Immobili
Veicoli
Keystone
BUENOS AIRES
11.11.2020 - 22:000
Aggiornamento : 12.11.2020 - 10:17

«Un miracolo sia stato rilevato questo ictus cerebrale»

L'avvocato dell'ex star del Napoli: «Diego ha passato il momento più difficile della sua vita».

Nel frattempo il 60enne ha ricevuto luce verde per lasciare l'ospedale

BUENOS AIRES - Hanno spaventato tutti le condizioni fisiche (e psicologiche) con cui Diego Armando Maradona si è presentato in ospedale alcuni giorni fa. Inizialmente si pensava "soltanto" a una forma lieve di depressione. Ed invece - dopo analisi più approfondite - i medici hanno dovuto sottoporre con una certa urgenza il paziente a un'operazione per rimuovere un'ematoma subdurale al cervello. In serata Leopoldo Luque, il medico personale dell'ex star del Napoli, ha dato la notizia tanto attesa: Maradona può lasciare la Clinica Olivos.

In merito all'intervento, nelle scorse ore si era espresso Matias Morla (avvocato del Pibe de Oro) parlando di miracolo... «Diego ha passato forse il momento più difficile della sua vita, credo sia un miracolo che sia stato rilevato questo ictus cerebrale che avrebbe potuto costargli la vita. Grazie a Dio quel pericolo è scomparso la scorsa settimana, grazie all’intervento del dottor Luque che l’ha rilevato in tempo».

Il fatto che Maradona possa lasciare l'ospedale non significa che tutto è passato. Anzi. Diego Diaz, lo psicologo del 60enne, ha spiegato come il paziente necessiti di essere monitorato a 360 gradi: «Fondamentale sarà il supporto familiare. In certe questioni è proprio come tutti gli altri, con gli stessi limiti, difficoltà e vantaggi che ha ogni essere umano. L'importante oggi è che sia stabilizzato, che sia controllato in termini di gestione farmacologica, livelli di cibo e riposo». 

CALCIO: Risultati e classifiche

keystone-sda.ch / STF (Natacha Pisarenko)
Guarda le 2 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-20 11:48:36 | 91.208.130.86