Immobili
Veicoli

SANZIONIDiamanti russi in Europa, passano dal Belgio

22.11.22 - 11:05
Fa discutere la disomogeneità nell'applicazione delle sanzioni occidentali nei confronti dei prodotti russi.
Deposit
Diamanti russi in Europa, passano dal Belgio
Fa discutere la disomogeneità nell'applicazione delle sanzioni occidentali nei confronti dei prodotti russi.

ANVERSA - In Europa c’è ancora chi fa business con la Russia e non ne vuole proprio sapere di introdurre sanzioni o limitazioni al commercio con le imprese di Mosca.

Business dei diamanti - È il caso del Belgio e del suo lucroso commercio di diamanti, che impegna circa 1700 aziende e 4500 rivenditori. Un business “immorale” che Polonia e Paesi Baltici segnalano da tempo ormai all’UE, affinché venga inserito nella lunga serie dei prodotti e commerci “no way”. 

Lo studio - Ad Anversa, città portuale del Belgio, passa l’86% dei diamanti grezzi del mondo (da Botswana, Canada, Sudafrica, Angola) come riporta una ricerca condotta e pubblicata dal The Guardian. E proprio stando a quanto riportato dal quotidiano britannico, anche le pietre preziose prodotte dai Russi sono ancora voce integrante del ricco fatturato. 

Le cifre - Prima della guerra in Ucraina, è bene sapere che il 25% dei diamanti grezzi transitanti per Anversa provenivano dal paese governato da Putin. Nel 2021 il Belgio aveva importato diamanti russi per 1,8 miliardi di euro. Commercio continuato anche dopo l’inizio del conflitto: 1,2 miliardi di euro è la cifra relativa ai primi otto mesi del 2022, secondo le statistiche della banca nazionale belga. 

Business e guerra - Ma c’è di più, una delle maggiori società esportatrici russe, la cui proprietà è condivisa al 66% dal governo di Mosca e dalla repubblica Yakutia (nord della Siberia), avrebbe finanziato la costruzione di un sottomarino russo. Su questa base, lo scorso settembre, funzionari UE avevano proceduto a sottoporre una bozza di richiesta di sanzioni nei confronti della società leader nei preziosi. Ma la richiesta è poi letteralmente sparita.

Zelensky all’attacco - Anversa sembra proprio non aver intenzione di interrompere questo tipo di business, nonostante le parole del leader ucraino Zelensky, che lo scorso marzo aveva ammonito il parlamento belga sul fatto che la pace valesse «più di qualsiasi diamante».

La difesa del governo Belga che non convince - Per tutelare posti di lavoro, «il nostro Paese non ha mai bloccato le misure legate al settore dei diamanti», ha dichiarato a marzo il primo ministro belga, Alexander De Croo. Ma c’è di più, le associazioni dell’industria delle pietre preziose sostengono che mettere sanzioni ai prodotti di origine russa comporterebbe solamente un esodo dei traders dal Belgio all’India e al Medio Oriente.

COMMENTI
 
ReoZH 2 sett fa su tio
Normale.....economie andranno avanti nonostante la guerra, come giusto sia . Mica il mondo si deve fermare per fare i favori a Zelensky per sostenere la sua guerra!
Rusky 2 sett fa su tio
mah la guerra l‘ ha iniziata la Russia di Putin invadendo l Ucraina il 24 febbraio 2022
seo56 2 sett fa su tio
Vergognoso!!!
Johari 2 sett fa su tio
È anche un po' logico: imprese che si vedono costrette a chiudere i battenti per decisioni di governi che non li tutelano e nemmeno li indennizzano. Ma tu chiuderesti la tua ditta perché non ti lasciano più lavorare? Le sanzioni così come pensate e unilaterali non funzionano e non stimolano le parti (almeno 2) a sedersi a un tavolo.
seo56 2 sett fa su tio
Le sanzioni funzionano alla grande e la Russia terrorista é praticamente in ginocchio!!!!
ReoZH 2 sett fa su tio
Tu vivi in un altro mondo . Articolo da qualche giorno fa sui principali giornali mondiali. Per comprare un dollaro servono oggi 64 rubli contro i 75 dello scorso gennaio. Il rafforzamento è favorito dalle misure di controllo dei capitali introdotte dal Cremlino e dagli interventi di supporto della banca centrale russa. In rialzo i listini di Mosca con l'indice Moex a + 2,3% e l'Rts denominato in dollari a + 3,5% (+ 22,7% nell'ultimo mese). Tra gennaio ed aprile surplus commerciale (differenza tra valore delle esportazioni e delle importazioni) ha raggiunto i 95,8 miliardi di dollari, quasi quadruplicato rispetto ai 27,5 miliardi di un anno fa
ReoZH 2 sett fa su tio
Il rublo è, al momento, la miglior valuta del 2022. Da inizio anno rialzo di oltre il 12% sul dollaro. Surplus commerciale a 96 miliardi.
NOTIZIE PIÙ LETTE