Keystone - foto d'archivio
SVIZZERA
05.11.2020 - 07:250
Aggiornamento : 08:30

Per Swiss è profondo rosso

Nello stesso periodo dello scorso anno l'utile era di 489,6 milioni di franchi

Le conseguenze? Congelate le assunzioni, modelli di lavoro a tempo parziale con salari più bassi, pensionamenti anticipati e tagli al personale.

ZURIGO - Nei primi nove mesi dell'anno, Swiss ha registrato una perdita operativa di 414,7 milioni di franchi, contro un utile di 489,6 milioni nello stesso periodo del 2019.

Il calo del fatturato - annunciato dalla compagnia in una nota - è del 61,8%. Di fronte alla crisi del Covid-19 e alle restrizioni di viaggio decretate a livello globale, il numero di passeggeri trasportati è crollato del 69,8% a 4,3 milioni.

«Grazie alla significativa riduzioni dei costi e all'aumento dell'offerta durante i mesi estivi, la perdita operativa è stata inferiore nel terzo trimestre rispetto al secondo». Ma Swiss, considerata anche la seconda ondata, deve ridurre ulteriormente la sua offerta invernale e ha avviato un ampio programma di ristrutturazione. I progetti di investimento non urgenti sono stati congelati, così come le assunzioni. Swiss ha inoltre introdotto modelli di lavoro a tempo parziale con salari più bassi e dei pensionamenti anticipati. Insieme alle partenze volontarie, queste misure porteranno alla soppressione di circa 1'000 impieghi nell'arco di due anni. Ulteriori misure sono attualmente all'esame.

La direzione prevede inoltre che la compagnia incrementi ulteriormente le perdite entro la fine dell'anno.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-01 02:25:32 | 91.208.130.87