Le Iene / Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
SVIZZERA
38 min
Quando l'apprendista cuoco diventa poliziotto (per forza)
Giovani costretti a trovare un lavoro di ripiego a causa della crisi del coronavirus
SONDAGGIO TAMEDIA
2 ore
Dal Covid al terrorismo: come voterai il prossimo 13 giugno?
Sono cinque gli oggetti che passeranno dalle urne. Partecipa al sondaggio di 20 minuti e Tamedia
SVIZZERA
8 ore
Il Covid «continua a pesare sullo stato d'animo delle persone»
La situazione economica si è stabilizzata ma la preoccupazione resta viva in un terzo della popolazione.
SONDAGGIO
GINEVRA
9 ore
«Test PCR gratuiti come i vaccini». Si scalda il dibattito
La proposta è del consigliere di Stato ginevrino Mauro Poggia che evoca una «disparità di trattamento».
SVIZZERA
11 ore
La paura di andarsi a vaccinare: «Non mi sono mai messa così in pericolo»
Sui social le lamentele di chi ha trovato palesi le carenze dei centri, troppo affollati e poco areati
FOTO
ZURIGO
14 ore
Un religioso cattolico ha benedetto alcune coppie queer
Il luogo prescelto è stato una panchina con i colori dell'arcobaleno sul Platzspitz
ZURIGO
15 ore
Reddito di base? A Zurigo si voterà un esperimento pilota
Al progetto dovrebbero partecipare poi almeno 500 persone, secondo l'iniziativa che ha raccolto oltre 4'000 firme
BERNA
16 ore
Questi sono gli allentamenti che potrebbero arrivare
Quarantena, ristorazione, smartworking: aumentano le pressioni sul Consiglio federale per un ritorno alla normalità
GRIGIONI
16 ore
Morto un motociclista di 51 anni
Nella località grigionese di Fläsch è finito contro la cinta muraria
FOTO
ZURIGO
16 ore
La betoniera si rovescia sul fianco: ferito il conducente
È successo questa mattina nella località zurighese di Riet
ZURIGO
18 ore
Incendio in una clinica
Fiamme all'istituto medico Hirslanden. I pazienti sono stati fatti evacuare
SVIZZERA
19 ore
In Svizzera 3'683 contagi in settantadue ore
Secondo l'odierno bollettino dell'UFSP, sono 15 le persone decedute e 89 quelle ricoverate
BERNA
19 ore
Furto di oltre 150'000 franchi da distributori automatici di snack
Sono quattro le persone finite in manette nel Canton Berna. Avrebbero agito tra gennaio e settembre 2020
ARGOVIA
19 ore
Automobilista senza patente valida finisce contro un deposito
L'incidente si è verificato la scorsa notte a Brugg (AG). Il protagonista era ubriaco
SVIZZERA
19 ore
Oltre 75 manifestazioni per un avvenire solidale e sostenibile
Sono quelle del movimento Sciopero per il futuro in programma il prossimo 21 maggio in Svizzera
SVIZZERA
20 ore
Con la procreazione assistita, nel 6% dei casi arrivano dei gemelli
La percentuale è in calo. Nel 2019, 5'993 donne si sono sottoposte a trattamenti
BERNA
20 ore
«Senza consenso è violenza carnale»
Chiesta una ridefinizione nel codice penale.
BERNA
21 ore
La Svizzera non ha più risorse
Abbiamo dato fondo alle risorse a disposizione per il 2021. Il WWF: «Viviamo a scapito delle generazioni future»
SVIZZERA
21 ore
«Un “no” alla Legge Covid-19 sarebbe a scapito di chi ha già patito troppo»
La posizione del Comitato economico in vista della votazione del prossimo 13 giugno
SVIZZERA
22 ore
Nel 2020 la polizia ha sparato dodici volte
In tre casi una persona ha riportato ferite mortali. In aumento, inoltre, l'impiego del taser
SVIZZERA
1 gior
«Le mancanze digitali dell'Ufsp non mi sorprendono»
L'ex consigliera federale Doris Leuthard propone un ammodernamento: «La Svizzera è troppo in ritardo»
SVIZZERA / ITALIA
20.01.2019 - 22:410
Aggiornamento : 21.01.2019 - 08:37

Baragiola Lojacono: «Non mi nascondo, sono scelte e me le assumo»

L'ex brigatista, intervistato da "Le Iene", ha ammesso: «In quegli anni non avrei potuto sopravvivere in galera onestamente»

FRIBURGO - «Tu ti sei naturalizzato svizzero per sfuggire alla giustizia italiana? Sì, in quegli anni non avrei potuto sopravvivere in galera onestamente». A rispondere alla domanda è Alvaro Lojacono Baragiola. Dopo l'intervista rilasciata in esclusiva a tio.ch/20 minuti, l'ex brigatista ha parlato ancora, intervistato da “Le Iene”.

Gaetano Pecoraro lo ha raggiunto in Svizzera, pizzicandolo durante una pausa sul lavoro all'Università. Gli ha chiesto dettagli sul suo coinvolgimento nel sequestro Moro. «Tu cosa hai fatto?». «Lascia perdere» risponde Baragiola, che invita il giornalista a leggere la ricostruzione di Persichetti. Ma non nega le sue responsabilità: «C’è stata una parte della società che ha deciso di prendere le armi e ha tentato una rivoluzione».

L'ex brigatista contesta il tentativo di "integrare la vittima nel processo". «Ti vedono e dicono "ah, parla della vittima e non c'è la lacrimuccia, allora è un bastardo"». E precisa che «in quei delitti non c'era nulla di personale, era simbolico e funzionale». C'era la convinzione che eliminando certe persone «si mettesse in crisi il sistema».

L'inviato de "Le Iene" chiede in maniera diretta a Lojacono Baragiola se ha commesso l'omicidio dello studente di destra nel 1975, per cui è stato condannato in Italia. «Non lo so se l’ho commesso. Potevo essere io o un altro. È una roba che è successa per strada». Per l'omicidio del giudice Girolamo Tartaglione nel 1988 venne arrestato in Ticino e condannato a 17 anni di carcere. «Mi hanno arrestato, condannato e ho eseguito la pena in Svizzera» precisa Lojacono Baragiola.

Il 63enne a tio.ch/20 minuti aveva già detto: «Se ora l’Italia decidesse di muoversi con una richiesta come quella che ipotizza, io l’accetterei senza obiezioni, almeno metteremmo la parola fine a questa vicenda». Un concetto confermato a Gaetano Pecoraro de "Le Iene": «L’unica chance che ho è che venga eseguita qua. Io la assumo la mia vita, non cerco di nascondermi dietro al fatto che ero giovanissimo. Sono scelte e me le assumo».

Sul vice-premier italiano Matteo Salvini - che ha promesso di «andarli a prendere uno per uno» e sui social ha scritto di Baragiola «rida finché è in tempo, faremo tutto il possibile perché finisca finalmente in galera in Italia» - l'ex brigatista rosso ha detto: «Non mi fa paura. Politicamente però sì, lo trovo allucinante. Dubito però che venga fisicamente qui a far qualcosa, di grandi dichiarazioni di arresti di esuli ce n'è a pacchi insomma». 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 2 anni fa su tio
Ho la soluzione e si chiama: “Extraordinary rendition”.
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
Bene, l'ufficio federale di giustizzia e pollizia ha chiarito ogni dubbio (vedi articolo su Tio)... il Baragiola non può essere estradato e non può scontare la pena da noi... ora chi glielo dice al Salvini e Quadri?... il primo continuerà a twittare che finirà in galera in Italia e il secondo a fare inutili atti parlamentari per estradarlo... e questo ho paura per anni visto che i due tipi mi sembrano meno ricettivi di un mulo... :-)))))))))
seo56 2 anni fa su tio
@lo spiaggiato Rimane la “Extraordinary rendition”.
limortaccituoi 2 anni fa su tio
Salvini, come sempre, è stato bravissimo a capire come ottenere il massimo risultato, col minimo sforzo. Al posto di inseguire e combattere con tutti i mezzi i latitanti mafiosi ancora operativi, preferisce prendersela con dei vecchietti inermi dimenticati da dio che sa dove trovare. Salvini ma quand'è che provi a risolvere i veri problemi dell'italia al posto di fare una permanente campagna elettorale?
pulp 2 anni fa su tio
@limortaccituoi Lasciamo per un secondo da parte Salvini e le sue modalità politiche, la domanda è questa... Quelli che tu definisci vecchietti inermi dimenticati da Dio, è giusto che abbiano commesso degli omicidi e possano continuare nella loro latitanza senza pagare il conto con la giustizia? Seconda domanda, visto che ci sono i mafiosi, camorristi ecc. ecc. latitanti, tu giustifichi allora la latitanza di altri criminali, perché fai una pseudo graduatoria dei reati o della gravità degli stessi? Secondo te, un inerme vecchietto come Erich Priebke, è giusto che sia stato arrestato anche se era vecchio e potenzialmente inerme? continua
moma 2 anni fa su tio
@limortaccituoi Tu non puoi soffrire Salvini, come altri non potevano soffrire Renzi o Trump, o Putin e via. Questa la verità. Salvini potrebbe salvare il mondo, ma tu troveresti ugualmente di che condannarlo. Io invece lo ammiro.
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
@moma Ammiri il Salvini?????????????????... aha aha aha aha aha... ma tu sei fuori!... è uguale al Renzi, non lo hai notato?...
pulp 2 anni fa su tio
@pulp Ecco, dopo aver risposto a queste domande, prova a riformulare meglio il tuo post... perché va bene avere idee divergenti dai politici (e qui stà il tuo sacrosanto diritto di critica a Salvini e a tutti quelli che vorrai includere nelle tue opposizioni) ma bisogna prestare attenzione a non sconfinare nell'indecenza, dando dei poveri vecchietti a gente che ha vigliaccamente ammazzato dei padri di famiglia per pura ideologia e non si è nemmeno pentita di quello che ha fatto. Ieri tra l'altro ho sentito l'intervista del Baragiola alle Iene... quando parlava dei morti, sembrava che uccidere fosse come andare al bar a bere la birra... e questo mi fa profondo ribrezzo e lo dovrebbe fare anche a te, se davvero vuoi dimostrare di essere una persona con una certa morale e rettitudine.
limortaccituoi 2 anni fa su tio
@pulp Il mio era un tentativo di comprendere la strategia politica usata da Salvini all'infuori di ogni giudizio di valore. Detto questo, mai starò, difenderò o giustificherò un assassino.
F.Netri 2 anni fa su tio
@limortaccituoi Davvero niente male la tua marcia indietro. Prima ti azzardi a definire "inerme vecchietto" un assassino, solo perché si tratta di un comunista. Poi, quando qualcuno ti fa notare il clamoroso lapsus, allora ti precipiti a dichiarare, tardivamente e inutilmente, che non giustifichi un assassino. Davvero niente male.
moma 2 anni fa su tio
Per me si tratta di un omicida, qualcuno che ha ucciso un suo simili, una vita umana. Chi in qualche modo lo giustifica si mette al suo livello.
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
Adesso arriverà la risposta contundente dello stato italiano tramite un bel twitt del Salvini...
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
@lo spiaggiato Naturalmente il twitt lo scriverà con addosso la divisa della polizia... hi hi hi
beta 2 anni fa su tio
Dai seguito alle parole ; vai nel primo commissariato italico e gli dici : sono il Baragiola ! Vedi poi cosa ti dicono ?
Mattiatr 2 anni fa su tio
Bello, un terrorista in Svizzera. Sono certo che ce ne sono molti altri in giro. Probabilmente molti non li troveremo mai.¶ Diamo un'occhiata alla situazione con un po' di occhio critico. È cittadino svizzero, quindi se lo spedissimo in Italia sarebbe un duro colpo ai cittadini. In fondo lo stato ha il compito di tutelare e proteggere i suoi cittadini. È però un criminale non pentito, «in quei delitti non c'era nulla di personale, era simbolico e funzionale». Parla di un'attentato come di un'infrazione necessaria del codice stradale per non arrivare in ritardo alla riunione in ufficio. Mi vergogno di esser cittadino nella stessa nazione di questo asino. Però esattamente come come devo sopportare i bulli che spaccano i vetri nelle fermate dei bus mi tocca sopportare anche lui. Deve scontare una pena, doveva già farlo ai tempi. La dovrà scontare in Svizzera perché come cittadino svizzero, a costo di dover applicare la pena italiana. Questo perché nessun svizzero, malgrado sia un verme, merita di esser abbandonato dalla Svizzera.¶
KilBill65 2 anni fa su tio
Non riesco a capire il perche' di questi terroristi che hanno tutti questi privilegi!!....Sarebbe bello sapere i nomi dei governi o i nomi delle persone o politici che li protegge e il motivo....Penso che si scoprirebbero tanti casi mai risolti!!!......
Tato50 2 anni fa su tio
@KilBill65 In Francia è grazie a Mitterand e in Brasile a Lula, che adesso guarda lui il sole a quadretti. Poi per il resto sono sparsi in tutto il mondo dove certe protezioni rendono alle casse statali !!
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
@Tato50 Mi sa che devi evolverti... Mitterand è un bel pezzo che non è più presidente ma in Francia ci sono ancora decine di ricercati... tutti complici anche i presidenti da Mitterand ad oggi?... un gomblotto, anzi un GOMBLOTTONE... :-))))
Tato50 2 anni fa su tio
@lo spiaggiato Volevo dire che Mitterand è stato il primo, gli altri lo hanno seguito a ruota. Adesso mi metto il gilet giallo e vado in campagna a spasso con il cane ;-)) Francia la culla degli assassini ;-((
lo spiaggiato 2 anni fa su tio
@Tato50 Forse perchè l'Italia si ostina a chiedere l'estradizione non rispettando la legislazione francese?... proprio non ti viene questi dubbio?... Nel 2000 quando Baragiola fu arrestato in Corsica il presidente era un certo Jacques Chirac,,, di sicuro non si può catalogarlo come un difensore dei comunisti!... eppure, guarda caso , anche con lui la estradizione non si fece... non ti si accende qualche lampadina che forse la colpa non è dei francesi?... no, eh?... :-))))))
ctu67 2 anni fa su tio
avanti anche gli altri ora ? ma ci saranno carceri a sufficienza per tutti ?
Evry 2 anni fa su tio
In GALERA e basta insulti alla Svizzera. Se ti senti pulito.... costituisciti ... Fanfarone, per l'Italia sei un criminale che in Ticino, per intrighi politici..... ti hanno naturalizzato a occhi chiusi. Noi Svizzeri i criminali li vogliamo in Galera.
seo56 2 anni fa su tio
Assassino e ipocrita. Se ti assumi le tue responsabilità vai in Italia a costituirti. Sei e rimarrai solo uno sporco terrorista. Mai ti sei pentito o dissociato. Sei una vergogna per la Svizzera!!!

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-11 08:41:31 | 91.208.130.89