Cerca e trova immobili

SUPER LEAGUE«Lugano in crisi? Sì, penso sia la parola giusta»

12.11.23 - 21:00
Croci-Torti e Macek hanno commentato il pesante ko interno del Lugano patito contro lo Zurigo
Ti-press (Elia Bianchi)
«Lugano in crisi? Sì, penso sia la parola giusta»
Croci-Torti e Macek hanno commentato il pesante ko interno del Lugano patito contro lo Zurigo
Macek: «Molte cose sono andate storte».
CALCIO: Risultati e classifiche

LUGANO - Tante defezioni, una sconfitta (quasi) logica per un Lugano a corto di energie ed argomenti nella sfida interna con lo Zurigo. «La verità è che dopo il primo gol ci siamo sciolti - le parole di Mister Croci-Torti - Complimenti allo Zurigo che ha meritato di vincere, arrivavano prima nei duelli e avevano più qualità di noi. Oggi abbiamo fatto tanta fatica a mettere in difficoltà il nostro avversario. Peccato perché non abbiamo avuto una reazione dopo la loro prima rete, che era evitabile. Non dobbiamo però cercare alibi o scuse: ripeto, lo Zurigo ha meritato di vincere perché è stato lucido fino al 90esimo e ci ha concesso molto poco in fase offensiva».   

Il Lugano è sceso in campo senza tantissimi titolari... «Non sono qui a lamentarmi se mi mancavano molti giocatori, quelli che sono scesi in campo oggi potevano giocarsela. Sono invece rammaricato per non aver visto la reazione, ma sono io il primo responsabile se la squadra non riesce ad avere una reazione. Mi metto davanti a tutti, qualcosa è mancato. Dovremo cercare delle soluzioni, sono convinto che abbiamo molta più qualità di quella che oggi non si è vista in campo».  

Un punto in cinque gare di campionato. È crisi a Cornaredo? «Penso sia una parola giusta in questo momento, se ultimamente non vinciamo vuol dire che non stiamo vivendo un bel periodo. Le persone intelligenti in questi periodi cercano nuove soluzioni per capovolgere i fatti. Non cerchiamo scusanti. In queste due settimane dobbiamo recuperare mentalmente e certi giocatori dovranno forzare i ritmi in allenamento. Sarà fondamentale per noi nella prima partita dopo la pausa andare a vincere a Yverdon».

Questa, invece, la lettura di Roman Macek: «Sapevamo degli infortuni, ma oggi volevamo assolutamente fare un'altra partita, abbiamo preso forse qualche gol in maniera troppo "facile". Molte cose sono andate storte. Ci è mancato qualche risultato, soprattutto in campionato. Questa pausa arriva al momento giusto per noi, dovremo ricaricare le batterie, recuperare qualche giocatore e poi subito ripartire bene dalla prima partita dopo la pausa della Nazionale con l'Yverdon. A dicembre ci aspettano molte partite importanti. Crisi? Penso che sia un termine sbagliatissimo, sappiamo tutti quanto sia difficile giocare tre competizioni. Siamo una squadra importante con tante aspettative e daremo il massimo per raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati a inizio campionato».

COMMENTI
 

Flet 3 mesi fa su tio
Livello molto mediocre! dicono! Quando in campo ci sono tutti i giocatori è un altro Lugano! Vuoi provare tu a giocare in questa situazione?

Stefy43 3 mesi fa su tio
c’est

Stefy43 3 mesi fa su tio
c’e la vie caro Macek

Hannoveraner 3 mesi fa su tio
Direi crisi nera , però il parco giocatori è di livello molto mediocre
NOTIZIE PIÙ LETTE