Immobili
Veicoli
YB al tappeto, il Lugano “vede” il terzo posto

SUPER LEAGUEYB al tappeto, il Lugano “vede” il terzo posto

07.05.22 - 19:56
Il Lugano ha battuto 3-1 in rimonta lo Young Boys, avvicinandolo in classifica. San Gallo battuto
Ti-press (Samuel Golay)
YB al tappeto, il Lugano “vede” il terzo posto
Il Lugano ha battuto 3-1 in rimonta lo Young Boys, avvicinandolo in classifica. San Gallo battuto
I bernesi hanno ora solo tre punti di “margine” sui ticinesi. Lo Zurigo batte anche il San Gallo.

LUGANO - Un bel Lugano, pimpante e attento, ha battuto una big per la prima volta nella stagione dopo aver rimediato quasi solo sconfitte (un pari): il 3-1 rifilato allo Young Boys lo ha rilanciato nella volata al terzo posto. 

Ancora in corsa per acciuffare il podio della classifica - strappandolo proprio ai gialloneri - i bianconeri (verdi per l’occasione) hanno disputato una partita generosa e caparbia. Hanno messo da parte per 90’ ogni pensiero relativo alla finale di Coppa Svizzera e si sono tuffati completamente in uno scontro diretto difficile quanto importante. A livello “matematico”, ovviamente, ma anche per quanto riguardava la testa: in difficoltà contro le grandi per tutto l’anno, dal match contro i bernesi i ticinesi cercavano risposte. 

E le hanno ottenute. E sono state tutte positive. Hanno dimostrato di essere in buona forma, di saper giocare (bene) a calcio, di saper soffrire come anche di riuscire ad adattarsi alla perfezione alle varie situazioni che solitamente una partita propone. Nel primo tempo hanno patito il controllo palla e la determinazione dei rivali? Non si sono scomposti e hanno disinnescato ogni tentativo di affondo. A inizio ripresa sono stati messi al muro dal veloce punto di Camara (46’)? Non si sono scomposti e hanno immediatamente trovato il pari con Amoura (49’). Ripreso, lo Young Boys è sembrato cominciare a giocare per il pari? Non si sono scomposti e, pur attenti a non scoprirsi, hanno aumentato il ritmo e piazzato il colpo del sorpasso ancora con Amoura.  

In totale controllo del match e con la possibilità di “scherzare tatticamente” con i gialloneri, negli ultimi 20’ il Lugano ha completato l’opera confermando di essere estremamente maturo. Ha traballato davanti all’ovvia pressione portata dagli avversari (rosso a Saipi all'87', fallo di reazione) ma non è inciampato, riuscendo a difendere fino 95', quando Haile-Selassie ha poi chiuso i conti, un vantaggio meritato.

La Coppa Svizzera e il temibile San Gallo? C’è tempo. Adesso per i ticinesi è il momento di prendere gli applausi per un campionato che può dire ancora molto.

Nell'altra partita del sabato di Super League lo Zurigo, già campione ma evidentemente non ancora sazio, è andato a vincere 2-1 a San Gallo. Il gol di Mets e l'autorete di Maglica hanno, praticamente, escluso i biancoverdi dalla corsa al terzo posto. 

LUGANO-YOUNG BOYS 3-1 (0-0)
Reti: 46’ Camara 0-1; 49’ Amoura 1-1; 70’ Amoura 2-1; 95' Haile-Selassie 3-1.
LUGANO: Saipi; Valenzuela, Ruëgg (62’ Custodio), Ziegler, Daprelà (62’ Hajrizi); Lovric, Sabbatini, Lavanchy; Bottani (71’ Haile-Selassie), Celar, Amoura (90' Osigwe).

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE SPORT