Cerca e trova immobili

PLAYOFFIl Bienne cala il poker, il break è servito. Volano sul 2-0 nella serie anche i Montagnards

01.04.23 - 22:20
Ottima prestazione dei Seelanders, che in gara-2 delle semifinali hanno sconfitto 4-0 lo Zurigo (serie 2-0).
keystone-sda.ch (MICHAEL BUHOLZER)
Il Bienne cala il poker, il break è servito. Volano sul 2-0 nella serie anche i Montagnards
Ottima prestazione dei Seelanders, che in gara-2 delle semifinali hanno sconfitto 4-0 lo Zurigo (serie 2-0).
Lo Chaux-de-Fonds fa la voce grossa nel barrage: Ajoie piegato 4-1. Martedì si torna a Porrentruy per gara-3.
Hockey - LNA01.04.2023

LIVE

Zurigo
0 - 4
Bienne
HOCKEY: Risultati e classifiche

ZURIGO - Solido e spietato, il Bienne ha sbancato la SwissLife Arena di Zurigo vincendo anche gara-2 delle semifinali dei playoff. Si fa in salita la serie per i Lions di Crawford, che questa sera - davanti ai propri tifosi - sono stati sconfitti 4-0.

Perfetta l'entrata in materia dei Seelanders, che con grande concretezza sono volati subito sul 2-0 grazie agli squilli di Sallinen (3') e Tino Kessler, a segno all'11' in powerplay. Anche ad inizio secondo tempo lo Zurigo ha spinto e messo pressione ai bernesi, ma a trovare la via del gol sono stati ancora gli ospiti con Künzle (26').

Vani anche nel terzo periodo i tentativi dei Lions, sempre disinnescati da Van Pottelberghe (shutout). All 59', a porta vuota, Rajala ha poi infilato il definitivo 4-0.

Nello spareggio promozione/relegazione si complica la situazione dell'Ajoie, battuto anche in gara-2 dal La Chaux-de-Fonds. Ottima operazione dei Montagnards, che in casa si sono imposti con un secco 4-1 grazie alle reti di Bengtsson (5'), Olden (22'), Carbis (28') e Andersons (60' a porta vuota).

Ai giurassiani di Julien Vauclair, che ora sono sotto 2-0 nella serie e martedì sono obbligati a reagire a Porrentruy, non è bastata la rete di Frossard per il momentaneo 1-1.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

sergejville 1 anno fa su tio
ma non era solo l'HCL - al mondo - ad avere una Rosa corta, per alcuni Media e tanti tifosi? La superpotenza ZSC, senza Diem, Bachofner e Hollenstein, ovvero una linea... si ritrova ad arrancare in attacco. Non a caso, 120 minuti 0 reti!
NOTIZIE PIÙ LETTE