Immobili
Veicoli

MOTOMONDIALEPiù sicurezza in pista

22.10.21 - 18:18
Si stanno cercando soluzioni per garantire più sicurezza all'interno delle gare motociclistiche
Imago
Più sicurezza in pista
Si stanno cercando soluzioni per garantire più sicurezza all'interno delle gare motociclistiche
SPORT: Risultati e classifiche

MISANO ADRIATICO - Troppi incidenti gravi, troppi drammi sulle piste. Solo quest'anno sono stati tre i piloti a perdere la vita in una gara motociclistica, tra cui il nostro Jason Dupasquier. Così si è deciso di correre ai ripari: Federmoto internazionale e Dorna si sono riuniti per cercare di trovare delle soluzioni per aumentare la sicurezza in pista. 

La grande novità è che in futuro, nella fattispecie a partire dal 2023, per correre nel Motomondiale bisognerà avere almeno 18 anni, così da favorire un percorso più lineare a tutti senza il pericolo di bruciare le tappe. Oggi, invece, nelle classi Moto2 e Moto3 lo si può già fare dai sedici. L'età minima per i concorrenti di qualsiasi classe (MotoGP, Moto2 e Moto3) sarà dunque portata a 18 anni. 

Un appunto: solo per la stagione 2023 sarà concessa una deroga ai piloti che sono già entrati in Moto3 nel 2022, per consentire loro di continuare a correre.

In aggiunta, si stanno studiando nuove misure soprattutto nel miglioramento dell'attrezzatura dei piloti. 

 

 

COMMENTI
 
Viperus 1 anno fa su tio
Purtroppo deve sempre morire qualcuno per mettere dei limiti....pensarci prima no eh?
NOTIZIE PIÙ LETTE