keystone-sda.ch / STF (Emilio Morenatti)
+4
SPAGNA
22.09.2021 - 11:590
Aggiornamento : 13:33

La colata alta 12 metri inghiotte tutto: «Vediamo le case sparire davanti ai nostri occhi»

In diversi comuni di la Palma è una corsa contro il tempo per salvare il salvabile dalle abitazioni, ormai condannate

SANTA CRUZ - Avanza incessante, con una colata alta anche 12 metri, la lava fuoriuscita dalla nuova bocca del vulcano Cumbre Vieja sull'isola di la Palma, alle Canarie. Nella sua corsa verso la costa e il mare che al momento, scrive El Pais, dista circa 2 chilometri, inghiotte di tutto: strade, edifici e case. Decine di case. Le ultime stime parlano di circa 320 edifici sommersi dai 154 ettari di pietra fusa.

E intanto, per gli abitanti, è una corsa contro il tempo per recuperare i propri averi - o almeno le cose più importanti, fra mobili, preziosi, oggetti cari e documenti - prima che l'ineluttabile colata raggiunga le loro abitazioni.

«È una sensazione costante di angoscia impotente, la situazione in Valle de Aridane è molto grave», spiega al quotidiano spagnola il presidente del cabildo locale Mariano Hernández Zapata, «praticamente vediamo le case scomparire, davanti ai nostri occhi, è davvero molto duro».

Al momento sono circa 6'000 le persone sfollate in seguito all'eruzione.

keystone-sda.ch (Ramon de la Rocha)
Guarda tutte le 8 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-19 11:57:49 | 91.208.130.89