Cerca e trova immobili

STATI UNITILa catena Bed Bath & Beyond getta la spugna, è in bancarotta

23.04.23 - 15:42
Si allunga ancora la lista delle catene di vendita al dettaglio in rosso, ora tocca quella dei prodotti per la casa
Imago
Fonte ans ats
La catena Bed Bath & Beyond getta la spugna, è in bancarotta
Si allunga ancora la lista delle catene di vendita al dettaglio in rosso, ora tocca quella dei prodotti per la casa

NEW YORK - Bed Bath & Beyond in bancarotta. La catena di prodotti per la casa americana fa ricorso al Chapter 11 per la sua riorganizzazione, con la quale intende cedere parte o tutti i suoi asset. Con Bed Bath & Beyond si allunga le lista di catene di vendite al dettaglio americane che di recente hanno chiesto la bancarotta assistita.

Bed Bath & Beyond aveva messo in guardia su una possibile bancarotta per mesi. Durante la stagione natalizia aveva avuto bisogno di un prestito da 375 milioni, nei mesi successivi aveva raggiunto un accordo per ottenere un miliardo da un hedge fund così da evitare il Chapter 11. L'intesa però era stata all'ultimo minuto cancellata, costringendo la società a correre ai ripari e cercare di raccogliere 300 milioni da altri investitori. Nessuna di queste iniziative ha funzionato e Bed Bath & Beyond è stata costretta a chiedere la bancarotta dopo che i suoi titoli sono crollati sotto un dollaro nelle ultime settimane.

Fenomeno della cultura pop e una delle 'vincitrici' della crisi del 2008, la catena di prodotti per la casa ha iniziato a incontrare difficoltà negli ultimi anni. Fondata nel 1971, Bed Bath & Beyond è stato un successo inatteso all'inizio con centinaia di negozi che vendevano di tutto. Nel 1992 si è quotata e fino al 2019 non ha mai chiuso un anno in rosso. L'ascesa di Amazon e il trend crescente dello shopping online però l'ha danneggiata in modo profondo, portando alla ribalta un modello di business che non era più in grado di competere ad armi pari con la concorrenza. Poi sono arrivate la pandemia e i lockdown, durante le quali la società ha deciso di rivedere la sua strategia preferendo marchi piccoli rispetto ai colossi dei prodotti per la casa così da differenziarsi dai rivali. Ma neanche questo ha funzionato per Bed Bath & Beyond lasciando come unica alternativa il Chapter 11.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE