Immobili
Veicoli

GAMESI migliori games di un 2020 decisamente atipico

14.01.21 - 18:08
Soprattutto a causa della pandemia. Le conferme, le delusioni e le sorprese
NaughtyDog/Ubisoft/Nintendo/Innersloth
I migliori games di un 2020 decisamente atipico
Soprattutto a causa della pandemia. Le conferme, le delusioni e le sorprese

LUGANO - Il 2020 è stato un anno fuori dagli schemi anche per i videogiochi, e non poteva essere altrimenti. Impossibile, d'altronde, che la pandemia – con le sue limitazioni al quotidiano e al mondo del lavoro – non finisse per influenzare in maniera importante anche il mondo del joypad.

Ma se è stato un anno di uscite, concedeteci il termine, “monche” è anche vero che c'è anche chi arrivato all'appuntamento con lo scaffale in ottima forma. Quello appena trascorso non sarà un anno sconvolgente per quantità e varietà di uscite ma di sicuro qualità ce n'è stata.

Se l'atteso “Cyberpunk 2077” non è riuscito a mostrarsi in splendida forma (a causa dei bug) “The Last of Us 2” di Naughty Dog in esclusiva per Playstation 4 ha invece confermato e stupito. Anzi, la parola giusta forse sarebbe scioccato.

Tanto strepitoso da vedere e da giocare quanto straziante da vivere. E poi lungo, lunghissimo, come non se ne giocavano da tempo. La guerra all'ultimo sangue fra Ellie e Abby è senza troppi dubbi la cosa migliore che i videogame ci abbiano regalato da un po' di tempo a questa parte.

Forse più canonico, ma non per questo meno degno di lode, è invece l'ultimo episodio della saga degli Assassini di Ubisoft: “Assassin's Creed: Valhalla” arrivato sicuramente in sordina, ci ha spiazzato per la sua bellezza mozzafiato (su Pc e sulle macchine next-gen è una meraviglia) ma anche per storia, trovate di gioco e per una ricostruzione dell'Inghilterra medievale davvero degna di una serie tv. Insomma, l'avventura dell'orfano/a Eivor merita di essere giocata.

Medaglia di bronzo, infine, per uno dei titoli che ha impazzato durante i primi mesi del 2020: “Animal Crossing: New Horizons” per Nintendo Switch che ci ha permesso una pacifica fuga dal presente pandemico su una coloratissima isola tropicale.

Quelle sorprese venute dal... gratis

Va bene i titoli di cassetta, ma gli “altri” re di questo 2020 sono un tris di giochi gratuiti che hanno letteralmente dominato streaming e video su YouTube e Twitch.

Stiamo parlando di fenomeni gratuiti e multipiattaforma come “Among Us”, “Fall Guys” e il cinese “Genshin Impact”. Tre giochi straseguiti dagli youtuber più di grido e anche giocatissimi da milioni e milioni di gamer.

I primi due, poi, hanno ridefinito il concetto di videogioco multiplayer, proiettandolo là dove non era mai giunto prima. Vero fenomeno dell'anno è senza dubbio “Among Us”, una sorta di versione digitale del gioco di società “Lupi Mannari” (ve lo ricordate?), che ha letteralmente imperversato negli States e pure da noi.

“Fall Guys”, invece, ci ha fatto rivivere emozioni da “Giochi senza frontiere” con uno spruzzo di “Mai dire banzai”. Curiosi? Il consiglio è solo uno: andateveli a provare. E buon gioco!

Autore: ZAF

NOTIZIE PIÙ LETTE