Immobili
Veicoli
Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
4 min
In aumento le aggressioni omofobe
Nel 2021 la “LGBT+ Helpline” ha ricevuto una novantina di segnalazioni
SVIZZERA
37 min
Pazienti soddisfatti degli ospedali svizzeri
La valutazione è positiva per il soggiorno e la medicina somatica acuta, meno per la dimissione e la qualità delle cure
ZURIGO
1 ora
Gli agenti hanno raggiunto l'uomo esagitato sulla gru
I servizi di emergenza sono riusciti a recuperare il forsennato sulla gru di un cantiere di Zurigo
SVIZZERA
1 ora
Sempre più svizzeri faticano ad arrivare a fine mese
Caritas chiede aiuti statali più sostanziosi per i nuclei familiari fragili.
SVIZZERA
2 ore
Mountain bike: «Il casco da solo non basta»
In Svizzera, ogni anno, 400 bikers si feriscono gravemente e quattro-cinque persone perdono la vita.
SVIZZERA
3 ore
Criminali espulsi dalla Svizzera? Oltre il 40% resta
Sono molti i rinvii revocati dal Ministero pubblico o dai giudici.
BASILEA CAMPAGNA
4 ore
Ciclista in stato di ebbrezza cade e si ferisce
L'uomo aveva un tasso alcolemico nel sangue dello 0,96 per mille
SVIZZERA
6 ore
Uno svizzero su tre non intende donare gli organi
Con la nuova legge sui trapianti, saranno tutti donatori. Il 36% dei cittadini vuole dichiarare di rifiutare l'espianto
SVIZZERA
16 ore
Dalla fine di maggio, più posti per gli ucraini
Per sette mesi saranno disponibili 250 alloggi in più nell'ex ospedale di Flawil
ARGOVIA
16 ore
Stessa sorte per aggressore e aggredito
La sparatoria avvenuta il 30 ottobre 2020 dopo un tentato furto a un negozio d'armi di Wallbach è a un punto di svolta.
VALLESE
18 ore
Ha sbranato 28 animali: ordinato l'abbattimento di un lupo
L'animale si aggira nell'Alto Vallese, fra i comuni di Ergisch e Unterbäch.
ZURIGO
19 ore
Nessuna bomba all'aeroporto di Zurigo
Nel velivolo di Helvetic Airways non è stato trovato nulla di sospetto.
VALLESE
19 ore
In Vallese il «più grande campo scout» della Svizzera
Oltre trentamila giovani pianteranno le loro tende nella Valle di Goms quest'estate.
FOTO
URI
20 ore
"Ucrainizzato" il monumento a Aleksandr Suvorov
L'opera si trova nelle Gole della Schöllenen e dal 1899 ricorda l'alto ufficiale russo.
SVIZZERA
20 ore
Sono quasi 50'000 i profughi ucraini giunti in Svizzera
Continua incessante l'esodo di persone in fuga dalla guerra. La SEM: «402 iscrizioni nelle ultime 72 ore».
SAN GALLO
21 ore
Lamborghini troppo veloce e rumorosa, fermato un 19enne
Domenica sera a San Gallo la polizia ha sequestrato l'auto sportiva a causa dell'eccessiva velocità.
BERNA
23 ore
Schiacciato da una balla di fieno, muore un 29enne
L'uomo è deceduto in ospedale a causa delle gravi ferite riportate.
VALLESE
23 ore
La Rega vuole spiccare il volo anche in Vallese
Attualmente solo Air-Glaciers e Air Zermatt sono autorizzate a soccorrere con gli elicotteri.
SVIZZERA
1 gior
Truffa, ex armatore della flotta svizzera alla sbarra
L'uomo, condannato a cinque anni di carcere in primo grado, ha fatto ricorso.
VALLESE
1 gior
A 131 km/h sul 60: denunciato un pirata della strada
Un 22enne è stato fermato ieri sera a Martigny. Rischia fino a quattro anni di prigione
SVIZZERA
1 gior
Sempre meno condanne in Svizzera
Sono state poco più di 97'000 nel 2021. Si conferma la tendenza al ribasso che ha presso avvio negli scorsi anni.
SVIZZERA
1 gior
Eliminati 227 proiettili inesplosi
Resta alto il numero di segnalazioni. L'aumento sarebbe da ricondurre alla pandemia
SVIZZERA
1 gior
Due tratte ferroviarie interrotte al di là delle Alpi
All'origine delle perturbazioni sulle tratte Berna-Olten e Burgdorf-Wynigen vi sono degli «incidenti».
SVIZZERA
1 gior
Il sì a Frontex? «È un segno di attaccamento all'Europa»
I giornali commentano i risultati usciti dalle urne ieri, soffermandosi sul (difficile) rapporto tra Svizzera e UE.
FOTO
SVIZZERA
1 gior
Fulmini, vento e grandine a Nord delle Alpi
I forti temporali si sono abbattuti in particolare nell'Oberland bernese e sulla Svizzera centrale.
SVIZZERA
1 gior
«Quando usciamo in passeggino la gente che lo vede pensa che sia vero»
Aisha, 19 anni, è una “mamma-reborn” con due bimbi che in realtà sono bambole iperrealistiche: «Non potrei vivere senza»
SVIZZERA
1 gior
Le "altre" votazioni, in 12 Cantoni
Voto ai 16enni, imposte eque, istruzione pubblica: l'esito delle iniziative cantonali di oggi
SVIZZERA
1 gior
Confermata la condanna a Dieudonné
Il comico francese dovrà pagare una multa per le sue affermazioni negazioniste sulle camere a gas
ZURIGO
1 gior
Zurigo dice sì alla controversa City Card per sans-papiers
Secondo il comitato referendario si tratta di un documento «illegale»
SVIZZERA
05.03.2020 - 18:260

