Langnau
1
Zugo
2
fine
(1-0 : 0-2 : 0-0)
Losanna
4
Berna
1
fine
(1-0 : 2-0 : 1-1)
Lakers
3
Ajoie
2
fine
(1-1 : 1-1 : 1-0)
Friborgo
3
Lugano
2
fine
(0-0 : 1-2 : 2-0)
Zurigo
4
Davos
3
fine
(0-1 : 1-1 : 3-1)
Ambrì
4
Bienne
0
3. tempo
(3-0 : 0-0 : 1-0)
Kloten
3
Langenthal
0
fine
(1-0 : 0-0 : 2-0)
La Chaux de Fonds
5
GCK Lions
2
fine
(1-1 : 2-0 : 2-1)
Turgovia
3
Visp
2
fine
(1-1 : 0-1 : 1-0 : 1-0)
Ticino Rockets
6
Zugo Academy
5
fine
(1-3 : 2-0 : 2-2 : 0-0 : 1-0)
Sierre
2
Olten
3
3. tempo
(0-1 : 1-2 : 1-0)
Langnau
1
Zugo
2
fine
(1-0 : 0-2 : 0-0)
Losanna
4
Berna
1
fine
(1-0 : 2-0 : 1-1)
Lakers
3
Ajoie
2
fine
(1-1 : 1-1 : 1-0)
Friborgo
3
Lugano
2
fine
(0-0 : 1-2 : 2-0)
Zurigo
4
Davos
3
fine
(0-1 : 1-1 : 3-1)
Ambrì
4
Bienne
0
3. tempo
(3-0 : 0-0 : 1-0)
Kloten
3
Langenthal
0
fine
(1-0 : 0-0 : 2-0)
La Chaux de Fonds
5
GCK Lions
2
fine
(1-1 : 2-0 : 2-1)
Turgovia
3
Visp
2
fine
(1-1 : 0-1 : 1-0 : 1-0)
Ticino Rockets
6
Zugo Academy
5
fine
(1-3 : 2-0 : 2-2 : 0-0 : 1-0)
Sierre
2
Olten
3
3. tempo
(0-1 : 1-2 : 1-0)
Ti-press (Elia Bianchi)
+4
SUPER LEAGUE
02.11.2020 - 08:000
Aggiornamento : 18:10

Noi a lezione da Italia&Co

Continui rinvii nelle discipline di squadra? Un regolamento più snello salverebbe la situazione.

Nella vicina Penisola e in altri Paesi europei il protocollo sportivo permette ai vari campionati di continuare.

Una partita su sei per l’hockey, una su cinque per il calcio: la domenica degli sportivi è stata magrissima. 

“C’è il coronavirus”, “Non si sarebbe potuto fare altrimenti”, “La priorità è la sicurezza di tutti”... sono le giustificazioni andate per la maggiore davanti al malumore di addetti ai lavori e tifosi. Ma davvero tale situazione era inevitabile? Una differente sensibilità politica sull’argomento avrebbe di certo reso meno difficile la gestione dei contagiati e il regolare svolgimento dei campionati. Come? Sarebbe bastato - o basterebbe, visto che una modifica al protocollo è sempre possibile (e auspicabile) - copiare quello che stanno facendo in molti Paesi europei. Nel tentativo di creare meno ritardi e problemi possibili ai club - che hanno ricchi accordi con sponsor e tv da salvaguardare - in giro per il continente stanno trattando i controllatissimi atleti professionisti in modo diverso rispetto ai comuni cittadini. 

A seguito di una positività in squadra, in Svizzera entra in scena il Medico cantonale il quale, ricostruiti i movimenti fatti e i contatti avuti dal contagiato (e raccolti i risultati dei test di tutti gli altri elementi del team), decide per l’eventuale quarantena di una parte o di tutto il gruppo. Spesso si va per il “tutti fermi”. Risultato? Le partite saltano una dopo l’altra. 

In Italia invece, giusto per guardare chi ha il protocollo più moderno, la FIGC ha scelto una via molto meno invasiva. Prima del weekend, a Roma hanno modificato un regolamento già attuale, snellendo procedure e velocizzando tempi. 

Pur osservando parametri estremamente rigidi per positivi con o senza sintomi, per salvaguardare il loro sport hanno scelto vie diverse per il trattamento del “resto del gruppo”. Hanno per esempio deciso di regolarizzare l’utilizzo dei test rapidi (test antigenici) invece dei tamponi molecolari PCR. Questi sono effettuati 48 ore prima e il giorno stesso di un match, oltre che per il classico monitoraggio (ogni 48 ore) in caso di isolamento fiduciario. In caso di positività, il contagiato di turno va in isolamento, mentre il resto del gruppo deve passare attraverso esami sierologici e periodici test rapidi. Tutti i giocatori negativi devono inoltre rispettare un regime di isolamento fiduciario e non possono avere contatti con l’esterno. Dove sta la differenza con la Svizzera? Che in caso di risultati negativi, gli altri atleti possono comunque continuare ad allenarsi e prendere parte alle partite in calendario. Disagi sì, ma non giganteschi come alle nostre latitudini. Stadi vuoti sì, ma sponsor e tv “soddisfatti”. Non è il massimo ma è sicuramente il meno peggio. È una mano tesa verso uno sport boccheggiante.

CALCIO: Risultati e classifiche

Ti-press (Elia Bianchi)
Guarda tutte le 8 immagini
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Indira69 11 mesi fa su tio
Quarantene light,bolle e via spediti,se gli altri campionati proseguono tranquilli ed il nostro é impanatato,evidentemente qualcosa non sta funzionando;protocollo sanitario comune a livello nazionale ed il miglioramento sarà immediato.
Diavoletto 11 mesi fa su tio
Quanto costa e chi paga i tamponi ? Questo è il problema !! Poi spiegaci cosa è isolamento fiduciario Se lo potete tradurre in italiano, in modo che tutti capiscono
Dani 11 mesi fa su tio
Resilienza nella vita e nello sport!!
roma 11 mesi fa su tio
...grazie per l'articolo. Evitate però di mettere la tribuna di Cornaredo come fotografia perchè grazie a questo stadio ormai Lugano e il cantone sono lo zimbello sportivo dell'intera Svizzera.
cle72 11 mesi fa su tio
@roma Intanto è lo stadio con il miglior manto erboso in Svizzera. Anzi ho sentito voci che parlano di prato sintetico nel nuovo stadio... Speriamo non si faccia questa scelta, non ecologica e con costi paragonabili ad un prato vero.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-28 22:42:13 | 91.208.130.85