o obeso, questa percentuale sale a oltre un quarto (26,2%) a livello di scuola secondaria. Si tratta di un dato superiore di 1,4 punti percentuali rispetto all'ultima analisi e l'incremento si manifesta in tutte le città studiate.

«È previsto un sondaggio tra le esperte e gli esperti per capire meglio le ragioni della situazione attuale. Si tratta di scoprire qual è il metodo più efficace per impedire sovrappeso e obesità in questo gruppo target», dichiara Bettina Abel, Vicedirettrice e Responsabile Programmi presso Promozione Salute Svizzera, citata nella nota.

Estrazione sociale - Estrazione sociale, nazionalità e sede della scuola continuano ad avere un ruolo nella diffusione di sovrappeso e obesità. Tuttavia si è constatato che la nazionalità ha un'influenza minore rispetto all'estrazione sociale. L'ultimo monitoraggio conferma che i figli di genitori con un livello di scolarizzazione più alto soffrono meno di sovrappeso.

Dal confronto dei valori dell'IMC di bambini e adolescenti stranieri e svizzeri nell'arco di più anni emerge una tendenza chiara: la differenza tra i due gruppi, 21,8% contro 17%, è ancora elevata, ma si assiste a un avvicinamento.

I ragazzi che praticano regolarmente sport hanno raramente problemi di peso, viene inoltre evidenziato. Promozione Salute Svizzera e i Cantoni promuovono il movimento attraverso programmi d'azione cantonali.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-08 17:43:42 | 91.208.130.86