Cerca e trova immobili

NAZIONI UNITEL'Onu elegge il nuovo Consiglio per i diritti umani. La Russia potrebbe passare

10.10.23 - 16:45
Mosca si contende con Albania e Bulgaria i due seggi ad appannaggio dell'Europa dell'Est e avrebbe ragionevoli possibilità
Depositphotos (bloodua)
Fonte Ats ans
L'Onu elegge il nuovo Consiglio per i diritti umani. La Russia potrebbe passare
Mosca si contende con Albania e Bulgaria i due seggi ad appannaggio dell'Europa dell'Est e avrebbe ragionevoli possibilità

GINEVRA - L'Assemblea Generale dell'Onu sta per iniziare a votare - a scrutinio segreto - per eleggere i 15 nuovi membri del Consiglio dei diritti umani per il triennio 2024-2026. I 47 membri dell'organismo con sede a Ginevra vengono eletti in base ai gruppi regionali e gli occhi sono puntati sulla Russia, che cerca di rientrare nel Consiglio dopo essere stata sospesa nell'aprile 2022 per l'invasione dell'Ucraina.

Mosca si contende con Albania e Bulgaria i due seggi ad appannaggio dell'Europa dell'Est e secondo fonti diplomatiche ha ragionevoli possibilità di successo. Tra gli altri candidati, Brasile, Cuba, Repubblica Dominicana e Perù si contenderanno i tre seggi per il gruppo America Latina.

Gli altri candidati in lizza invece non sono contestati, a partire dalla Cina, uno dei Paesi che occuperanno i quattro seggi del gruppo Asia-Pacifico insieme a Kuwait, Indonesia e Giappone. Mentre Burundi, Costa d'Avorio, Malawi e Ghana sono i quattro candidati per altrettanti seggi del gruppo africano e Paesi Bassi e Francia sono i candidati per i due seggi dell'Europa Occidentale.

Per essere eletto nel consiglio per i diritti umani, un Paese ha bisogno della maggioranza semplice dei voti dei 193 Paesi membri delle Nazioni Unite.

COMMENTI
 

Nikko 4 mesi fa su tio
La Russia non è stata eletta nel Consiglio per i diritti umani! Non è riuscita ad ottenere nemmeno la maggioranza semplice (97 voti) dei votanti. Al suo posto elette Albania e Bulgaria.

Nikko 4 mesi fa su tio
Risposta a Nikko
Evidentemente, fuori dalla Russia non è così facile truccare le votazioni per ottenere percentuali altissime, impossibili da raggiungere in una vera democrazia.

Nikko 4 mesi fa su tio
Risposta a Nikko
Quindi Vladolf Putler riceve una seconda sberlona, dopo l’estromissione dal CDU avvenuta l’anno scorso a causa dell’invasione dell’Ucraina e conseguenti crimini plurimi contro i diritti umani.

Nikko 4 mesi fa su tio
Risposta a Nikko
I c r i m i n i plurimi dei r u s s i contro i diritti umani sono stati commessi sia in Ucraina, ovviamente quelli più gravi, sia in Russia, contro i propri cittadini dissidenti.

Nikko 4 mesi fa su tio
Risposta a Nikko
Da notare che il voto era segreto e quindi potenzialmente a vantaggio della Russia che aveva svolto un’intensa campagna di lobbying per convincere i paesi del sud del mondo…

Nikko 4 mesi fa su tio
Risposta a Nikko
Ma evidentemente questa volta i russi l’hanno fatta troppo grossa…

Peter Parker 4 mesi fa su tio
Attendo con impazienza i risultati di queste elezioni…..

Tirasass 4 mesi fa su tio
Risposta a Peter Parker
Ridicolo vedere in questo elenco dei paesi primi loro a non rispettare i diritti umani. Il diritto regionale dovrebbe essere legato a chi rispetta la carta dei diritti. Se no è una bufala

Keope1963 4 mesi fa su tio
Risposta a Tirasass
È una bufala, esatto!
NOTIZIE PIÙ LETTE