QATAR 2022Murat Yakin: «Chi fa questo lavoro sogna di poter vivere momenti simili»

01.12.22 - 15:05
Murat Yakin e Manuel Akanji hanno parlato in conferenza stampa alla vigilia del tesissimo match contro la Serbia
keystone-sda.ch / STF (LAURENT GILLIERON)
Murat Yakin: «Chi fa questo lavoro sogna di poter vivere momenti simili»
Murat Yakin e Manuel Akanji hanno parlato in conferenza stampa alla vigilia del tesissimo match contro la Serbia
«Gli ottavi? Sarebbe qualcosa di grandioso»
Calcio - Mondiali02.12.2022

LIVE

Serbia
2 - 3
Svizzera
MONDIALI 2022: Risultati e classifiche

DOHA - 90' per restare in Qatar e per essere fra le 16 nazionali migliori al mondo, 90' per tornare mestamente a casa. Domani, attorno alle 22, scopriremo quale strada avrà preso la Svizzera. 

Oggi - alla vigilia del match contro la Serbia - Murat Yakin ha ostentato serenità, nonostante l'importanza capitale del match. «Ci siamo creati parecchie occasioni con il Camerun. Contro il Brasile, invece, non è stato per nulla facile. Domani sarà sicuramente una partita completamente diversa: dovremo cercare di giocare in maniera ancora più coraggiosa e offensiva, poi sono convinto che le occasioni arriveranno. La ricetta è concentrarci sui nostri punti di forza...».

Quali saranno le chiavi di volta per uscire almeno con un pari domani? «Vogliamo imporre il nostro gioco, tenendo sotto controllo le emozioni. La Serbia è forte, ma anche noi lo siamo. Dovremo lottare e dare fondo a tutte le energie per arrivare agli ottavi. Sulle questioni politiche si è dibattuto abbastanza e da parte nostra il focus è solo sul match, vogliamo scendere in campo e rendere orgogliosa la nostra nazione».

Sui giocatori "in dubbio" il nostro selezionatore si è espresso così: «Shaqiri e Okafor si sono allenati bene e sono pronti a giocare. Elvedi e Sommer (alle prese con un forte raffreddore, ndr) hanno passato una notte piuttosto irrequieta, ma saranno pronti domani».

La partita contro i serbi potrebbe dare una bella svolta perfino alla carriera dello stesso... Murat Yakin: «Chi fa questo lavoro sogna di poter vivere momenti simili. Ci siamo guadagnati la qualificazione al Mondiale, ora siamo in una buona posizione e domani vogliamo dimostrare di essere pronti. La mia persona non è così importante, sono sì contento ma allo stesso tempo soffro insieme alla squadra. Gli ottavi? Sarebbe qualcosa di grandioso».

Il microfono è poi passato a Manuel Akanji, uno dei punti di forza della Svizzera. In primo luogo il centrale difensivo è sicuro che la partita di quattro anni fa in Russia non andrà a incidere su quella di domani: «Assolutamente no. Ci stiamo concentrando sul presente e su come vincere venerdì».

Avere a disposizione due risultati su tre è sicuramente un vantaggio, ma... «Il nostro atteggiamento è quello di scendere in campo per ottenere i tre punti. Dovremo essere furbi, ci faremo trovare pronti dal primo minuto».

Un altro argomento che tiene banco in Qatar è quello dell'aria condizionata negli stadi, che sta provocando qualche problemino di salute a parecchie Nazionali (Svizzera compresa)... «Dopo la sfida con il Brasile anch'io ho avuto qualche sintomo, ma adesso sto meglio. C'è voluto un po' per abituarsi, ma in generale l'ho trovata piacevole».

COMMENTI
 
Brissago 1 mese fa su tio
Vinciamo sto derby! Forza Nati!
NOTIZIE PIÙ LETTE