Keystone, archivio
+2
SPORT
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
NATIONAL LEAGUE
1 ora
Importante crocevia per Lugano e Ambrì
I biancoblù a caccia di costanza, i sottocenerini di una veemente reazione.
COPPA ITALIA
10 ore
La Lazio raggiunge l'Atalanta
I biancocelesti hanno superato gli ottavi di Coppa Italia, grazie al 2-1 inflitto al Parma
FORMULA 1
10 ore
«Vettel non è una minaccia»
Helmut Marko, consulente della Red Bull: «Aston Martin? Anche con il miglior Seb, non colmerà il divario con noi».
SWISS LEAGUE
11 ore
Sconfitta beffarda per i Rockets
Ticinesi raggiunti a 26'' dalla terza sirena e poi battuti ai rigori dall'Olten (3-2)
SUPER/CHALLENGE LEAGUE
12 ore
Il luganese Abubakar miglior giocatore di Challenge League
In Super League nessun dubbio: incoronato Nsame.
MOTOMONDIALE
14 ore
«Rossi? Vorrebbe vincere anche guidando una bara»
Dal 2000 sempre insieme, il matrimonio tra il meccanico Alex Briggs e Vale si è chiuso al termine dello scorso Mondiale.
NATIONAL LEAGUE
16 ore
Ricorso (parzialmente) accolto: Mercier può tornare a giocare
Da sette a tre turni di sospensione: sconto per il difensore del Ginevra
SUPER LEAGUE
16 ore
Dal Lugano alla Juventus: il salto di Lungoyi
Il giocatore resterà però in prestito ai bianconeri per un'altra stagione e mezza
NATIONAL LEAGUE
16 ore
Sei colpi per il Davos: ci sono anche Egli e Wellinger
La compagine grigionese ha messo sotto contratto anche Schmutz, Prassl, Simic e Canova
CALCIO
17 ore
«Chi giocherà la Superlega sarà escluso da ogni competizione»
La Fifa ha voluto far chiarezza, tarpando le ali ai club desiderosi di creare una nuova competizione
TORINO
18 ore
«Bisessuale, credo di sì», Miss Dybala getta la maschera
L’attrice e cantante argentina senza tabù: «Non c’è niente di più bello che sentirsi ed essere liberi».
NATIONAL LEAGUE
20 ore
Losanna: si rivedono in pista i dieci giocatori contagiati dal virus
I vodesi non hanno però reso noto se tutti gli elementi in questione potranno scendere sul ghiaccio contro l'Ambrì
NATIONAL LEAGUE
22 ore
Raffainer: un'opportunità irrinunciabile, le sue mansioni e...Cereda
Il 39enne ha spiegato i motivi che l'hanno spinto a dire "sì" alla chiamata degli Orsi.
NATIONAL LEAGUE
23 ore
Niente da fare, il Berna resta in quarantena
Gli Orsi non dispongono ancora di un numero sufficiente di giocatori. Rinviato anche il match contro lo Zugo.
NHL
1 gior
Violazione dei protocolli Covid: 100'000 dollari di multa per i Capitals
I giocatori della franchigia di Washington sono stati "pizzicati" a stretto contatto e senza indossare la mascherina
FORMULA 1
12.05.2020 - 10:240
Aggiornamento : 16:19

Sebastian Vettel via dalla Ferrari: «È stata una decisione difficile»

Il pilota tedesco non guiderà più la Rossa a partire dal 2021: «Era nell'interesse di entrambi»

Adesso è ufficiale: dopo la notizia apparsa nei giorni scorsi sui quotidiani tedeschi, la Ferrari ha confermato l'informazione attraverso un comunicato stampa pubblicato nella giornata di martedì 12 maggio (vedi tweet allegato in fondo al testo). «La Ferrari e Sebastian Vettel hanno deciso di comune accordo di non prolungare il contratto che lega le due parti».

A partire dal 2021 il quattro volte campione del mondo di Formula 1 non guiderà dunque più la "Rossa". Arrivato a Maranello nel 2015, il pilota tedesco non è mai riuscito a salire sul tetto del mondo con la monoposto italiana, ma ha potuto festeggiare 14 vittorie delle 53 totali conquistate nella sua carriera. «Era nell'interesse di entrambi», è intervenuto Mattia Binotto, team principal della scuderia italiana. «Non è stata una decisione facile da prendere, visto il valore come pilota e come persona di Sebastian. Non c'è stata una ragione particolare, ma di comune accordo siamo giunti alla conclusione che i nostri cammini dovessero separarsi per riuscire a centrare i rispettivi obiettivi futuri».

 

SPORT: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (ENRIC FONTCUBERTA)
Guarda tutte le 6 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Tato50 8 mesi fa su tio
Tutta gente che ha iniziato e potuto diventare quello che sono grazie a un certo Signor Sauber, persona riservata e vero galantuomo-;)))
ziopecora 8 mesi fa su tio
esatto, una cosa sono dei buoni piloti, che di tanto in tanto tirano fuori una buona prestazione. Per vincere un campionato ci vuole ben altro. Che solo i campioni sono in grado di produrre. Difatti basta confrontare i compagni di squadra dei campioni, con le stesse macchine cosa sono stati in grado di combinare. Incluso Rosberg che ha vinto il campionato solo e solamente per le rotture di motore di Hamilton.
F/A-18 8 mesi fa su tio
@ziopecora Certo che i compagni di squadra delle prime guide devono comportarsi da secondi e quindi non emergono, non per questo valgono meno, hanno magari meno esperienza, sono più giovani e poi col passare delle stagioni non hanno più l’opportunità del volante migliore. Leclerc comunque è un fenomeno, Verstappen idem ma anche perché tant’è volte oltre il limite, un po’ come Villeneuve. Una classifica del campione non la di può fare perché non abbiamo la controprova e giù conta anche la fortuna.
Filippo Kami Sama 8 mesi fa su fb
Per me Vettel è un ottimo pilota, sfortunato molte volte, con una macchina migliore secondo me ne vinceva molte di piú di gare
Kadrija Nexhat 8 mesi fa su fb
Adesso va a Mercedes sicuro via bottas
ziopecora 8 mesi fa su tio
Ferrari e Ducati condividono la totale incapacità di gestire i piloti. Nelle altre scuderie 1 pilota + 1 pilota fanno 3, perché portano pure punti e fanno avanzare il lavoro del team. in Ferrari e Ducati la tecnica lascia posto alla politica della malgestione. Vettel può esser simpatico o meno ma è veloce e se messo nelle condizioni giuste ha dimostrato di saper vincere mondiali. Non ce ne sono molti altri. Leclerc? Fino ad ora non ha vinto nulla. Zero.
F/A-18 8 mesi fa su tio
@ziopecora Anche Senna quando è nato non sapeva cos’era una formula uno ma poi guarda i casi della vita....
MIM 8 mesi fa su tio
@ziopecora Leclerc ha ceduto il passo a Vettel, più di una volta. Si è sempre dimostrato più veloce. Ora senza Vettel avrà la strada spianata ed emergerà il campione che è.
MIM 8 mesi fa su tio
@ziopecora Ma segui la F1? Le Clerc ha solo 22 anni, approdato in F1 l'anno scorso (e ha già ottenuto grandi risultati). Prima di arrivare in F1 ha gareggiato in altre categorie, attirando l'attenzione dei più per la sua personalità e freddezza nell'affrontare i GP. Sentiremo (sentirai) parlare di lui a lungo.
Mat78 8 mesi fa su tio
@ziopecora Per una volta do ragione alla Ferrari, mossa azzeccata, Vettel è bravo ma ora ci sono almeno 2-3 piloti più veloci. Leclerc è uno di questi. Non ha vinto nulla perché è giovane, ma sono convinto che farà ottime cose, specialmente se con la macchina all'altezza. È vero che in Ferrari si può fare meglio a livello di gestione, ma la minor competitività di questi anni è dipesa dallo sviluppo e dal potenziale della macchina, sempre sotto la Mercedes...e comunque Vettel forse non è poi così tanto bravo a sviluppare la macchina come alcuni vorrebbero far credere...
ziopecora 8 mesi fa su tio
@MIM proprio perché seguo la F1 mi limito a tenere in considerazione i risultati. Per ora Leclerc, con per metà stagione la macchina più veloce -perché fuori regolamento- non ha fatto vedere granché. In confronto a Verstappen scompare. Senza neppure provare o confrontarlo con Hamilton, che invece è un campione vero che riesce sempre a tirare fuori il massimo da ogni situazione, anche sfavorevole.
F/A-18 8 mesi fa su tio
@MIM Anche perché in Mercedes, con la crisi delle auto non avrà più tanti soldi da investire in sviluppo, Ferrari invece investe tutto ciò che vuole, ha capitali praticamente infiniti.
MIM 8 mesi fa su tio
@ziopecora Tu segui la F1, ma tifi contro la Ferrari. E' ovvia la cosa :-) Io da ferrarista nutro grandi speranze su questo giovane; ha dato dimostrazione di cosa vale vincendo nelle categorie inferiori e lo volevano anche nelle altre scuderie. Ma aspettiamo e vedremo. Spero in un appassionante campionato.
ziopecora 8 mesi fa su tio
@MIM hai, in parte, colto la differenza. Tu sei un tifoso, io un appassionato di motori. A te interessa che vinca la Ferrari. A me che ci siano gare interessanti. Leclerc ha fatto ottime cose fino ad ora. Da qui a farne un campione ce ne passa. Tanto.
ziopecora 8 mesi fa su tio
@MIM per essere un campione bisogna vincere il campionato. Cosa che per ora non ha fatto e probabilmente non farà mai.
F/A-18 8 mesi fa su tio
@ziopecora Allora anche Villeneuve non era un campione perché non ha mai vinto un campionato? Clay Regazzoni non era un campione? Io invece penso che se Hamilton non metteva il suo didietro su di una Mercedes qualcun’altro avrebbe vinto al posto suo, ciò non toglie che a parer mio è forte come quasi tutti i piloti di formula uno. Esclusi quelli che sono lì solo perché pagano, li il discorso è diverso.
ziopecora 8 mesi fa su tio
@F/A-18 prendo atto che fra i lettori di tio c'è un esperto scopritore di futuri multipli campioni del mondo.
interceptors 8 mesi fa su tio
Ottimo! Vettel ora può andare in una scuderia che gli permetta di vincere ancora! Ferrari ormai.....
F/A-18 8 mesi fa su tio
@interceptors Altre stupidate?
MIM 8 mesi fa su tio
Il nervosismo dimostrato nelle ultime gare, causato dal compagno giovane e rampante, era sotto gli occhi di tutti. Giusta la decisione di non rinnovare il contratto.
gigipippa 8 mesi fa su tio
Alla Ferrari non vogliono e non possono diminuire il budget...mah?
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-22 09:55:03 | 91.208.130.89