Imago
AUSTRALIA
19.07.2021 - 10:500
Aggiornamento : 11:28

Si vanta di aver violato la quarantena: controversa commentatrice anti-restrizioni espulsa

Per Hopkins, i confinamenti sono una «truffa». La ministra dell'Interno: «Uno schiaffo in faccia agli australiani».

SYDNEY - Il governo australiano ha revocato il visto a una controversa commentatrice britannica e si prepara a espellerla dopo che la donna si è vantata di aver violato le regole della quarantena in hotel alle quali tutte le persone che entrano nel Paese sono sottoposte. Katie Hopkins era giunta a Sydney per partecipare al Grande Fratello VIP.

In un video pubblicato venerdì su Instagram e poi cancellato, la 46enne ha raccontato di essersi appostata dietro la porta della sua stanza d'albergo per spaventare i dipendenti che le portavano il cibo aprendo la porta «nuda senza mascherina». Non è noto se la donna lo abbia fatto davvero o stesse facendo della satira. I protocolli di sicurezza prevedono che le persone in quarantena possano aprire la porta della loro stanza per ritirare il cibo solo indossando la mascherina e dopo aver lasciato passare almeno 30 secondi dalla consegna.

«Ho pensato che fosse semplicemente vergognoso, il fatto che fosse lì a vantarsi di violare la quarantena era semplicemente raccapricciante», ha dichiarato ad ABC News la ministra dell'Interno australiana, Karen Andrews. «È stato uno schiaffo in faccia a tutti quegli australiani che al momento si trovano in confinamento ed è semplicemente un comportamento inaccettabile», ha aggiunto.

Andrews ha assicurato che Hopkins sarà espulsa «non appena riusciamo a organizzarlo». La partenza forzata dovrebbe avvenire già lunedì: «Tutti i detentori di un visto devono rispettare le direttive sanitarie emanate dalle autorità sanitarie. Non tollereremo quanti non lo fanno», ha dichiarato.

Al momento, Sydney si trova in stato di confinamento a causa dell'andamento dei contagi da SARS-CoV-2. Oltre allo sberleffo di Hopkins verso queste misure, da lei denunciate come «la più grande truffa nella storia dell'umanità», a suscitare polemica è il fatto che la controversa commentatrice - per altro nota per le sue uscite razziste, transfobiche, antifemministe e complottiste - abbia ottenuto un visto per entrare in Australia quando, a causa del contingentamento dei posti in hotel per la quarantena obbligatoria, migliaia di australiani non riescono a tornare in patria da mesi. 

Come spiegato dalla titolare dell'Interno, a richiedere la sua ammissione nel Paese oltre il limite del contingentamento è stato lo Stato del Nuovo Galles del Sud, di cui Sydney è capitale. Il motivo, ha fatto sapere Andrews, è il «beneficio economico» che un programma come il Grande Fratello VIP, così come altre produzioni televisive e cinematografiche, garantisce a quel territorio. Dopo l'indignazione suscitata dal suo video, Hopkins è stata comunque scaricata dalla produzione. 

Vicina alla destra populista e molto apprezzata dal'ex presidente americano Donald Trump, che la ritwittava con regolarità, in passato Hopkins ha definito i migranti come degli «scarafaggi» e l'islam come «ripugnante». Nel 2017, è stata licenziata dalla stazione radio LBC per aver invocato una «soluzione finale» dopo l'attentato alla Manchester Arena. In un video recentemente pubblicato su Instagram, la 46enne sostiene che i politici siano «più o meno utili come un assorbente interno per un "travone"».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-18 18:36:23 | 91.208.130.87