Cerca e trova immobili

GERMANIA / SVIZZERAMiliardario russo-uzbeko denuncia la filiale tedesca di UBS

17.06.24 - 20:08
Alisher Usmanov chiede alla banca un risarcimento per violazione del contratto e condotta illecita
Depositphotos (jetcityimage2)
Fonte Ats Ans
Miliardario russo-uzbeko denuncia la filiale tedesca di UBS
Alisher Usmanov chiede alla banca un risarcimento per violazione del contratto e condotta illecita

FRANCOFORTE - Il multimiliardario russo-uzbeko Alisher Usmanov ha intentato una causa contro la filiale tedesca di UBS, UBS Europe SE.

Egli chiede alla banca un risarcimento per violazione del contratto e condotta illecita, hanno reso noto oggi i suoi legali. La banca avrebbe denunciato in modo illecito Usmanov all'Ufficio centrale per le indagini sulle transazioni finanziarie (Uif), con sede a Colonia. Secondo i due avvocati, l'istituto avrebbe effettuato più di una dozzina di segnalazioni di sospetto riciclaggio di denaro all'autorità, in alcuni casi in modo del tutto assurdo, in occasione di regolari pagamenti di affitti o di ordinari prelievi di contanti.

Queste segnalazioni sono avvenute tra il 2018 e il 2022 e hanno danneggiato gravemente la reputazione del signor Usmanov, hanno proseguito gli avvocati, aggiungendo che il loro assistito ha subito notevoli perdite finanziarie. Lo studio legale, con sede a Monaco di Baviera, ha quindi sporto denuncia a Francoforte per un accertamento giuridico dei fatti e per stabilire la responsabilità dei danni.

Usmanov è considerato sostenitore del presidente russo Vladimir Putin e della sua politica nei confronti dell'Ucraina. L'Unione Europea ha imposto sanzioni nei suoi confronti pochi giorni dopo l'attacco di Mosca nei confronti di Kiev. Dopo l'invasione russa dell'Ucraina, manifestanti si sono più volte riuniti per protesta davanti alla villa dell'oligarca a Rottach-Egern.

La notizia è stata diffusa dapprima dall'agenzia Reuters. UBS non ha per il momento voluto commentare il caso.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE