Deposit
ITALIA
16.04.2021 - 13:000

«Pubblicità ingannevole», 1 milione di euro di multa per Poltronesofà

È quanto ha deciso oggi l'Autorità Garante italiana

ROMA - L'azienda di commercio al dettaglio Poltronesofà è stata multata per un milione di euro dall'antitrust italiana.

La sanzione arriva a causa della diffusione, nel corso del 2020, di «campagne pubblicitarie ingannevoli» con informazioni carenti riguardanti i contenuti delle offerte, tra cui «la durata temporale, l’estensione delle promozioni e l’entità degli sconti promessi». 

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ha spiegato, in un comunicato odierno, che ad essere incriminata è in particolare la promozione “Doppi saldi doppi risparmi – sconto 50% + fino a 40% su tutta la collezione + 48 mesi senza interessi”, diffusa tra gennaio e febbraio.

Secondo le indagini dell'AGCM, è emerso che «le condizioni effettive di vendita limitavano l’applicazione delle percentuali di sconto pubblicizzate soltanto ad alcuni divani in catalogo», e che la scadenza dell'offerta «48 mesi senza interessi» è stata più volte spostata, spingendo il consumatore «ad affrettarsi all'acquisto, privandolo del tempo necessario per prendere una decisione consapevole».

In aggiunta, sono state notate irregolarità anche nella promozione “Supervalutiamo il tuo divano fino a 1'500 Euro”: l’AGCM ha verificato che si trattava in realtà di «uno sconto percentuale fisso già incluso nel prezzo di vendita riportato sul cartellino», a prescindere dalla valutazione di un eventuale divano usato.

Infine, nel mirino dell'antitrust è finita anche la promozione “25% di sconto + un altro 25% su tutta la collezione”, diffusa a settembre 2020. Secondo l’AGCM, le affermazioni come “cosa aspettate c’è tempo solo fino a domenica” e “cosa aspettate c’è tempo solo fino a domani” avrebbero convinto i consumatori a credere che fosse «necessario affrettarsi all’acquisto» prima della scadenza della promozione.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-01 01:47:54 | 91.208.130.85