BOS Bruins
0
Detroit Red Wings
1
2. tempo
(0-0 : 0-1)
FLO Panthers
1
WAS Capitals
4
2. tempo
(1-2 : 0-2)
NJ Devils
0
SJ Sharks
4
2. tempo
(0-1 : 0-3)
MIN Wild
1
ARI Coyotes
1
1. tempo
(1-1)
NAS Predators
3
COB Jackets
0
1. tempo
(3-0)
STL Blues
0
TB Lightning
3
1. tempo
(0-3)
DAL Stars
CAR Hurricanes
02:30
 
BOS Bruins
0
Detroit Red Wings
1
2. tempo
(0-0 : 0-1)
FLO Panthers
1
WAS Capitals
4
2. tempo
(1-2 : 0-2)
NJ Devils
0
SJ Sharks
4
2. tempo
(0-1 : 0-3)
MIN Wild
1
ARI Coyotes
1
1. tempo
(1-1)
NAS Predators
3
COB Jackets
0
1. tempo
(3-0)
STL Blues
0
TB Lightning
3
1. tempo
(0-3)
DAL Stars
CAR Hurricanes
02:30
 
keystone-sda.ch (MARTIAL TREZZINI)
+5
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
SERIE A
3 ore
La Juve torna a respirare
I bianconeri di Allegri passano 2-0 a Salerno. A segno Dybala e Morata.
TENNIS
3 ore
Coppa Davis, la Germania vola in semifinale
I tedeschi piegano la Gran Bretagna a Innsbruck. Decisivo il successo nel doppio
NATIONAL LEAGUE
4 ore
Rivincita Lions, Azevedo stende il Friborgo
Lo Zurigo di Grönborg ha sconfitto i Dragoni all'Hallenstadion (5-4 ai rigori). Davos travolto dal Langnau (6-1).
SWISS LEAGUE
4 ore
Un punto per i Rockets
A Weinfelden i ragazzi di Landry sono stati sconfitti al supplementare per 4-3
HCAP
4 ore
Niente nuova rimonta: l’Ambrì torna a vincere
I biancoblù si sono presi la loro rivincita sullo Zugo alla Bossard Arena (3-4). Il successo mancava da quattro partite.
HCL
4 ore
Carr graffia e il Lugano sorride: Ginevra abbattuto
I bianconeri di McSorley, trascinati dalla doppietta di Daniel Carr, hanno superato con merito il Ginevra.
SERIE A
6 ore
Atalanta straripante, Venezia schiantato
I bergamaschi si sono imposti 4-0 sul Venezia, la Viola 3-1 sulla Sampdoria.
NAZIONALE
7 ore
Svizzera scatenata, Lituania travolta 7-0
Prestazione maiuscola delle rossocrociate, che restano in vetta al Gruppo G nelle qualificazioni verso i Mondiali.
PROMOTION LEAGUE
9 ore
Breitenrain, promozione in sospeso: Bellinzona e Chiasso alla finestra
Salire di categoria? Ci sono problemi di budget e stadio: «Incontreremo la SFL»
NATIONAL LEAGUE
12 ore
Tripletta di rinnovi per il Rapperswil
Il Rapperswil ha blindato Zangger, Wick e Lammer
LUGANO
14 ore
«Lugano merita sicuramente più pubblico e attaccamento»
L'ex allenatore bianconero Livio Bordoli: «È un bel passo in avanti non solo per Lugano ma per tutto il Cantone».
HCL
08.01.2021 - 22:220
Aggiornamento : 09.01.2021 - 11:21

"Doppietta" del Ginevra: l'HCL torna da Les Vernets con le ossa rotte

La compagine ticinese non è riuscita neanche questa sera a espugnare la pista delle Aquile.

Dopo il 7-3 di ieri, i bianconeri sono incappati in una nuova sconfitta, stavolta per 5-2.

di Redazione
Antonio Fontana

GINEVRA - Il Lugano non è stato in grado di vendicarsi sul Servette, incassando la seconda sconfitta in due giorni a Les Vernets (5-2). I bianconeri erano partiti molto bene andando in vantaggio di due gol nel periodo iniziale, ma si sono poi dovuti inchinare alla rimonta ginevrina.

