Immobili
Veicoli

MONDIALI 2020«La motivazione era immensa, ma lo sport deve farsi da parte»

21.03.20 - 17:30
La rassegna iridata è stata annullata. Patrick Fischer: «L'essenziale, in questi momenti, è il bene della popolazione»
Keystone/archivio
«La motivazione era immensa, ma lo sport deve farsi da parte»
La rassegna iridata è stata annullata. Patrick Fischer: «L'essenziale, in questi momenti, è il bene della popolazione»
Anche Lars Weibel, direttore delle squadre Nazionali, ha commentato la decisione della IIHF: «È un duro colpo, ma non era possibile giocare questi Mondiali»
HOCKEY: Risultati e classifiche

ZURIGO - Il campionato del mondo era una sicurezza per gli appassionati, un appuntamento fisso che rarissimamente, nella storia, non è andato in scena. Dal 1930, quando prese la sua cadenza annuale, la competizione non si è disputata solo in dieci occasioni. Sette, dal 1940 al 1946, a causa della Seconda guerra mondiale. Tre, in tempi più recenti (1980, 1984 e 1988), con una motivazione “sportiva”: la concomitanza con i Giochi invernali.

Oggi, a causa dell’emergenza coronavirus, la IIHF è stata suo malgrado costretta ad annullare ufficialmente i Mondiali 2020, che si sarebbero dovuti disputare a Losanna e Zurigo. Un vero peccato, ma una scelta inevitabile. 

«Si tratta di una situazione straordinaria, che richiede misure altrettanto forti e incisive - esordisce Patrick Fischer, head coach della Nazionale Svizzera - L'essenziale, in questi momenti, è il bene della popolazione: lo sport deve farsi da parte. Mi auguro che tutti diano una grande prova di solidarietà, per uscire da questa situazione». La speranza del coach è che i Mondiali possano essere recuperati in Svizzera il prossimo anno, «con il prezioso supporto dei nostri fan».

Sulla stessa linea di pensiero Lars Weibel, direttore delle squadre Nazionali: «Abbiamo lavorato con un'immensa motivazione per organizzare questo Mondiale, vederlo cancellato è un duro colpo, ma non era possibile giocare questi Mondiali. La salute della popolazione ha però la massima priorità: la speranza è che tutti insieme si possa superare rapidamente questa emergenza».

Ovviamente, oltre alla kermesse iridata, sono annullate anche tutte le partite amichevoli che avrebbero dovuto preparare la nostra Nazionale alla rassegna iridata.

COMMENTI
 
Zarco 2 anni fa su tio
Pensiamo ad altro , molto meglio ora
NOTIZIE PIÙ LETTE