Immobili
Veicoli

ITALIASempre meno passeggeri negli aeroporti della Lombardia. In tre giorni calati di 85'000 unità

28.02.20 - 14:24
Diminuisce anche il numero dei voli. Diverse compagnie hanno annunciato una riduzione
Keystone
Fonte ats ans
Sempre meno passeggeri negli aeroporti della Lombardia. In tre giorni calati di 85'000 unità
Diminuisce anche il numero dei voli. Diverse compagnie hanno annunciato una riduzione

MILANO - Gli effetti del coronavirus si sentono in modo pesante sugli aeroporti della Lombardia. A Malpensa e Linate i passeggeri nei primi tre giorni della settimana sono diminuiti del 32,5%, all'aeroporto di Bergamo Orio al Serio del 30%.

Analizzando i dati degli scali milanesi gestiti da Sea ogni giorno il calo si è reso più evidente: -21,6% lunedì, -37,6% martedì, -41,5% mercoledì. Risultato nei primi tre giorni della settimana i passeggeri sono stati 177'785, ben 85'000 in meno degli stessi tre giorni dello scorso anno.

Oltre ai passeggeri calano anche i voli. Hanno cancellato fino alla fine della stagione i collegamenti con Milano Bulgaria Air, Kuwait Airways, Korean Air, Azerbaijan Airline e Twin Jet, mentre altre hanno annunciato la riduzione dei voli come Wizz Air ed Easyjet.

Da Orio Wizz mantiene tutti gli 11 collegamenti (Bucarest, Chisinau, Cluj, Craiova, Iasi, Katowice, Sofia, Suceava, Timisoara, Varna, Varsavia) ma riduce la frequenza dall'11 marzo e il 2 aprile 2020. Il che significa una riduzione dei posti del 60%.

L'aeroporto di Bergamo aveva un trend di passeggeri in crescita, ma a febbraio di quest'anno con l'emergenza virus e la conseguente frenata ripeterà la performance dello scorso anno con circa 900 mila passeggeri.
 
 

COMMENTI
 
F/A-18 2 anni fa su tio
Questa influenza porta ad una decrescita, ne saranno contenti i fautori che affermano che non bisogna sempre crescere, si può anche andare indietro, bene così allora.
Mag 2 anni fa su tio
Mi sa che i produttori "KM zero" faranno affari migliori nei prossimi mesi.
Bandito976 2 anni fa su tio
Purtroppo sembra di essere in guerra, da una parte era prevedibile che non si poteva andare avanti così, troppa gente si sposta, troppe frontiere aperte, pochi controlli, poca prevenzione e poco rispetto altrui.
Bayron 2 anni fa su tio
Quanta ignoranza! Ieri sono stato a cena a Milano in un noto ristorante all’interno della Galleria. Non c’era un posto libero e all’interno vi erano diverse etnie.
miba 2 anni fa su tio
Certo che sei un fenomeno! Qui si parla di Linate, Malpensa ed Orio al Serio e tu parli delle tue cene a Milano... :):):):):)
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE ECONOMIA