Immobili
Veicoli

SVIZZERABio oltre quota 10%: è la prima volta

06.05.20 - 11:00
Lo annuncia Bio Suisse. Romandia campione d'acquisti seguita dalla Svizzera tedesca. Ticino in coda.
Keystone
Fonte Ats
Bio oltre quota 10%: è la prima volta
Lo annuncia Bio Suisse. Romandia campione d'acquisti seguita dalla Svizzera tedesca. Ticino in coda.

BERNA - Lo scorso anno, per la prima volta, i prodotti biologici hanno raggiunto una quota di mercato superiore al 10% in Svizzera (10,3%). Le vendite di alimenti con il marchio della gemma sono aumentate del 5,6% rispetto al 2018, a 3,2 miliardi di franchi. In cinque anni la crescita è stata di 1 miliardo di franchi.

In media, nel 2019 ogni svizzero ha acquistato prodotti biologici per un valore di 377 franchi, ha annunciato oggi Bio Suisse in occasione della conferenza stampa annuale. Il 57% dei consumatori mette nel proprio paniere prodotti biologici ogni giorno o più volte a settimana, è stato rilevato.

Le vendite di prodotti biologici sono aumentate in quasi tutte le regioni del Paese, ha indicato il direttore generale di Bio Suisse, Balz Strasser, citato in una nota. Con un tasso di crescita del 4,7%, la Romandia si è classificata davanti alla Svizzera tedesca (3,1%) e per la prima volta ha raggiunto la quota di mercato più elevata (10,5% contro il 10,4% oltre Sarine). In Ticino il fatturato è aumentato dell'1,3%, per una quota di mercato dell'8,9%.

I più venduti sono stati i prodotti freschi: quasi una persona su tre (28,7%) ha comprato uova, il 26,1% pane e 23,1% verdure biologiche. Con appena il 7,4%, la quota rappresentata dai beni di consumo confezionati è risultata notevolmente inferiore. La crescita in questo segmento comunque è quasi tre volte superiore a quella dei prodotti freschi, ha dichiarato Jürg Schenkel, responsabile marketing di Bio-Suisse.

Complessivamente, in Svizzera e nel Liechtenstein, 7'300 aziende agricole producono secondo le direttive del marchio. Sono 300 in più rispetto all'anno precedente. Insieme coltivano un sesto della superficie agricola utile totale (169.360 ettari). Nelle regioni di montagna si arriva a un quarto dei terreni coltivati.

Berna (1'318) e Grigioni (1'255) sono i cantoni con il maggior numero di aziende agricole biologiche, davanti a San Gallo (466), Zurigo (428), e Lucerna (420). Quest'ultimo e il Vallese (243) hanno registrato il più grande aumento percentuale. In Ticino il totale nel 2019 era di 127 (+6).

Dato che sono sempre di più gli agricoltori che passano al biologico, in alcuni casi la produzione ha addirittura superato la domanda: l'anno scorso è stato il caso del latte, della carne di maiale e dei cereali. Bio Suisse ha risolto il problema attraverso promozioni mirate, degustazioni e collaborazione con i rivenditori, è stato precisato.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA