Immobili
Veicoli

SUPER LEAGUEI bianconeri sono pronti per riprendere da dove si erano fermati

06.01.21 - 08:00
L'attaccante del Lugano Mattia Bottani è carico per questo 2021: «Vogliamo restare il più in alto possibile»
Ti-press (Alessandro Crinari)
I bianconeri sono pronti per riprendere da dove si erano fermati
L'attaccante del Lugano Mattia Bottani è carico per questo 2021: «Vogliamo restare il più in alto possibile»
CALCIO: Risultati e classifiche

LUGANO - Il Lugano è pronto per riprendere il campionato dopo la mini sosta invernale di Super League.

Nel pomeriggio di ieri il gruppo si è allenato per la prima volta in questo 2021 alla corte di Maurizio Jacobacci, mentre sabato è previsto il primo e unico test amichevole contro il Chiasso (ore 12.30). I bianconeri scenderanno poi in campo per recuperare due match rinviati: a Sion (17 gennaio) e in casa contro l'YB (20 gennaio). «Rispetto agli altri anni è stata una pausa più corta e anche un po' speciale vista la situazione legata al coronavirus, ma almeno abbiamo avuto la possibilità di tirare il fiato», ha analizzato Mattia Bottani a margine del primo allenamento collettivo. «Siamo rimasti a casa al sicuro a ricaricare le batterie».

La formazione ticinese aveva terminato il proprio 2020 lo scorso 23 dicembre dopo lo 0-0 ottenuto in casa contro il Losanna. Poi due settimane di stop... «L'impatto con il campo è stato buono, anche se è sempre dura riprendere. Gli allenamenti sono più lunghi e ci prepariamo su spazi più grandi. Facciamo un po' più di fatica ma è giusto così, abbiamo poco tempo per arrivare pronti alla prossima partita. In ogni caso in quest'ultimo periodo abbiamo seguito un programma personalizzato per mantenerci in forma fisicamente e per non perdere quanto di buono abbiamo fatto vedere nelle ultime uscite».

Ma cosa si aspetta Bottani dal campionato? «Personalmente il mio obiettivo è quello di non fermarmi più, di non avere più intoppi e di continuare sui livelli degli ultimi incontri. Per quanto riguarda il collettivo invece vogliamo restare il più in alto possibile, continuando sulla stessa strada messa in evidenza nel 2020. Dove si puo migliorare? Ogni tanto ci manca forse un po' di coraggio. Anche se il nostro punto di forza è sempre stato quello di rimanere compatti dietro e di prendere pochi gol, dovremmo provare a prendere in mano il pallino del gioco un po' più spesso, alzare la squadra e giocare venti metri più in avanti».

COMMENTI
 
Capra 1 anno fa su tio
Lugano
NOTIZIE PIÙ LETTE