Cerca e trova immobili

COVID 19Si può rimanere malati di Covid anche per 1-2 mesi

21.02.24 - 17:25
La scoperta, inedita, di un team dell'Università di Oxford svela che una casistica non trascurabile è rimasta infetta per un periodo lungo
Depositphotos (AllaSerebrina)
Fonte Ats ans
Si può rimanere malati di Covid anche per 1-2 mesi
La scoperta, inedita, di un team dell'Università di Oxford svela che una casistica non trascurabile è rimasta infetta per un periodo lungo

LONDRA - Una parte dei casi di infezione da SARS-CoV-2 nella popolazione generale si presenta con una malattia persistente che dura un mese o più. In oltre la metà dei casi questi pazienti finiscono poi per avere il Long Covid. Lo rivelano i risultati di uno studio condotto dall'Università di Oxford pubblicati sulla rivista Nature.

Si è a lungo pensato che il Covid-19 prolungato in individui immunocompromessi potessero essere la fonte delle molteplici nuove varianti che sono emerse durante la pandemia seminando successive ondate di infezione, comprese le varianti Alpha e Omicron.

Il nuovo studio ha indagato la frequenza di infezioni persistenti nella popolazione generale. I ricercatori hanno utilizzato dati del Covid Infection Survey dell'Ufficio di statistica nazionale britannico (Ons-Cis), che ha testato i partecipanti approssimativamente ogni mese; oltre 90'000 partecipanti, 3'603 dei quali hanno fornito due o più campioni positivi tra novembre 2020 e agosto 2022 in cui il virus è stato sequenziato.

Di questi, 381 individui hanno avuto l'infezione persistente per un mese o più. All'interno di questo gruppo, 54 individui hanno avuto un'infezione persistente che è durata almeno due mesi.

I ricercatori stimano che tra una su mille e una su duecento (0,1-0,5%) di tutte le infezioni possono diventare persistenti e durare almeno 60 giorni e il 3,5% delle infezioni persiste per almeno un mese dal contagio.

Delle 381 infezioni persistenti, 65 hanno avuto tre o più tamponi con la Pcr effettuati nel corso della loro infezione. La maggior parte (82%) di questi individui ha dimostrato una carica virale altalenante, alta, poi bassa, poi di nuovo alta. Secondo i ricercatori, ciò dimostra che il virus può mantenere la capacità di replicarsi attivamente durante infezioni prolungate.

Infine è emerso che le persone con infezioni persistenti erano il 55% più a rischio di soffrire di Long Covid più di 12 settimane dall'inizio dell'infezione rispetto alle persone con infezioni più tipiche. Questi risultati suggeriscono che le infezioni persistenti potrebbero contribuire alla fisiopatologia del Long Covid, conclude l'autrice principale Katrina Lythgoe.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Nina 1 mese fa su tio
Grazie Redazione 👍 per aver cancellato le solite FALSITA di #Tracy ( che noi bloggers subiamo da 3 anni )

Emib5 1 mese fa su tio
Risposta a Nina
Buon giorno Nina, come va? Che significa cancellati? Sotto ne vedo ancora, o hanno bloccato l'account di Tracy? See così, sarà ancora più convinta che ci sia davvero censura, non credi?

Nina 1 mese fa su tio
Risposta a Emib5
ciao Emib , NON so cosa sia successo , ma ieri ho notato che é sparito il solito lunghissimo commento ( ovvio fesserie ) di #Tracy sull' articolo pubblicato su " Vaccine " ( ti ricordi ? ) , e sparite anche le notre risposte ( ovvio , tutte contro le falsità di Tracy ) ,...la Redazione ha fatto BENISSIMO 👍

Nina 1 mese fa su tio
Risposta a Nina
...ed anche ( giustamente ) cancellato i commenti di # Tracy di DISPREZZO verso gli articoli ( tra cui 1 Lancet ) che io avevo indicato , su " la vaccinazione protegge dal long covid ".... Redazione Tio 👍

Tracy 1 mese fa su tio
Eh i pro, ancora non avete capito? Mah….. non vi ricordate? all’inizio non c’era più l’influenza, sparita. In pratica hanno demonizzato la tosse, il naso che cola e addirittura ‘’nessun sintomo’’ ma invece hanno normalizzato l’infarto, i trombi, i disordini neurologici e ‘’la morte improvvisa’’, persino tra i giovani!!! A pensarci bene è strano neh!? che strana scienza. Un ricercatore dovrebbe cercare di capire come mai che tanti non vaccinati non si sono mai ammalati di Covid no? questo non è interessante per sviluppare un farmaco più adeguato? chiedo per un amico

Tracy 1 mese fa su tio
Risposta a Tracy
Ecco, i pro si sono sfogati ma nessuna risposta alle mie domande, come sempre. Dunque la barzelletta come dice Sauer è finita.... Buona giornata

Emib5 1 mese fa su tio
Risposta a Tracy
Cara Tracy, ma credi davvero che nessuno risponderebbe se le domande fossero appropriate ed intelligenti? Comincia a mettere i riferimenti bibliografici delle fonti di ciò che riporti, poi vediamo. Perché mai uno dovrebbe rispondere a simili sciocchezze che riporti giornalmente?

Gloriaukraina 1 mese fa su tio
Risposta a Tracy
Qui l'unica barzelletta sei tu con i tuoi sproloqui senza nessuna prova, presi qua e là su telegramm, facebook, byoblu e siti e pagine varie che vanno bene per menti labili!

Sig der sauer 1 mese fa su tio
Risposta a Tracy
Beh, io mi sono vaccinato e non ho preso il covid, e allora? Ma che ragionamenti fai…? E poi che significa “ all’inizio non c’era più l’influenza, sparita. In pratica hanno demonizzato la tosse, il naso che cola e addirittura ‘’nessun sintomo’’ ma invece hanno normalizzato l’infarto, i trombi, i disordini neurologici e ‘’la morte improvvisa’’, persino tra i giovani”, scusa ma che film hai visto?

IsReal 1 mese fa su tio
Va bene ,ci sono altri virus e varianti che gli ospedali non prendono in considerazione, come ad esempio il virus herpes

Nina 1 mese fa su tio
Risposta a IsReal
...e dunque ??

Tracy 1 mese fa su tio
Risposta a IsReal
IsReal, chi ha l'herpes è buona medicina che si faccia controllare il suo sistema immunitario si

Sig der sauer 1 mese fa su tio
Risposta a Nina
Ma come Nina, non lo sai che l’herpes fa una strage a livello mondiale ogni anno? È la prima causa per l’affollamento dei reparti di cura intensiva 🥴

Nina 1 mese fa su tio
Risposta a Sig der sauer
👍 😂

Coturnix 1 mese fa su tio
Articolo molto ben fatto su una ricerca scientifica che fa sperare tutti i longcovidiani come me. Ci convivo da due anni e solo dallo scorso ottobre un medico (lo Sfrecciato A.I) mi ha preso per mano con professionalità e calore umano. Il “grosso” devo mettercelo io (trovare ogni giorno la forza di uscire dal letto e cercare un granino di felicità). Auguro a tutti di incontrare personale curante simile quando se ne ha bisogno. Buona giornata 👋

Nolema 1 mese fa su tio
Risposta a Coturnix
Vöia da fan saltum adoss

Tracy 1 mese fa su tio
Risposta a Coturnix
Coturnix, non voglio andare nel dettaglio del tuo percorso e mi dispiace per quello che ti è successo. Fatti forza e coraggio e sono contenta che hai trovato un medico che ti ha preso per mano e con calore umano. Merce assai rara oggi. Ti faccio davvero tanti auguri e sono sicura che la luce arriverà anche per te 💪

Nina 1 mese fa su tio
Risposta a Nolema
# Nolema , Non giudicare e rispetta la malattia di long covid di #coturnix !...leggi questo ( Tio , 14 .02 )..." Schiacciati dal Long Covid: 21, in Ticino, in AI a tempo indeterminato "

Nina 1 mese fa su tio
bravi 👏👏👏 " questo studio evidenzia la continua importanza della sorveglianza genomica basata sulla comunità , sia per monitorare l’emergenza e la diffusione di nuove varianti , sia per acquisire una comprensione fondamentale della storia naturale e dell’evoluzione dei nuovi agenti patogeni e delle loro implicazioni cliniche per i pazienti "
NOTIZIE PIÙ LETTE