L'epidemia contagia il Paese: «Va rallentata o si rischia il collasso sanitario»

Il coronavirus ha mietuto la prima vittima e si sta diffondendo in tutta la Svizzera

Secondo un epidemiologo fermare il contagio sarà molto difficile e quasi tutta la popolazione elvetica potrebbe entrare in contatto con il virus.

BERNA - Il coronavirus ha mietuto la prima vittima in Svizzera: una 74enne è morta nel canton Vaud. Intanto l'epidemia si va diffondendo - ormai interessa quasi tutti i cantoni - e secondo uno specialista non è probabilmente più arrestabile, ma è necessario rallentarla per evitare il collasso sanitario.

La prima vittima - La donna morta nelle prime ore di oggi era ricoverata da martedì al Centro ospedaliero universitario (CHUV) di Losanna. Era una persona ad alto rischio, in quanto soffriva di una malattia cronica. Aveva difficoltà respiratore e le autorità hanno precisato che la salute della donna è drammaticamente peggiorata in poco tempo nel corso della notte. Si presume che si sia infettata in Nord Italia.

Nuovi cantoni toccati - Il contagio è sempre più esteso: Zurigo segnala sei nuovi casi, per un totale di diciannove, e anche cantoni periferici quali Giura e Appenzello Esterno hanno oggi annunciato i primi malati. Le autorità hanno deciso ulteriori restrizioni alle manifestazioni: la città di Coira ha pronunciato un divieto per eventi con oltre 50 persone. I Grigioni presentano complessivamente undici persone malate, tutte in Alta Engadina. La statistica giornaliera dell'Ufficio federale della sanità pubblica - che censisce i casi confermati - conteggia 87 individui affetti dal morbo: si trovano tutte in isolamento. Numerose persone sono in quarantena nelle loro abitazioni, mentre oltre 3000 sono risultate negative al test.

L'epidemia non si ferma - L'epidemia non può probabilmente essere fermata, prima o poi quasi tutta la popolazione elvetica dovrebbe entrare in contatto con il virus, afferma l'epidemiologo Marcel Salathé del Politecnico federale di Losanna (EPFL). A suo avviso è quindi da attendersi un inasprimento delle misure di contenimento. «La cosa più importante ora è guadagnare tempo», ha spiegato in un'intervista all'agenzia di stampa Keystone-ATS. Da un lato per sviluppare un vaccino e medicine che potrebbero contenere la diffusione del virus e proteggere i gruppi a rischio; dall'altra per evitare di sovraccaricare il sistema sanitario.

Situazione da non banalizzare - L'esperto invita a non banalizzare la situazione. «Chi dice che è come l'influenza stagionale si sbaglia». Il tasso di mortalità è di circa dieci volte superiore; inoltre, a differenza dell'influenza stagionale, non esiste nessun vaccino e nessuna immunità nella popolazione. Alcuni sperano che il numero d'infezioni diminuisca con temperature più calde. «Ma questa potrebbe rimanere solo una speranza», mette in guardia lo specialista. Il virus si sta infatti diffondendo anche in regioni calde, come Singapore.

