Cerca e trova immobili

SVIZZERABrusco calo dell'inflazione a gennaio

13.02.24 - 08:45
È scesa all'1,3%, a dicembre era all'1,7%, oltre le più rosee aspettative degli esperti
Depositphotos (marek_usz)
Fonte Ats
Brusco calo dell'inflazione a gennaio
È scesa all'1,3%, a dicembre era all'1,7%, oltre le più rosee aspettative degli esperti

NEUCHATEL - Il dato dell'inflazione in Svizzera nel mese di gennaio ha sorpreso perfino gli esperti. Nel mese di gennaio l'indice su base annua è sceso all'1,3%, con un brusco calo rispetto all'1,7% del mese di dicembre.

Gli economisti consultati dall'agenzia finanziaria AWP avevano previsto valori compresi tra l'1,5% e il 2,2%. Ora si trova al livello più basso dall'autunno 2021, indica oggi l'Ufficio federale di statistica (UST). A dicembre, l'inflazione era salita dall'1,4 all'1,7%.

Leggero aumento dei prezzi al consumo
L'indice nazionale dei prezzi al consumo (ICP) è aumentato dello 0,2% a 106,4 punti a gennaio rispetto al mese precedente. Secondo l'UST, l'aumento è dovuto a diversi fattori, tra cui l'aumento dei prezzi dell'elettricità e degli alberghi. Sono cresciuti anche i prezzi dell'assicurazione autoveicoli e dei pasti in ristoranti e bar.

Dal canto loro, i prezzi del trasporto aereo sono diminuiti, così come quelli dell'abbigliamento e delle scarpe.

Il livello dell'inflazione in Svizzera è ancora moderato rispetto ad altri Paesi. In Germania, ad esempio, era del 2,9% a gennaio, mentre era del 2,8% nell'intera zona euro.

NOTIZIE PIÙ LETTE