Immobili
Veicoli

CONFERENCE LEAGUEUn ottimo primo tempo non basta: Lugano out dalla Conference

11.08.22 - 21:08
I bianconeri ci hanno provato senza però riuscire a rimontare lo 0-2: nel ritorno il Beer Sheva si è imposto 3-1
Ti-press (Massimo Piccoli)
Un ottimo primo tempo non basta: Lugano out dalla Conference
I bianconeri ci hanno provato senza però riuscire a rimontare lo 0-2: nel ritorno il Beer Sheva si è imposto 3-1
Zurigo ai playoff di Europa League.

NETANYA - Nessun miracolo, nessuna rimonta: il Lugano è fuori dalla Conference League. Ai bianconeri, scesi in campo per il ritorno del terzo turno di qualificazione alla Conference League con una formazione rabberciata e priva di diversi titolari, non è riuscito l'exploit di rimontare il 2-0 subito sette giorni fa a Cornaredo. A Netanya - dopo giorni d'incertezza, di dubbi e anche di paura per una trasferta in Isreale che giustamente non lasciava tranquilla la compagine ticinese viste le tensioni attorno alla Striscia di Gaza - gli uomini di Mattia Croci-Torti sono stati sconfitti per 3-1. 

Coraggio e determinazione: sono questi gli ingredienti messi in campo dal Lugano nel primo tempo. Dopo un rigore dubbio non concesso in apertura di confronto, gli ospiti hanno continuato a pigiare sull'acceleratore. Attorno al 20' una bella conclusione di Doumbia è andata a far la barba al palo della porta israeliana. 

Al 42' ecco poi la ghiottissima occasione per raccogliere i frutti della grande mole di gioco prodotta: purtroppo però il rigore (potente ma centrale) di Sabbatini è stato contenuto dal portiere avversario.

Chi sbaglia paga è un vecchio adagio che suo malgrado questa volta ha "colpito" il Lugano. Al 50', infatti, sugli sviluppi di un calcio d'angolo, Miguel Vitor ha infilato Saipi con un colpo di testa imprendibile. Una doccia gelata per il complesso ospite. Una sentenza. 

Dieci minuti più tardi sono stati ancora gli israeliani a colpire: su un nuovo calcio da fermo, Hajdari ha sfortunatamente deviato con la testa il pallone nella sua porta.

Al 73' - a giochi ormai compromessi - è stato concesso un nuovo penalty al Lugano, questa volta trasformato da Doumbia. All'85' la segnatura di Rotem Hatuel ha infine messo la parola fine all'avventura europea dei ticinesi. 

Per questi ultimi un esito quasi scontato, anche se l'ottimo primo tempo ha fatto sperare per un attimo tutto il popolo bianconero. 

In Europa League tutto semplice per lo Zurigo, abile a "confermare" il successo dell'andata (2-0). Al Letzigrund i tigurini hanno battuto nuovamente i nordirlandesi del Linfield (questa volta per 3-0), staccando il ticket per i playoff dove affronteranno gli scozzesi dell'Heart of Midlothian. Nel match di questa sera sono andati a segno Avdijaj (doppietta) e Santini. 

Tornando al terzo livello europeo il Basilea ha strappato in extremis il pass per i playoff di Conference. Dopo l'1-0 incassato in Danimarca sul campo del Brondby, i renani davanti al pubblico amico hanno festeggiato la qualificazione dopo i rigori. Tempi regolamentari e supplementari - chiusisi sul 2-1 in virtù delle reti renane di Fabian Frei su rigore e Zeqiri (intercalate dal gol di Kvistgaarden) - non sono bastati a dividere le due squadre, che si sono giocati il passaggio del turno nei sempre insidiosi penalty.

Già forte del 2-0 colto in Finlandia contro il KuPS, lo Young Boys si è concesso il bis vincendo anche la sfida di ritorno per 3-0 (doppietta di Nsame e gol di Sierro), avanzando nella competizione. 

BEER SHEVA-LUGANO 3-1 (0-0)
Reti: 51' Vitor 1-0; 65' Hajdari (autogol) 2-0; 73' Doumbia 2-1; 85' Hatuel 3-1.
Lugano: Saipi, Arigoni (58' Durrer), Mai, Hajdari, Valenzuela (73' De Queiroz), Mahmoud (73' Molino), Doumbia, Haile-Selassie (58' Maccoppi), Sabbatini, Mahou, Babic (73' Casciato). 

