keystone-sda.ch / STF (ARMANDO BABANI)
Il Ceo di Lufthansa fa la stima di come peserà la crisi sull'azienda.
GERMANIA
24.04.2020 - 18:350

10mila lavoratori e 100 aerei in meno per Lufthansa, dopo la crisi

«Siamo stati il primo settore ad essere colpito da questa crisi globale e saremo anche tra gli ultimi a uscirne»

BERLINO - Il Ceo di Lufthansa Carsten Spohr stima che saranno circa 10'000 i lavoratori in meno nel gruppo tedesco alla fine della crisi scatenata dall'emergenza Covid-19.

La compagnia di bandiera tedesca dovrà inoltre ridurre la propria flotta di 100 velivoli, ha reso noto il presidente del consiglio di amministrazione in una comunicazione interna ai dipendenti, a quanto riferisce l'agenzia Dpa.

Prima dello scoppio della pandemia la Lufthansa contava su 130'000 dipendenti e 760 aerei. Spohr immagina che il gruppo tornerà in pari solo nel 2023, dopo i disastrosi risultati annunciati giovedì relativi al primo trimestre dell'anno. «Siamo stati il primo settore ad essere colpito da questa crisi globale e saremo anche tra gli ultimi a uscirne», ha dichiarato.

Ieri il gruppo ha annunciato un risultato operativo in perdita di 1,2 miliardi di euro (circa 1,26 miliardi di franchi).

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-21 13:28:19 | 91.208.130.87