AFP
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
MONDO
1 ora
Chi arriva dall'estero ripudia vivere a Roma
Chi se ne va dal proprio Paese si trova alla grande a Kuala Lumpur, Malaga e a Dubai, malissimo invece a Roma
STATI UNITI
10 ore
Omicron sbarca negli Usa
Un primo caso registrato in California mette in allarme le autorità sanitarie. E anche la Borsa
STATI UNITI
12 ore
Astroworld: metà delle famiglie delle vittime rifiuta l'offerta di Travis Scott
Il rapper si era offerto di pagare le spese per i funerali dei giovani che hanno perso la vita durante il suo concerto
Francia
12 ore
Parla un sopravvissuto: «Abbiamo aspettato i soccorsi per dieci ore»
Mohamed Isa Omar ha ripercorso il tragico evento dello scorso mercoledì in cui hanno perso la vita 27 persone
STATI UNITI
14 ore
Donald Trump positivo al Covid già prima del dibattito con Joe Biden?
È la tesi dell'ex-capo del personale della Casa Bianca che ne parla nel suo libro, per il magnate però sono «fake news»
GERMANIA
15 ore
29enne dell'ISIS condannato all'ergastolo per «genocidio»
Una sentenza storica, la prima che riconosce il genocidio dello Stato islamico contro il popolo Yazida
UNIONE EUROPEA
17 ore
«È tempo di discutere sull'obbligo vaccinale»
La variante Omicron costringe a compiere «una corsa contro il tempo», ha dichiarato Ursula von der Leyen
FOTO
GERMANIA
17 ore
Un ordigno bellico è esploso a Monaco
Il bilancio è di quattro feriti, uno dei quali sarebbe in gravi condizioni. Il traffico ferroviario è stato bloccato
ISRAELE
17 ore
Eitan tornerà in Italia il 3 dicembre
Il bimbo superstite alla tragedia del Mottarone saluterà questa sera i nonni, suoi rapitori, e poi ritornerà nel Pavese
STATI UNITI
19 ore
Alice Sebold ha chiesto scusa all'uomo assolto dal suo stupro (40 anni dopo)
Il nome di Anthony Broadwater è finalmente pulito: non è più nel registro degli autori di reati sessuali
Milano
20 ore
Corre per le gallerie della metro e poi ha un infarto
Non è ancora chiaro per quale motivo il ragazzo si trovasse sui binari. Il traffico è stato interrotto per circa due ore
STATI UNITI
27.10.2021 - 13:020
Aggiornamento : 13:42

Caso Gabby Petito: l'autopsia non chiarisce le cause della morte di Brian Laundrie

La vicenda dei due giovani continua a far parlare di sé, e sono ancora molte le domande senza risposta

Le indagini proseguono su più fronti: la causa del decesso, il recupero del quaderno di Laundrie, il ruolo della famiglia

CHEYENNE - È ormai passata una settimana da quando è stato ritrovato il corpo di Brian Laundrie, l'allora fidanzato e compagno di viaggio di Gabby Petito, un ritrovamento che sembrava potesse mettere la parola fine ad un mistero durato mesi.

L'interesse pubblico sul caso è però ancora alto, e le domande senza una risposta sono ancora parecchie. In particolare dopo che il coroner ha dichiarato che l'autopsia sui resti di Laundrie ha portato a risultati «inconclusivi». Insomma, non è chiara la causa della sua morte.

Online, le teorie e le ipotesi - anche strampalate - hanno quindi iniziato a moltiplicarsi. Laundrie si è tolto la vita? Qualcuno l'ha ucciso? Potrebbe essere stato attaccato da un animale, come un alligatore, o è morto per cause naturali, magari di fame?

Una seconda autopsia?
I resti del 23enne sono intanto stati trasmessi ad un antropologo forense, ma secondo la dottoressa Kathy Reichs, anch'ella antropologa forense, le autorità potrebbero non scoprire mai come è morto il giovane.

L'esperta lo ha dichiarato all'International Business Times, spiegando che al momento le autorità sono probabilmente alla ricerca di segni di traumi e di impatti a livello osseo. Poi, anche l'ambiente circostante - con l'aiuto di un entomologo e un botanico - potrebbe suggerire qualcosa, ma nulla è garantito.

Intanto, le autorità hanno dovuto chiarire che i resti sono effettivamente quelli di Laundrie - lo ha confermato l'analisi dentale - dopo che numerose persone online ipotizzavano potessero essere di qualcun altro.

Quel quaderno inzuppato...
Una svolta potrebbe arrivare dagli effetti personali. Gli investigatori, accanto al corpo, hanno recuperato anche diversi oggetti personali di Laundrie, tra cui uno zaino e un quaderno, seppur zuppi. La zona in cui è stato trovato il cadavere era infatti sommersa dall'acqua, in precedenza, ciò che averebbe reso difficile localizzarlo. Una fonte a conoscenza delle indagini ha dichiarato alla CNN che il quaderno è «possibilmente recuperabile».

In un laboratorio dell'FBI, gli esperti stanno tentando di salvare il salvabile, asciugando le prove cartacee e cercando di recuperare la scrittura e i segni di inchiostro e potenzialmente le impronte digitali. Il taccuino potrebbe teoricamente includere informazioni come le motivazioni di Laundrie, i suoi sentimenti su Petito e altri appunti. Poco si sa anche su un hard disk trovato sul furgone bianco della coppia, riguardo al quale le autorità non hanno ancora condiviso dettagli.

Il ruolo della famiglia
Come riporta l'emittente statunitense MSNBC, ci sono anche diverse domande aperte sul ruolo della famiglia di Laundrie. Era a conoscenza di dove si trovava Laundrie, prima della sua scomparsa il 13 settembre? Ad aver lanciato altri dubbi il fatto che le forze dell'ordine abbiano setacciato la zona - senza successo - per più di cinque settimane, mentre la mattina in cui i genitori di Laundrie sono arrivati per aiutare nella ricerca, i resti del 23enne sono stati rapidamente trovati.

«Lo hanno aiutato a fuggire? Hanno aiutato a distruggere le prove?». Anche il procuratore di Palm Beach County, in Florida, Dave Aronberg si è chiesto venerdì durante una trasmissione dell'emittente CNN: i parenti di Brian Laundrie «cosa sapevano?».

«Capisco» che una chiusura del caso arriverà solo quando si giungerà alla conclusione sull'omicidio di Gabby Petito: l'ha uccisa lui? «L'ha fatto, o non l'ha fatto?». «Garantisco che» ha poi aggiunto Aronberg, «gli investigatori sentono un grande bisogno di trovare tutti i fatti fornire la verità, qualunque sia la verità, ad entrambe le famiglie».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-02 07:07:41 | 91.208.130.85