Rispetto al match giocato 24 ore prima, l’unico cambio nello schieramento luganese è stato l’innesto di Traber al posto di Romanenghi nella quarta linea offensiva. Dopo appena 38 secondi di gioco però il complesso di Serge Pelletier ha perso Elia Riva, che è stato costretto a uscire in seguito a un durissimo scontro causato da Riat, punito con una penalità di 5’. I bianconeri non hanno esitato a sfruttare la superiorità numerica, trovando prima il vantaggio grazie a Lajunen (3’45”) e poi raddoppiando con Herburger proprio sul finire del powerplay (5’40”). Le Aquile non si sono fatte scoraggiare dal doppio svantaggio e hanno tentato immediatamente di risalire la china, alzando la pressione sugli avversari. I padroni di casa sono riusciti così ad accorciare le distanze a 11’50” con Winnik.

Intorno alla metà del periodo centrale Winnik ha trovato anche il punto del pari in boxplay (30’49”), approfittando di un sanguinoso errore commesso da Heed e mettendo così a segno una doppietta. In seguito i ginevrini hanno continuato a insistere finché, all’alba dell’ultimo terzo (40’34”), Tömmernes ha trovato il punto che ha permesso ai padroni di casa di completare la rimonta. Il Lugano ha cercato la reazione, ma un altro centro di Winnik (53’27”), questa volta su rigore, ha messo completamente al tappeto la squadra sottocenerina. A porta sguarnita il Servette ha trovato infine il definitivo 5-2 (57’23”).

Questa sconfitta costringe il Lugano a rimanere bloccato al sesto posto in classifica con 33 punti. I ginevrini invece ne approfittano e volano in solitaria al quinto posto, con 3 punti in più e una partita in meno rispetto ai bianconeri.

Ad attendere Arcobello e compagni avrebbe dovuto esserci la sfida contro il Berna, ma, vista la quarantena imposta agli Orsi, nel prossimo turno i bianconeri se la dovranno vedere con il Davos (domenica 10 gennaio, ore 15:45).

GINEVRA - LUGANO 5-2 (1-2; 1-0; 3-0)

Reti: 3’45” Lajunen (Heed) 0-1; 5’40” Herburger (Lajunen, Bertaggia) 0-2; 11’50” Winnik (Miranda) 1-2; 30’49” Winnik (Fehr) 2-2; 40’34” Tömmernes (Winnik, Jacquemet) 3-2; 53’27” Winnik (PS) 4-2; 57’23” Rod 5-2.

LUGANO: Schlegel; Riva, Heed; Wellinger, Loeffel; Wolf, Nodari; Morini; Chiesa; Bertaggia, Arcobello, Boedker; Suri, Lajunen, Walker; Fazzini, Herburger, Bürgler; Lammer, Sannitz, Traber.

Penalità: Ginevra 3x2’ + 1x5’ + 1x10’; Lugano 5x2’ + 2x10’.

Note: Les Vernets, zero spettatori. Arbitri: Wiegand, Salonen, Steenstra, Duarte.

HOCKEY: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch (MARTIAL TREZZINI)
Guarda tutte le 9 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Nano10 10 mesi fa su tio
Da quello che si può vedere da un pò di tempo a questa parte sul ghiaccio, si sta evidenziando la pochezza e limitazione del traghettatore poi confermato come capo allenatore.
Bibo 10 mesi fa su tio
Quel giorno che Pelletier capirà che non paga a lungo termine spremere sempre i giocatori migliori forse la situazione migliorerà, l'ha fatto a Friborgo ed Ambrì e ora a Lugano fa ancora lo stesso...
volabas56 10 mesi fa su tio
@Bibo concordo
angie2020 10 mesi fa su tio
ma tutti qui pollici "all'insu" sono ginevrini o p8 rosiconi? Cmq Riat meriterebbe di non giocare più fintanto che Elia non riprenda le partite ufficiali!
Bibo 10 mesi fa su tio
@angie2020 Saranno gli stessi che fanno la stessa cosa sui post dell'Ambrì, se guardi queste sciocchezze mi sa che sei fra quelli...
Evry 10 mesi fa su tio
Troppi fallacci e mancanza di determinazione a meta campo e sopratutto in difesa, il 22 e il 27 subito le valigie per biasca, il 17 ??? dorme ancora sulle nuvole e si risparmia. Auguri e forza
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-01 02:39:15 | 91.208.130.86