keystone
Cronaca
02.07.2020 - 07:160

Il Covid mette in ginocchio l'America

La pandemia cresce ancora in Brasile, con oltre 70mila nuovi contagi e più di 2400 morti

E intanto negli Stati Uniti i nuovi casi in 24 ore sono oltre 50mila

BUENOS AIRES/WASHINGTON - È ancora il Brasile il Paese più colpito dalla pandemia da coronavirus che ha colpito l'America Latina e che viaggia su ritmi elevati, nelle ultime 24 ore in ascesa, di contagi (2.649.302, +72.839) e di morti (118.604, +2.405), per lo più concentrati proprio sul territorio brasiliano.

È quanto emerge oggi da una elaborazione statistica dei dati ufficiali di 34 nazioni e territorio latinoamericani.

Diffuse ora con regolarità intorno alle 19 locali, le cifre brasiliane dei contagiati (1.448.753, +46.712) e dei morti (60.632, +1.038) segnano la curva ascendente della regione che probabilmente dovrà affrontare il Covid-19 ancora a lungo.

Seguono Perù (288.477 e 9.860) e Cile (282.043 e 5.753), e altri 7 paesi con più di 30.000 contagi: Messico (231.770 e 28.510), Colombia (102.009 e 3.470), Argentina (67.197 e 1.351), Ecuador (58.257 e 4.576), Repubblica Dominicana (33.387 e 754), Panama (34.463 e 645) e Bolivia (32.219 e 1.123).

Oltre 50.000 nuovi casi in Usa in 24 ore - I nuovi casi di coronavirus negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore superano per la prima volta quota 50.000. Secondo i dati del Covid Tracking Project, i nuovi contagi sono stati pari a 52.982.

Intanto il presidente statunitense Donald Trump, in un'intervista a Fox ha affermato che l'amministrazione sul coronavirus «ha fatto bene»: il virus «sparirà».

Trump si è inoltre detto favorevole all'uso delle mascherine: «L'ho indossata, sembro il Cavaliere Solitario, e la indosserei se fossi in un gruppo. Le mascherine sono positive». «Non so se serve un obbligo», ha però aggiunto.

Sul fronte degli Stati, la California ha fato marcia indietro di fronte al balzo dei casi di coronavirus. Il governatore Gavin Newsom ha ordinato a bar e i ristornati di chiudere le loro attività all'interno e limitarsi a servire i clienti sono all'esterno.

L'allerta è alta nello Stato, dove l'aumento dei contagi preoccupa a fa temere una nuova ondata. Diverse contee nel sud della California hanno già ordinato alle spiagge di chiudere per il fine settimana lungo del 4 luglio e stanno valutando l'ipotesi di sospendere i tradizionali spettacoli pirotecnici per evitare assembramenti.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-06 16:31:15 | 91.208.130.87