Conseguenze economiche - Al di là degli aspetti sanitari la preoccupazione è forte anche per le conseguenze economiche che si prospettano. Il consigliere federale Guy Parmelin ha oggi incontrato a Berna i rappresentanti delle associazioni economiche e dei sindacati. Non è stata presa alcuna decisione: è comunque emerso un consenso sulla necessità di superare insieme la crisi e di preservare i posti di lavoro, ha osservato capo del dipartimento federale dell'economia. Riguardo alle prossime misure, «non vi sono tabù», ha aggiunto.

Lavoro ridotto e altri strumenti - Le aziende possono già avvalersi dello strumento del lavoro ridotto, che si è dimostrato valido in passato: il periodo in cui è possibile percepire indennità per la disoccupazione parziale potrebbe essere esteso da 12 a 18 mesi, ma secondo il ministro UDC è ancora troppo presto per prendere in considerazione questo aspetto. L'idea di un piano di stimolo economico è stata descritta dalla maggior parte dei partecipanti alla tavola rotonda come «non la migliore linea d'azione», ha indicato Parmelin. Il 60enne si è detto anche scettico riguardo alla possibilità d'istituire un fondo di compensazione, un'idea ventilata da alcuni parlamentari.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
skorpio 2 anni fa su tio
@William Pagani Ah si , chiuduere le scuole, e poi facciamo come da voi, visto ieri sera al tg4, che le mamme si radunano al parco giochi, i bambini toccano tutto e si toccano tea di loro e poi per il resto della giornata vengono magari lasciati ai nonni??? Ma per favore!!!
LAMIA 2 anni fa su tio
LE AUTORITA DOVREBBERO PROIBIRE IN CASO DI PANDEMIA IL DIRITTO DI DIVULGARE NOTIZIE. PER IL BENE DI TUTTI COME IN UNA GUERRA! . COMUNICATI E SI ESEGUE SENZA COMMENTI PER IL BENE DI TUTTI.
klich69 2 anni fa su tio
Pienamente d’accordo con Orso, poi la oms non ha mai detto che il virus farà ricaduta appena si è deboli, quindi avremo corona per un po’.
Orso 2 anni fa su tio
Siamo pieni di casi asintomatici o gente che non ha febbre. Ma hanno il virus addosso. Qualcuno lo sviluppa altri no. È in virus nuovo ed è imprevedibile. Questo farà molto danni. I posti cure intensive sono moltoooo limitati. Quando i casi saranno 30 volte gli attuali( tra in mese o due) non ci saranno più posti letto. Non starei molto tranquillo fossi in voi
Dicociochepenso 2 anni fa su tio
@Orso Bravo orso qui hanno banalizzato da tempo,se avessero pensato a quello che è successo alla vicina Italia il 14 febbraio e avessero capito che se a codogno si sono blindati un motivo c’è !! E i medici del nostro cantone si sono solo preoccupati di non diffondere il panico. Ma il panico con le loro misure ridicole c’è l’ho fanno venire!! Perché l’ho hanno capito anche se non tutti,che i provvedimenti presi hanno messo in pericolo di contagi tutti noi , sono molto delusa difronte all’epidemia che intanto si espande, che tra un po’ l’OMS dichiarerà pandemia!come già accennato ieri in un tg ! L’unica cosa che posso augurare a noi di avere abbastanza anticorpi almeno da non finire in cure intense ....
Lore62 2 anni fa su tio
@Orso ... Non ci saranno più posti letto... ma quando mai... ma non lo sai in quanti l'hanno avuto senza rendersene conto, e poi si sono curati a casa come una normale influenza per poi rimettersi in piena salute?! Comunque come già scritto parecchie volte, state a casa, così non c'è più caos sulle strade!! XD
spank77 2 anni fa su tio
Quando si leggono alcuni commenti... E vedo In Giro troppe persone che se infischiano delle regole, Posso mettere la mano Sul fuoco che fra due settimane la situazione potrebbe precipitare. Purtroppo quando ci sono troppe teste di rapa che Puntano solo sul fatto che non sia cosi mortale per le persone sane e Giovani...tralasciando IL Vero problema... Non si puo fare a meno per qualche secondo di invidiare le misure prese dalla cina.
Meck1970 2 anni fa su tio
@spank77 La fortuna che abbiamo ancora ... è che ognuno può ancora dire la sua.... o che sia giusta o che sia sbagliata. Non vuol dire che se ne fregano di tutto quello che sta accadendo.
LAMIA 2 anni fa su tio
Ma che circo . Era ed è evidente. Tutto pronto x non intasare gli ospedali. La pandemia era preparata.
