Immobili
Veicoli
AFP
GIAPPONE
10.05.2022 - 12:260

Chip e Covid frenano Nintendo

L'azienda rivede al ribasso gli utili dell'anno fiscale di quasi il 30%

TOKYO - Utile in leggero calo per Nintendo: il colosso giapponese specializzato nella produzione di videogiochi stima una revisione al ribasso dei profitti di quasi il 30% a fronte della carenza dei semiconduttori e dell'attuale situazione di stallo in Cina con il confinamento causato dall'espansione dei contagi da Covid.

Nell'esercizio concluso a fine marzo il risultato netto ha visto una lieve flessione dello 0,6% a 478 miliardi di yen, l'equivalente di 3,6 miliardi di franchi, dopo l'utile record dell'anno precedente, con il successo del videogioco 'Animal Crossing' durante la pandemia e le vendite della console Switch.

Per l'anno fiscale in corso, tuttavia, Nintendo si attende un ridimensionamento dei profitti del 29% a 350 miliardi di yen. Secondo gli analisti, malgrado i vantaggi derivanti dalla svalutazione dello yen, nei mesi a venire l'azienda dell'elettronica giapponese incontrerà maggiori difficoltà nella produzione di hardware per via del blocco della manifattura in Cina e gli impedimenti all'approvvigionamento dei chip.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-19 18:35:32 | 91.208.130.87