MOTOMONDIALEBagnaia non trema: è campione del mondo

06.11.22 - 14:45
Il nono posto colto a Valencia dal piemontese è bastato, quarto Quartararo. Vittoria per Rins
keystone-sda.ch / STR (Alberto Saiz)
Bagnaia non trema: è campione del mondo
Il nono posto colto a Valencia dal piemontese è bastato, quarto Quartararo. Vittoria per Rins
In Moto2 trionfo finale dello spagnolo Augusto Fernandez.
SPORT: Risultati e classifiche

VALENCIA - Francesco Bagnaia ce l'ha fatta ed è il nuovo campione del mondo di MotoGP. Servivano giusto due punti all'esponente della Ducati per poter urlare al mondo intero di essere il nuovo re del motomondiale. Ebbene, a Valencia il torinese non ha tremato concludendo al nono rango. Quarto Fabio Quartararo, al quale non è dunque riuscito il "miracolo" di spodestare il collega nell'ultima recita. 

L'inerzia di una stagione pazzesca è cambiata a fine giugno, quando Pecco ha infilato quattro vittorie di seguito mentre il suo rivale - campione del mondo in carica e il favorito alla vigilia - non ha piazzato nessun acuto nelle ultime dieci corse. 

Una rimonta - quella imbastita da Bagnaia, già campione nelle Moto2 nel 2018 - che resterà nella storia per un successo italiano in MotoGP che mancava da tredici lunghi anni (nel 2009 Rossi vinse il suo ultimo Mondiale).   

Per la cronaca, l'affermazione a Valencia è andata ad Alex Rins, abile a precedere Brad Binder e Jorge Martín. 

In Moto2 Augusto Fernandez - oggi secondo - è riuscito a difendere la prima piazza nella generale, "grazie" anche alla caduta del nipponico Ai Ogura, l'unico che ancora poteva insidiarlo. La vittoria della gara odierna è andata ad Acosta. 

Nella classe più piccola passerella finale per il già iridato Guevara, capace di mettere le mani anche sull'ultima corsa stagionale. 

COMMENTI
 
cle72 2 mesi fa su tio
🇮🇹🇮🇹🇮🇹Pecco+Ducati=campioni del mondo🇮🇹🇮🇹🇮🇹
F/A-19 2 mesi fa su tio
La Ferrari delle due ruote campione del mondo! Ancora una volta l’estro e la genialità italica di fa valere, i giapponesi copioni sono rimasti un passo indietro.
gigipippa 2 mesi fa su tio
Guarda che la Ducati, fa parte del gruppo Audi.
centauro 2 mesi fa su tio
Anche la Mini è BMW, la Opel è PSA e ce ne sarebbero altre, cosa vuoi farci è così ormai, però ricorda che lo stabilimento Ducati rimane a Borgo Panigale, pensa che io ho la svedese Husqvarna passata nel tempo alla Cagiva di Schiranna poi passata alla BMW e ora KTM prodotta in Austria, la mia moto è svedese o austriaca? boh!
Swissabroad 2 mesi fa su tio
Ducati prodotta a Borgo Panigale, provincia di Bologna
gigipippa 2 mesi fa su tio
Audi a differenza di GM, permette di mantenere il proprio DNA. Ducati e Guzzi sono la moto, nel mondo intero compreso il Giappone. Io ho una BMW perché sono un turista, però sono contento per tutti i miei amici ducatisti che ha vinto Pecco.
Yoebar 2 mesi fa su tio
Quest’anno ha vinto chi ha investito ed osato di più, brava Ducati e bravo Pecco. Purtroppo Quartararo ha dovuto lottare solo contro tutti, bravo comunque.
Heinz 2 mesi fa su tio
Quartararo è il miglior pilota del gruppo, ma la sua moto non è stata all'altezza.
TiaTi 2 mesi fa su tio
Che spettacolo! Un italiano che vince su una moto italiana bellissimo. Mondiale stra meritato grande Pecco
Aka05 2 mesi fa su tio
Grande Pecco!! Dopo cinquant’anni un pilota italiano, su moto italiana.. CHAPEAU!
Cula 2 mesi fa su tio
Speriamo che il prossimo anno la Honda cambia qualcosa è un bel ritorno di Marc
italo luigi 2 mesi fa su tio
Grandissimi: Bagnaia e Ducati.
NOTIZIE PIÙ LETTE