COMMENTI
 
sergejville 1 mese fa su tio
Un buon Lugano che meritava di andare in pausa in vantaggio. Peccato per il rigore, episodio importante, tirato malissimo. E si che Sabbatini era stato uno dei più intraprendenti nel 1.o tempo. Ma forse la qualificazione si era decisa con lo 0-2 di Cornaredo. Peccato anche non aver approfittato della debolezza degli avversari o forse della loro poca concentrazione. Bravi i bianconeri cmq, al di là degli errori tecnici. E che il Crus forse misuri un po' i... complimenti: "parlare di dominio e di grande partita" forse è un po' fuori luogo. Non solo per il 3-1 ma anche per la prestazione a inizio ripresa.
angie2020 1 mese fa su tio
ma tutti quelli che hanno messo la faccina sorridente ed il pollice su, sono tifosi israeliani o frustrati di squadrette di serie B? Mah! Comunque e sempre forza Lugano. I giovani, come li ho visti alla televisione, danno speranze.
cle72 1 mese fa su tio
Unico commento degno di nota tra persone infantili. Questa volta devo farti i complimenti. Forza Lugano sempre e comunque.
Evry 1 mese fa su tio
Meglio cosi perche certamente non avrebbe fatto bella figura e denigrato il calcio ticinese. Forza Lugano ma...
F/A-19 1 mese fa su tio
Povero Lugano, con una squadra così ci saranno purtroppo altre delusioni, servono giocatori di valore, servono più soldi, serve realizzare almeno i rigori, il gol della bandiera su rigore inesistente ma comunque l’unica gioia. Attenzione anche ai gol subiti, una valanga, così non si può andare avanti. È un po’ come vedere le Ferrari, brave e forti fin che vogliamo ma alla fine perdono sempre. Speriamo in un futuro migliore.
cle72 1 mese fa su tio
Che povere persone coloro che gioiscono per una sconfitta e non contenti prendono in giro i giocatori, storpiando il loro cognome. Crescere forse è ora., certi atteggiamenti forse li avevo alle elementari, quanto si vinceva un derby o altro e lo sfotto verso i compagni di fede sportiva diversa. L'asilo vi potrebbe ancora accogliere a braccia aperte. Povero Ticino
Evry 1 mese fa su tio
bei commenti da parte di un tricolore. Guardati allo specchio !
F/A-19 1 mese fa su tio
Hai inventato l’acqua calda, non ti sei ancora accorto che nello sport c’è chi vince e c’è chi perde, chi vince gioisce anche perché l’avversario ha perso. Rilassati e tr..ba di più .
cle72 1 mese fa su tio
Ribadisco bambino, levati il ciuccio dalla bocca e cresci. Anche questo tuo commento, svela la tua immaturità. E con questo vi lascio nella vostra ignoranza, infantile.
F/A-19 1 mese fa su tio
Era solo un consiglio, comunque lo dice anche la comunità scientifica che fa bene, poi fa come vuoi, ma neanche i preti si comportano come te.
cle72 1 mese fa su tio
Ribadisco a te e al compar volpone qui sotto. Fate crescere il neurone, non lasciatelo all'infanzia. Che livello.
spike3.0 1 mese fa su tio
Gus a parte, chiaro...
spike3.0 1 mese fa su tio
Sport, forma esplicita di sfogo e felicità...quattro pezzenti qua sotto spero non abbiano figli a cui insegnare tanta scemenza...forza Lugano, bravi ragazzi
Gio58 1 mese fa su tio
Complimenti, un vero signore!! Spero che ripensando a quanto scritto si vergogni almeno un pò.
cle72 1 mese fa su tio
Ah perché denigrare, prendere in giro, storpiare un cognome è da veri signori? Storpiare un cognome è anche maleducazione verso i genitori, i nonni i bisnonni della persona. Non parli di rispetto, e non difenda persona che non ne hanno un briciolo. Scende al loro livello d immaturità.
F/A-19 1 mese fa su tio
Per me hai qualche problema serio, forse non è solamente uno sfogo ogni tanto, c’è qualcosa di più grave....mah...
Gimmi 1 mese fa su tio
Hanno imitato Jorginho😂😂
F/A-19 1 mese fa su tio
Che disastro! E si che hanno giocato con una squadra che non ha messo nessun impegno. Tre rigori, quello di Ciabattìni è inconcepibile, il terzo non c’era ma nel complesso l’ennesima figura.
Evry 1 mese fa su tio
Esatto, prestazione vergognosa !
Gus 1 mese fa su tio
Veramente peccato!
Gio58 1 mese fa su tio
Non è possibile sbagliare tutti questi rigori!! Assolutamente inconcepibile. Non si tratta di hockey su ghiaccio dove è più facile sbagliare che segnare
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT