keystone-sda.ch / STF (Bernat Armangue)
SPAGNA
29.05.2021 - 17:340

Profughi, la ministra spagnola accusa il Marocco

Per Margarita Robles è «inaccettabile» sfruttare i più giovani «come strumento per violare i confini»

MADRID - La ministra della difesa spagnola Margarita Robles ha denunciato come «inaccettabile» l'uso di giovani da parte del Marocco per violare i confini della Spagna, dopo l'afflusso record di arrivi all'inizio della scorsa settimana.

«Una cosa è chiara: quando i minori vengono utilizzati come strumento per violare i confini territoriali della Spagna, questo è inaccettabile», ha detto alla televisione pubblica Rtve durante una cerimonia per celebrare la giornata delle forze armate.

Dopo uno scontro diplomatico sul Sahara occidentale tra Rabat e Madrid, la scorsa settimana fino a 10'000 persone, principalmente giovani, si sono riversate nell'enclave spagnola nordafricana di Ceuta mentre le guardie marocchine guardavano dall'altra parte. Sebbene la maggior parte sia stata rimandata indietro, ci sono ancora più di 800 minorenni per lo più marocchini a Ceuta, dove le autorità stanno lavorando 24 ore su 24 per rintracciare i loro genitori.

L'incidente ha scatenato una guerra di parole tra Madrid e Rabat, con Robles la scorsa settimana che ha accusato il Marocco di «aggressione» e «ricatto». «È inaccettabile da qualsiasi punto di vista, che si parli di diritto internazionale o di diritto umanitario», ha detto, aggiungendo che «nessun paese che agisca in uno spirito di buon vicinato potrebbe usare i minori in questo modo».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
seo56 3 mesi fa su tio
Blocchi navali e il problema immigrati é risolto!!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-17 13:26:23 | 91.208.130.86