Keystone
STATI UNITI
20.06.2019 - 08:530

Facebook va alla Fed per Libra, parlamento scettico

Il presidente della banca centrale americana: «Avremo delle aspettative alte se Facebook deciderà di andare avanti»

WASHINGTON - Libra, la criptovaluta di Facebook, incontra lo scetticismo del Congresso americano. Ma al momento non sembra preoccupare la Fed: le criptovalute stanno muovendo i primi passi, sono nella loro «infanzia» dice il presidente della Fed, Jerome Powell, ammettendo che Facebook ha parlato della sua iniziativa anche con la banca centrale americana.

In generale Powell ribadisce come le criptovalute abbiano benefit, ma comportino anche rischi: «Avremo delle aspettative alte in termini di sicurezza e solidità se» Facebook «deciderà di andare avanti» nel suo progetto. Una cautela condivisa anche dalla chief operating officer di Facebook, Sheryl Sandberg.

«Le autorità hanno timori» dice Sandberg in un'intervista a Bloomberg. «Le stiamo incontrando. Sappiamo che abbiamo molto lavoro da fare, ma quello» di Libra «è stato un annuncio di cosa vorremmo fare con una roadmap per consentire» a chi vuole «di aiutarci nel progetto». «Sappiamo che è un settore molto regolamentato» aggiunge Sandberg.

Alla freddezza di Powell, che non teme da Libra al momento nessuna minaccia per la sua politica monetaria o per il dollaro, si accompagna lo scetticismo del Congresso, già critico con Facebook sulla privacy. La commissione bancaria del Senato ha convocato un'audizione su Libra per il prossimo 16 luglio. «Facebook è già troppo grande e troppo potente. Non possiamo permettere che sia alla guida di una nuova rischiosa criptovaluta senza supervisione», aggiunge il senatore democratico della commissione bancaria del Senato, Sherrod Brown. Anche la camera intende vederci chiaro su Libra, con il presidente della commissione servizi finanziari, la democratica Maxine Waters, che chiede al social network di sospendere il progetto.
 
 

Commenti
 
Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-11-21 23:44:03 | 91.208.130.87