Deposit
ULTIME NOTIZIE Economia
Regno Unito
1 ora
Non cibo, ma foto che lo ritrae, per riempire gli scaffali vuoti
Reparti troppo grandi o penuria nell’approvvigionamento: così i supermercati britannici ci “mettono la pezza”
SVIZZERA
12 ore
«Prima costavano 80 centesimi, adesso anche 300 franchi»
La crisi dei chip raccontata dall'interno di un'azienda svizzera colpita: «Sono settimane che le macchine sono spente».
ITALIA
14 ore
Ita Airways, atterraggio non consentito in caso di nebbia
Lo prevedono le norme internazionali per le compagnie durante il periodo di "rodaggio"
MONDO
17 ore
Harvard, MIT, Stanford: ecco le migliori università al mondo
Il Politecnico federale di Zurigo è il quinto istituto in Europa e il 26esimo su scala globale
SVIZZERO
19 ore
Posta nel mirino, Cirillo si difende
Il numero uno del gigante giallo risponde alle accuse per le recenti acquisizioni aziendali
STATI UNITI
21 ore
Mai nessuno è stato ricco tanto quanto Elon Musk
Merito dell'exploit di lunedì, con l'annuncio dell'acquisto di 100mila Tesla da parte di Hertz
SVIZZERA
23 ore
Logitech, fatturato oltre le attese
Cala però la redditività nel terzo trimestre, con più spese per il marketing e d'investimenti in ricerca e sviluppo
SVIZZERA
1 gior
Terzo trimestre proficuo per UBS, ha guadagnato oltre due miliardi
Si tratta di un aumento dell'8,9% su base annua. Una performance superiore alle attese degli analisti.
Stati Uniti
1 gior
Sono passati vent'anni dal lancio del primo iPod
Il lettore rivoluzionario che Steve Jobs presentava come «il lettore che contiene mille canzoni e sta nella mia tasca»
ITALIA
08.08.2021 - 14:460

Vacanze in Italia? Occhio ai rincari

I prezzi, ad esempio per trasporti, ombrelloni, o lettini sono alle stelle

Una vacanza di 10 giorni costa in media l'11% in più rispetto al 2020

ROMA - Stangata per i turisti che vogliono andare in vacanza in Italia: i prezzi, ad esempio per i trasporti e gli ombrelloni, sono schizzati alle stelle rispetto allo scorso anno.

È l'allarme lanciato dal Codacons, l'Associazione italiana per la difesa dei consumatori, in un'indagine sull'andamento di prezzi e tariffe nel comparto turistico italiano. Una villeggiatura di 10 giorni - secondo l'associazione - costa in media l'11% in più rispetto al 2020, con la spesa pro capite che aumenta di 98 euro tra spostamenti, alloggi e servizi.

«Il quadro che ne emerge è quello di una estate in cui una vacanza costa sensibilmente di più rispetto al 2020, nonostante già lo scorso anno stabilimenti balneari, strutture ricettive ed esercizi vari abbiano ritoccato i listini con la scusa del Covid», rileva il Codacons.

I trasporti marittimi hanno subito incrementi medi del +18%, i biglietti aerei sono aumentati del +17%, mentre per i villaggi vacanza occorre spendere in media il 15% in più. Rincari anche per i pacchetti vacanza (+8%), alberghi e strutture ricettive (+3,8%) e ristoranti (+2%).

Nel dettaglio l'indagine del Codacons registra i seguenti incrementi generalizzati di prezzi e tariffe.

AUTO: chi si sposta in auto dovrà mettere in conto una maggiore spesa per i rifornimenti del +17% rispetto al 2020 a causa dei rincari di benzina e gasolio, che portano un pieno a costare oggi oltre 12 euro in più rispetto allo scorso anno.

AEREI: alla crescita delle tariffe base per le principali destinazioni turistiche si aggiungono vecchi e nuovi costi per una serie di servizi connessi ai voli, come il trasporto dei bagagli (anche a mano), la scelta del posto a sedere, le polizze assicurative, la possibilità di cambiare o cancellare la prenotazione, ecc. Extra-costi applicati sia dalle low-cost che dalle compagnie tradizionali e che, sommati, arrivano a costare più del doppio rispetto al prezzo del volo.

TRAGHETTI: spostarsi via mare costa sensibilmente di più rispetto allo scorso anno, con le tariffe del trasporto marittimo cresciute in media del +18%.

STABILIMENTI BALNEARI: in tutta Italia si registrano incrementi medi del +5% per l'affitto giornaliero di ombrelloni, lettini e sdraio, con punte del +40% in Costiera Amalfitana. Aumentati presso i lidi anche i costi delle consumazioni, dei pasti e degli aperitivi, nell'ordine del +10%.

STRUTTURE RICETTIVE: hotel, b&b, resort e case vacanza con il Covid hanno modificato sensibilmente le proprie politiche tariffarie: non solo rincari per i costi del pernotto (+3,8%), ma chi intende soggiornare in una struttura rimborsabile in caso di cancellazione del viaggio, deve mettere in conto una maggiore spesa fino al +100% rispetto alla stessa soluzione "non rimborsabile", con conseguente aggravio dei costi di una villeggiatura.

BAR E RISTORANTI: fare colazione al bar, prendere un aperitivo, pranzare o cenare al ristorante, costa in media il +2% rispetto allo scorso anno, con incrementi dei listini che raggiungono però il +10% nelle località a forte vocazione turistica. Questo perché gli esercizi, con le ultime riaperture, hanno ritoccato i listini al pubblico per caffè, gelati, bevande (nel caso dei bar), e corretto al rialzo i prezzi dei menu, dagli antipasti al dolce, passando per pizza e fritti (nei ristoranti).

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-27 10:07:18 | 91.208.130.89