Cerca e trova immobili

SVIZZERACommercio al dettaglio, in febbraio calo delle vendite ma sale il fatturato

02.04.24 - 10:19
I risultati del mese appena trascorso, calcolati dall'Ufficio federale di statistica
Depositphotos (YuliyaKirayonakBO)
Fonte ats
Commercio al dettaglio, in febbraio calo delle vendite ma sale il fatturato
I risultati del mese appena trascorso, calcolati dall'Ufficio federale di statistica

NEUCHÂTEL - Vendite in calo in febbraio per i negozi stanziali e in rete svizzeri, che hanno visto il loro fatturato registrare una diminuzione - corretta per spurgare gli effetti dei differenti giorni di vendita e festivi - dello 0,4% rispetto allo stesso mese del 2023. Nel confronto con gennaio - e al netto delle variazioni stagionali - il calo è stato dello 0,2%, ha comunicato oggi l'Ufficio federale di statistica (UST).

Quelli indicati sono i valori nominali: in termini reali, cioè tenendo conto dell'inflazione, le variazioni sono del -0,2% (anno) e del -0,1% (mese). I dati sono provvisori, riferisce l'ufficio con sede a Neuchâtel.

Dopo la correzione in base all'effetto dei giorni di vendita e dei giorni festivi, nel mese di febbraio il commercio al dettaglio, esclusi i distributori di benzina (su cui incide il molto volatile prezzo del petrolio), ha registrato una progressione dei fatturati pari allo 0,1% in termini nominali su base annua (in termini reali +0,2%).

Il commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacchi, sempre su base annua, ha segnato un aumento delle vendite dello 0,7% in termini nominali (in termini reali -0,4%) e il comparto non alimentare una stagnazione in termini nominali (in termini reali: +1,1%).

La statistica, fornita mensilmente dall'UST, si basa sui dati di un campione di circa 3'000 aziende attive nel settore del commercio al dettaglio in Svizzera. Le imprese più piccole vengono consultate a intervalli trimestrali in merito al loro fatturato mensile.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE