BRASILELula ha giurato. Inizia il suo terzo mandato

01.01.23 - 21:26
Torna alla presidenza in un momento di forte tensione. Alla cerimonia di insediamento erano presenti una ventina di capi di Stato.
keystone-sda.ch / STF (Andre Penner)
Fonte ats
Lula ha giurato. Inizia il suo terzo mandato
Torna alla presidenza in un momento di forte tensione. Alla cerimonia di insediamento erano presenti una ventina di capi di Stato.

BRASILIA - A venti anni esatti dall'inizio del suo primo mandato e in un clima di forte tensione per il rischio di un attentato da parte di fanatici dell'estrema destra, il progressista Luiz Inacio Lula da Silva ha assunto la presidenza del Brasile.

Nel suo discorso di insediamento di fronte alle Camere riunite Lula ha denunciato l'inedito clima di violenza politica che pervade il Paese, ha sottolineato la tenuta delle istituzioni democratiche e ha espresso il desiderio di poter pacificare il Paese. «Lancio un messaggio di speranza e costruzione», ha detto il capo dello Stato, sottolineando ad ogni modo che il suo governo «risponderà alla violenza con la legge».

La cerimonia di insediamento è stata accompagnata da un eccezionale spiegamento delle forze di sicurezza a fronte del pericolo di un nuovo attentato e delle minacce pervenute da parte di fanatici parteggiatori del presidente uscente, Jair Bolsonaro. A conferma delle preoccupazioni delle autorità, durante la giornata un uomo in possesso di un coltello e di esplosivo è stato bloccato dalla polizia militare del Dipartimento federale all'ingresso della zona delle celebrazioni.

Nonostante il suggerimento delle autorità di Sicurezza per le concrete minacce ricevute, Lula ha deciso di sfilare per le strade di Brasilia a bordo della tradizionale Rolls Royce decappottabile piuttosto che all'interno di un veicolo blindato.

I rischi per la sicurezza non hanno frenato neanche l'euforia dei sostenitori del leader progressista, riversatisi a migliaia nella capitale per celebrare il ritorno di Lula e assistere alla kermesse musicale organizzata al margine dell'insediamento e battezzata con il suggestivo nome "Festival Futuro".

Il clima di tensione che ha caratterizzato la cerimonia anticipa e descrive ad ogni modo una delle principali sfide che attende il nuovo presidente nei prossimi quattro anni alla guida del Brasile. Lula assume il potere nel contesto di un clima politico fortemente polarizzato, con una parte dell'elettorato fedele all'ex presidente Bolsonaro che non riconosce la sua vittoria e che ha cercato di scongiurare in tutti i modi, anche con l'aiuto dei militari, «il ritorno del comunismo al potere».

In questo contesto si è affacciato in Brasile nelle ultime settimane anche lo spettro del terrorismo con il fallito attentato con un'autobomba del 25 dicembre con l'obiettivo di creare «caos».

Lula può godere ad ogni modo del pieno sostegno della comunità internazionale. Alla cerimonia del suo insediamento erano presenti 19 di capi di Stato - incluso il re di Spagna, Filippo VI - e rappresentanti di 120 paesi. Assente invece il venezuelano Nicolás Maduro, la cui presenza era stata prima annunciata e poi smentita dallo stesso ministero degli Esteri brasiliano.

COMMENTI
 
Brasil63 1 mese fa su tio
Il motto della sinistra: quello che è mio è mio, e quello che è tuo è ancora mio. E parlo di quelli che sono al potere, non i poveri diavolu che lavorano
Flanaçao 1 mese fa su tio
Johnnybravo Te capisce proprio niente della politica brasiliana! Questo corrotto e la Dilma hanno quase fallito la Petrobras in 900 miliardi di reais , solo la Petrobras. Vai a vedere quanti sono in euro! Grazie
Pensopositivo 1 mese fa su tio
Il tribunale supremo lo ha assolto. Dilma attualmente non ha problemi con la giustizia. La estrema destra in mancanza di argomenti fa girare le fakenews per screditare i propri avversari politici. Tattica usata anche da un certo Trump ( amico del Bolsonaro...). Lei comunque puó votate chi vuole e credere a cosa vuole però adesso deve accettare che per i prossimi 4 anni Lula sará presidente.
Johnnybravo 1 mese fa su tio
ASSOLTO DA TUTTI I CAPI DI IMPUTAZIONE!!... E QUESTO NON PER INSUFFICIENZA DI PROVE, PRESCRIZIONE ECC... ASSOLTO, PUNTO E A CAPO!! Cmq è stato ampiamente dimostrato, che le prove contro di lui sono state costruite ad hoc dai partiti dell'opposizione "solo" per incastrare Lula ed evitargli di essere nuovamente eletto🤐 questa condotta giudiziaria usata nei processi contro Lula è stata condannata anche dal Comitato per i diritti umani delle Nazioni Unite!! Se pensi di capirne più tu.... 🙄🤔probabilmente soffri di delirio di onnipotenza 😉
volabas56 1 mese fa su tio
Un fascista, sostituito da un corrotto...messi bene i Brasiliani.
Pensopositivo 1 mese fa su tio
Lo dici te che é corrotto...? Il tribunale supremo lo ha prosciolto da ogni accusa. Sono corrotti anche loro ...?
Pensopositivo 1 mese fa su tio
Bene con Lula un progressista al governo. E come sempre gli scagnozzi di destra destra iniziano a scrivere fakenews scopiazzate di qua e di là...la realtà é che Lula é il nuovo presidente del Brasile per i prossimi 4 anni anche se ai fans dei vari Trump , Meloni, Le Pen e compagnia brutta rode...
Brasil63 1 mese fa su tio
Oggi 1° gennaio aumento dai 25 ai 37 cts di real dei vari combustibili. Tasse che il governo Bolsonaro aveva azzerato e che il nuovo governo ha subito rimesso in funzione. Quindi aumento proporzionale dei vari alimenti e affini. Chi ne subirá le conseguenze? I poveri che il "grande filantropo" Lula difende. L'unica cosa che gli interessa è il "pro saccocia".
Pensopositivo 1 mese fa su tio
Alcuni dati oggettivi copiati da emol testata Cilena di prestigio: In Brasile ci sono 62.5 milioni di poveri , il maggior indice degli ultimi 10 anni. 33 milioni di abitanti fanno la fame in Brasile , il doppio di 2 anni fá... Questi due dati la dicono tutta sulle priorità del Bolsonaro ... un negazionista del cambio climatico e del covid , come il suo amico Trump...e c'é gente che li vota ...incomprensibile!
Johnnybravo 1 mese fa su tio
https://www.wired.it/attualita/politica/2021/01/11/bolsonaro-tagli-poveri-brasile/ il Governo Bolsonaro faceva come Robin hood... al contrario!!!! Sai che le tasse servono anche a finanziare servizi utili al popolo? Visto che tieni tanto al popolo dovrebbe interessarti, dove credi che prendano i soldi? Sugli alberi?
Pier1212 1 mese fa su tio
Solo in un paese così poteva succedere una cosa del genere e cioè che uno dei più grandi ladroni della storia potesse tornare sulla scena de crimine.
Johnnybravo 1 mese fa su tio
Attieniti ai fatti oggettivi e non alle opinioni , i fatti sono i seguenti: Il 7 marzo 2021 viene prosciolto da ogni accusa dal Tribunale Supremo Federale del Brasile, tornando quindi eleggibile e riacquisendo i suoi diritti politici. Tale sentenza del Tribunale Supremo dimostra ed enuncia, oltre la incompetenza territoriale e materiale del tribunale di Curitiba, anche come procuratori e giudici dei processi avevano fabbricato prove false per bloccare l'attività politica di Lula e avessero usato una "parzialità" di giudizio, in particolare da parte del giudice Sergio Moro, che in seguito era stato nominato Ministro della giustizia durante la presidenza Bolsonaro.Tale condotta giudiziaria nei processi contro Lula è stata condannata anche dal Comitato per i diritti umani delle Nazioni Unite. Se poi non ti dovesse essere simpatico, quello è un altro paio di maniche, ma non si può condannare un uomo solo su un eventuale antipatia.
rubinuvi 1 mese fa su tio
Ottima risposta :-)
Mox 1 mese fa su tio
Tornerà presto in galera
NOTIZIE PIÙ LETTE