Suez, il capo dell'Authority conferma: «Diverse le cause»
keystone
EGITTO
29.03.2021 - 22:110
Aggiornamento : 30.03.2021 - 09:22

Suez, il capo dell'Authority conferma: «Diverse le cause»

L'incagliamento sarebbe dovuto non solo al vento, ma anche ad errori umani.

L'Ever Given non lascerà il canale prima della fine delle inchieste in corso

IL CAIRO - Il capo dell'Authority del Canale di Suez, Osama Rabie, in un conferenza stampa ad Ismailia ha confermato che «il vento non è il solo responsabile» dell'incagliamento della portacontainer Ever Given, il cui insabbiamento stato dovuto a «diverse ragioni»: maltempo ed «errori umani e tecnici».

La circostanza era già stata evidenziata dall'ammiraglio in una conferenza stampa due giorni fa sebbene fosse stato un comunicato del portavoce della stessa Authority, George Safwat, a sostenere in un primo momento che la perdita di orientamento del cargo che portato all'incagliamento era avvenuto per «assenza di visibilità» causata da una «tempesta di vento» che ha colpito la zona con venti di «40 nodi».

Circa il presunto errore umano, l'ammiraglio ha ricordato che durante il transito nel Canale di Suez «colui che controlla la nave è il suo capitano» e «il parere della guida è solo consultivo».

L'Ever Given non lascerà il canale prima della fine delle inchieste in corso per determinare le responsabilità e calcolare i danni al commercio, ha annunciato l'ammiraglio.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-29 16:24:38 | 91.208.130.87