Isaia96 2 anni fa su tio
Speriamo!
Bayron 2 anni fa su tio
Siamo in mano a degli incapaci!
Meck1970 2 anni fa su tio
È solo un influenza forte come tante altre. Tutte le prevenzioni che sono state date... ci sono sempre state... quando si ha un l'influenza. O c'erano una volta.
spank77 2 anni fa su tio
@Meck1970 10 volte piu mortale per gli over 65... Per darti una idea Popolazione over 65 svizzera 20%, - in cina 10%- Virus stagionale molti vaccinati Questo virus 0% vaccinati Percentuale che richiede ricovero per difficolta respiratorua, senza gravi complicaxioni, che guarira) 15%, 1 malato su 6, Andando in Giro e facile osservare che forse la meta Della popolazione si impegna a rispettare le misure. L altra meta pensa come te che e solo un influenza piu forte.
Meck1970 2 anni fa su tio
@spank77 Dammi il sito della statistiche
Meck1970 2 anni fa su tio
@spank77 Dammi il sito della statistiche ... Qualsiasi influenza bisogna curarsi.... specialmente gli anziani.
spank77 2 anni fa su tio
@Meck1970 Trovi Tutto, statistiche demografiche incluse, sotto IL sito Della WHO
spank77 2 anni fa su tio
@spank77 Non dobbiamo panicare... Ma se non mettiamo in atto tutti le regole, ( cavolo stamattina c Era gente che tossiva e si scaccolava Sul bus...) allora si che fra un mese c e posti per panicare. Evitiamolo e diventiamo un po maniaci dell igiene per le prossime settimane.... E l unica soluzione on questo momento l unica valida. Le basi non bastano piu
cle72 2 anni fa su tio
ORA BISOGNA RIFLETTERE. Al di là del problema del virus c'è un secondo problema derivato dal nostro comportamento, avendo dato all'industria cinese la produzione di mascherine materiale sanitario, componenti elettronici per svariati usi, ecc ecc le forniture sono bloccate con enormi disagi di forniture e questa per aver margini folli nelle vendite ovvero guadagni a discapito di industrie locali e licenziamenti connessi. Meditate gente meditate quando il dio soldo prevarica il buon senso. Auguri a tutti. Spero in un cambiamento radicale ma sarà impossibile troppi interessi di pochi eletti miliardari.
spank77 2 anni fa su tio
@cle72 Cle IL peggio e che le industrie farmaceutiche fanno produrre le materie prime in cina... Io MI auguro che dopo Questo disastro sanitario econimico sociale... L europa si distanziera dalla cina e riprendiamo in mano nel tempo la situazione come Era decine di anni fa. E forse l unica cosa intelligente che pensa Trump
skorpio 2 anni fa su tio
Questo è un esperto come il nostro medico cantonale? Quello che oggi dice che negli ospedali non era obbligatorio la mascherina per tutti gli operatori sanitari..?????? Quello che sconsiglia ai ticinesi di non andare nelle zono rosse estere , mentre si lasciano entrare quasi 70000 frontalieri, come i 2 operatori sanitari infettati all estero..????
Mattiatr 2 anni fa su tio
@skorpio Ha veramente senso star qua a fare la cronologia degli infetti e da dove sono passati negli ultimi 10 giorni per noi civili? Io dico di no, perché essendo l'Italia il terzo paese al mondo per infetti è ovvio che il virus sia ''entrato a Chiasso''. Io direi che questo articolo è inutile, questo dato è stato citato a Falò una settimana fa, quindi che cavolo (per non dire altro) fanno titoli catastrofici? Non è mica l'avanzata tedesca in Francia del 1940. Il tutto perché qualche scienziato invece di usare la crapa e proporsi come collaboratore con la confederazione va in giro ripetere cose già note per notorietà.
MrBlack 2 anni fa su tio
Intanto continuiamo tutti ad andare tranquillamente a cena a Milano come ha suggerito 10 giorni fa il lungimirante medico cantonale...
spank77 2 anni fa su tio
Svegliatevi fuori con le misure drasstiche che devono essere uguali in tutta l europa altrimenti non ha senso. E prendete misure intere non mezze misure, esempio la scuola a belli. Tutti in quarentana non solo una classe e obbligo di restate a Casa, controllo Telefonico. Hanno almeno 16 anni e non servono I nonni!!!!!!
Mattiatr 2 anni fa su tio
@spank77 Inoltre instaurerei lo stato marziale e invaderei Lichtenstein.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-17 12:40:59 | 91.208.130.86