Ti-press (Samuel Golay)
+14
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
NYON
3 ore
Superlega, nullo il procedimento contro Juve, Barça e Real
Annullato il procedimento contro Real Madrid, Barcellona e Juventus. Capitolo chiuso? Forse no...
MOTOMONDIALE
4 ore
«Sono sorpreso che questa tragedia non sia successa prima»
Scott Redding e le gare minori: «I piloti sono tutti troppo vicini fra di loro, non si può correre in queste condizioni».
SERIE A
4 ore
Un punto a testa per Venezia e Torino
Si è chiuso sull'1-1 il posticipo del sesto turno di Serie A.
CICLISMO
7 ore
«Sono stato vicino alla morte, come Pantani»
L'ex campione tedesco ha parlato al podcast di Armstrong: «Mi sono ripreso grazie agli amici. Ora sto molto meglio».
SERIE A
9 ore
L'ira di Mou: «L'arbitro non è stato all'altezza, provo grande frustrazione»
Il coach della Roma: «Questa squadra ha tantissima voglia e un grande cuore».
SERIE A
12 ore
La Juventus perde Dybala e Morata
I bianconeri dovranno fare a meno dei due attaccanti contro Chelsea e Torino.
TENNIS
12 ore
King Roger è nono, il migliore è sempre Djokovic
Sul podio di questa speciale graduatoria ci sono anche Medvedev e Tsitsipas. 46esima piazza per Wawrinka.
NATIONAL LEAGUE
14 ore
Tschumi: ancora una partita di squalifica
Il giocatore bianconero ha ricevuto due match di sospensione, uno dei quali già scontato.
LIGUE 1
14 ore
Mbappé contro Neymar in diretta: «Quel barbone non mi passa la palla...»
È successo in occasione del match contro il Montpellier al momento della sostituzione.
HCAP/HCL
15 ore
Così non basta, l'Ambrì deve reagire e ripartire
Troppo "vulnerabili", nei Grigioni i biancoblù non hanno convinto. Il Lugano, incerottato, ha mostrato carattere.
HCL
01.10.2020 - 22:050
Aggiornamento : 02.10.2020 - 10:05

Zurigo annichilito: bianconeri, esordio col botto

Concreti e attenti, i ticinesi hanno sbranato i Lions.

Il 4-0 della Cornèr Arena ha confermato il valore - altissimo - della rosa a disposizione di Serge Pelletier.

di Redazione
Alex Isenburg

LUGANO - Dopo sette lunghi mesi di attesa forzata il campionato svizzero è tornato in scena, mettendo in atto un grande classico: nel suo debutto stagionale il Lugano ha infatti sconfitto per 4-0 i rivali dello Zurigo. Seppur in numero inevitabilmente ridotto, i tifosi bianconeri accorsi alla Cornèr Arena non hanno fatto mancare il loro sostegno ai propri beniamini e hanno potuto assistere a un incontro di buon livello, giocato a un buon ritmo e con una certa dose di agonismo su ambo i fronti.

Al cospetto della compagine zurighese, indicata dai più come la grande favorita negli usuali pronostici di pre-campionato, il Lugano ha iniziato la partita col piglio giusto, legittimando la supremazia territoriale nel primo terzo con due segnature. Dapprima il redivivo Bürgler ha aperto le marcature in powerplay, poi è stato il neoarrivato Carr a bucare Flüeler con un pregevole backhand per il raddoppio bianconero.

La seconda frazione di gioco si è rivelata più equilibrata, con alcune buone occasioni da una parte e dall’altra, ma sono stati ancora i “Lions” a capitolare. Ci ha infatti pensato Luca Fazzini a sfruttare con un preciso polsino una situazione di due contro uno, portando così la sua squadra in vantaggio di tre reti alla seconda sirena.

Nel terzo periodo Carr, con un tocco nello slot, ha realizzato la sua personale doppietta, confermando già all’esordio lo spiccato fiuto del gol già mostrato in AHL. A completare la buona serata dei padroni di casa c’è stata poi la solida prestazione di Schlegel, capace di resistere a ogni conclusione avversaria e garantendosi in questo modo un meritatissimo shutout.

Benché sia assolutamente insensato e frettoloso trarre considerazioni dopo una sola partita, resta il fatto, evidente, che Serge Pelletier abbia a sua disposizione una rosa di assoluto valore, che può senz’altro essere una delle grandi protagoniste del campionato. Il potenziale messo in mostra nelle amichevoli e in questo esordio lasciano ben sperare i tifosi bianconeri in vista di domani, venerdì, quando alla Valascia andrà già in atto il primo derby stagionale.

LUGANO-ZURIGO 4-0 (2-0, 1-0, 1-0)
Reti: 8’30” Bürgler (Heed, 5c4) 1-0; 17’28” Carr (Bertaggia, Kurashev) 2-0; 27’01” Fazzini (Boedker) 3-0; 50’41” Carr (Kurashev, Bertaggia) 4-0.
LUGANO: Schlegel; Riva, Heed; Wellinger, Loeffel; Nodari, Chiesa; Wolf. Fazzini, Arcobello, Boedker; Bertaggia, Kurashev, Carr; Suri, Herburger, Bürgler; Lammer, Morini, Walker; Traber.
Penalità: 2x2’ Lugano; 1x2’ Zurigo.
Note: Cornèr Arena, 3426 spettatori. Arbitri: Stricker, Stolc; Wolf, Betschart.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Ti-press (Samuel Golay)
Guarda tutte le 18 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
SSG 12 mesi fa su tio
Nano10 1 mese fa su tio "Avendo confermato un allenatore che va bene unicamente come traghettatore non ci si deve meravigliare più di quel tanto" commento scritto dopo la sconfitta con l'Olten dopodiché tante belle vittorie contra squadre di A. Compresa la prima di campionato contro i favoriti al titolo.
BarryMc 12 mesi fa su tio
Un gran bel vedere! Bravi!!
GI 12 mesi fa su tio
Chi ben inizia, è a metà dell'opera, ma meglio restiare con i piedi ben fermi a terra ! Il campionato è ancora lungo.....
Bibo 12 mesi fa su tio
Ottima partita e partenza...
Evry 12 mesi fa su tio
Bravissimi, complimenti e auguri, grazie
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-28 03:47:28 | 91.208.130.87