Cerca e trova immobili

HCLIl Lugano si rialza e liquida il Rapperswil

28.11.23 - 22:00
I cambi in attacco di Luca Gianinazzi compiono l’effetto sperato: largo successo del Lugano in casa dei Lakers (1-6)
keystone-sda.ch (CHRISTIAN MERZ)
Il Lugano si rialza e liquida il Rapperswil
I cambi in attacco di Luca Gianinazzi compiono l’effetto sperato: largo successo del Lugano in casa dei Lakers (1-6)
Un successo sontuoso lancia i bianconeri verso il derby di venerdì.
Hockey - LNA28.11.2023

LIVE

Lakers
1 - 6
Lugano
HOCKEY: Risultati e classifiche

RAPPERSWIL - Reduce da due consecutivi capitomboli, contro Berna e Langnau, il Lugano si è rialzato grazie a un rotondo successo esterno sul Rapperswil (1-6).

La fase offensiva bianconera aveva mostrato qualche macchia di ruggine durante il weekend, e così Luca Gianinazzi ha provato a smacchiare il suo ingranaggio con un paio di cambi. Una scelta coraggiosa, quella dell’allenatore ticinese, che ha optato per separare quel primo blocco che tante gioie gli ha regalato nelle scorse settimane. Allontanato dai compagni di merende Carr e Thürkauf, Joly si è spostato in terza linea – accanto ad Arcobello e, all’ala, Ruotsalainen – mentre il suo posto lo ha preso Granlund.

Una mossa certo rischiosa, ma azzeccata. E lo si è visto sin da subito, perché già nel primo periodo – così come nel prosieguo della gara – il Lugano è parso pimpante in zona d’attacco. Ma oltre a ridare brio alla sua formazione, Luca Gianinazzi è stato abile ad individuare come fare male al Rapperswil. Difficile pensare che non si sia trattato di una sua intuizione, visto che tutti e quattro i primi gol dei bianconeri hanno seguito lo stesso copione. Una lunga verticalizzazione, dal terzo difensivo a quello offensivo, per imbeccare l’attaccante libero di lanciarsi a rete.

È così che Ruotsalainen ha aperto le marcature a 7’45”, pescato da Arcobello, che si trovava addirittura dietro la linea della gabbia di Schlegel. Il Rapperswil ha immediatamente pareggiato con Moy (8’43”), ma – nonostante le occasioni fossero arrivate già nel primo – è nel secondo tempo che il Lugano ha compiuto l’allungo decisivo. A lanciarlo, una doppietta di Joly nel giro di 5’ (25’45”, 30’19”). Il canadese si è fatto trovare smarcato prima sul taglio di Granlund, poi su quello di LaLeggia, freddando Nyffeler in maniera fulminea in entrambe le occasioni. Una manciata di minuti più tardi (35’33”), Carr si è iscritto all’albo dei marcatori, sfruttando una coriacea giocata di Thürkauf, anche lui autore di uno splendido passaggio in verticale dopo aver strappato il possesso in difesa.

Non che il Rapperswil sia rimasto a guardare. Ci ha provato, specialmente nel primo periodo e nell’ultima parte del secondo. Tuttavia, il Lugano è stato brillante non solo sotto porta, ma anche a contenere i sangallesi (comunque poco cinici). I Lakers hanno gettato la spugna nell’ultima frazione, soccombendo definitivamente sotto i due gol bianconeri che hanno chiuso la partita: quello di Fazzini a 51’10” – innescato da uno spettacolare gioco di bastone di Carr – e quello di Thürkauf a 54’05”. 1-6 il risultato finale. Un successo che non può non lanciare il Lugano con un certo entusiasmo verso la stracantonale di venerdì.

Sulle altre piste spicca il successo del Kloten, che in casa ha superato 4-3 il Ginevra. Partita vivace con un autentico botta e risposta (da 3-0 a 33), prima del definitivo 4-3 di Aaltonen al 59’.

Tutto facile per il Losanna, che infila la quinta vittoria filata grazie al 6-2 sul Langnau.

Bene anche per lo Zurigo, che si prende la vetta grazie al 4-2 esterno sullo Zugo. Lions a segno con Sigrist (doppietta), Chris Baltisberger e Rohrer.

RAPPERSWIL-LUGANO 1-6 (1-1, 0-3, 0-2)

Reti: 7’45” Ruotsalainen (Arcobello) 0-1; 8’43” Moy (Baragano) 1-1; 25’45” Joly (Granlund) 1-2; 30’19” Joly (LaLeggia) 1-3; 35’33” Carr (Thürkauf) 1-4; 51’10” Fazzini (Carr) 1-5; 54’05” Thürkauf 1-6.

LUGANO: Schlegel, Mi.Müller, Andersson; LaLeggia, Peltonen; Alatalo, Wolf; Guerra; Granlund, Thürkauf, Carr; Verboon, Morini,
Fazzini; Ruotsalainen, Arcobello, Joly; Cormier, Patry, Zanetti; Gerber.

Penalità: Rapperswil 2x2’; Lugano 3x2’.

Note: St. Galler Kantonalbank Arena, 4’339 spettatori. Arbitri: Borga, Wiegand; Urfer, Duc.

CLASSIFICA
PLPuntiWLGFGAGDFORM
1Zurigo5110731916510956LWWWL
2Friborgo51100281317112150LWLWL
3Losanna5188241615412529WWLWL
4Zugo5187211516013129LLLLW
5Berna518420151421402LWLWW
6Davos5182221815212527WLWWW
7Lugano5179232215914514WWWLL
8Ambrì51761921149151-2WLWWW
9Ginevra51741921139153-14WWLLL
10Bienne51711519137139-2LLLLW
11Langnau51701721122157-35WWLWW
12Lakers51621726120148-28WWLLW
13Kloten51521228108173-65LLLWL
14Ajoie5139832110171-61LWLLL
Ultimo aggiornamento: 04.03.2024 08:14
COMMENTI
 

sergejville 3 mesi fa su tio
Il Lugano ha "sfruttato" il momento difficile del sempre rognoso Rappi (e reduce da tre stagioni incredibili), con una prestazione corposa e tambureggiante sin dal'inizio. 1-1 del 1.o tempo che stava strettissimo ai BN, per le belle parate di Nyffeler e per certe occasionissime sprecate. Ecco, forse l'unico neo è proprio quello di aver sciupato tanto; ma c'è anche da sottolineare la percentuale del 100% negli 1 vs Nyffeler. E la scelta di cambiare le linee del GIANA è stata la mossa azzeccata ed a sorpresa. Probabilmente Hedlund si è scervellato alla vigilia per capire come fermare la 1a linea e... zac: 1-6, rispedito al mittente lo schiaffo casalingo di 2 mesi fa. Bravi TUTTI! Con tutti gli stranieri a punti.

F/A-19 3 mesi fa su tio
Una cosa è certa, il Lugano ha un grosso potenziale, quando arriveranno i giochi che contano potrà dire la sua. Altre squadre giocano bene, magari battono anche il Lugano ma hanno dei limiti, non andranno quindi da nessuna parte.

angelina 3 mesi fa su tio
ottimo. bravi, sempre più su.

Ascpis 3 mesi fa su tio
Tanta tanta tanta roba 💪
NOTIZIE PIÙ LETTE