Keystone
Una Venezia desolata
ULTIME NOTIZIE Dal Mondo
STATI UNITI
1 ora
Quelle email inappropriate che Bill Gates mandava a una dipendente
Lo scambio datato 2008 getta nuova luce sulle sue dimissioni, avvenute forse sotto pressione di Microsoft stessa
LE FOTO
ISRAELE
2 ore
Quel che resta di una crociata... 900 anni dopo
Interessante reperto vicino alla cittadina israeliana di Haifa, verrà ora restaurata ed esposta
STATI UNITI
2 ore
La statua di Jefferson rimossa dalla Sala del Consiglio di New York
Lo ha deciso il Consiglio che ha approvato all'unanimità la proposta di una giunta di consiglieri di colore
COREA DEL NORD
4 ore
La Corea del Nord ha lanciato un missile in direzione del Giappone
L'arma balistica è stata sparata questa mattina all'alba e si è inabissata nel Mar Orientale senza fare danni
MONDO
6 ore
Troppa disinformazione «per fare scelte consapevoli riguardo alla propria salute»
Amnesty International attacca i Governi e le aziende di social media: «Fermate l'attacco alla libertà d'espressione»
FOCUS
6 ore
In fuga da tre anni
Tra i migranti in viaggio ci sono famiglie, bambini molto piccoli e donne incinte. Ecco le loro storie e i loro volti
BRASILE
12 ore
Bolsonaro come Hitler: la copertina crea scandalo
Un settimanale brasiliano attacca il presidente definendolo «architetto della tragedia» e «mercante di morte».
NIGERIA
13 ore
Attacco al mercato, almeno 43 morti in Nigeria
Uomini armati hanno assaltato un villaggio dello stato di Sokoto, nel nord-ovest del Paese.
ITALIA
16 ore
Un professore alla guida di Roma
In Italia vola il centrosinistra che si è portato a casa tutti i capoluoghi di regione (a parte Trieste).
FOTO
STATI UNITI
17 ore
Esce dal ristorante senza mascherina, è bufera su Joe Biden
Il presidente è stato fotografato a viso scoperto mentre usciva da un ristorante italiano di Washington D.C.
Cina
17 ore
Non era un missile ipersonico, ma comunque nessuno lo ha visto
La conferma dal Ministero degli esteri: «Era la prova di routine di un veicolo spaziale»
NORVEGIA
18 ore
Niente arco e frecce, il killer di Kongsberg ha pugnalato le 5 vittime
Gli omicidi non sono avvenuti con l'arco, ma con «un'arma bianca».
UNIVERSO
19 ore
Scoperta una stella che «si accende e si spegne»
Si tratta di una nana bianca a 1'400 anni luce di distanza
CINA
19 ore
Perché in tantissimi facevano il tifo per un pluriomicida cinese in fuga
Aveva accoltellato un'intera famiglia ma tutti speravano che potesse farla franca, la tragica storia di Ou Jinzhong
RUSSIA
21 ore
Dal 1 novembre la Russia taglierà i ponti con la NATO
La decisione, esplicitata oggi da Mosca ha motivazioni espressamente politiche
STATI UNITI
21 ore
Colin Powell è morto di Covid 19
L'ex Segretario di Stato americano aveva 84 anni lottava da tempo con la malattia
Svezia
21 ore
Aggressione con ascia e piede di porco, tra i feriti anche due bambini
L'uomo, sulla cinquantina, è già stato arrestato dalle autorità
LE IMMAGINI
ITALIA
23 ore
Idranti e lacrimogeni, manifestanti sgomberati con la forza
Le operazioni al porto potranno riprendere senza rallentamenti, ma i lavoratori annunciano che lo scioperò continuerà
MYANMAR
23 ore
Incarcerati dopo il golpe, saranno rilasciati in 5'000
Secondo i leader dell'esercito i motivi sono umanitari, ma c'è anche una questione geopolitica
ITALIA
1 gior
Lo sgombero del porto di Trieste, a suon di idranti
La polizia si è attivata questa mattina per rimuovere gli scioperanti e i manifestanti no-Pass
Stati Uniti
1 gior
I piloti degli aerei stanno perdendo la mano e fanno fatica a volare
Dopo la pandemia gli errori e il rischio di disastri aerei sono aumentati. Sotto la lente il caso degli Stati Uniti
FOTO
ISRAELE
1 gior
Nudi nel deserto, per il Mar Morto
Continua il progetto quinquennale del fotografo americano Spencer Tunick in Israele
Spagna
1 gior
«La prostituzione rende schiave le donne del nostro Paese»
Il primo ministro spagnolo Pedro Sánchez ha fatto sapere domenica di voler abolire il sesso a pagamento
ITALIA
1 gior
Tv pirata: arrestato un uomo nel Varesotto e denunciati 1'800 clienti
Smantellato un giro da almeno mezzo milione di euro. Per chi lo utilizzava, oltre la denuncia, multe salatissime
NUOVA GUINEA
1 gior
Pirati del mare, criminali armati fino ai denti
Agiscono perché agevolati dalla polizia corrotta e da chi detiene il potere. Ecco dove non andare mai per mare
PAESI BASSI
1 gior
Paesi Bassi, crolla parte della tribuna a fine partita
È accaduto durante un match di Eredivisie, il massimo campionato di calcio olandese.
ITALIA
1 gior
Per recuperare la palla, 15enne cade in una vasca di depurazione e muore
La tragedia è avvenuta a Castellanza, nello stabilimento di una tintoria industriale. Inutile la corsa in ospedale
REGNO UNITO
1 gior
Delta, zero restrizioni... e così i contagi oltremanica volano
Il Regno Unito registra in media 40mila nuovi casi al giorno. La situazione ospedaliera resta però sotto controllo
INDIA
1 gior
Pioggia, fango e frane: almeno 25 morti
Le violente piogge si sono abbattute nel sud-ovest del Paese. Le ricerche dei dispersi sono tuttora in corso
AUSTRALIA
1 gior
Settimana prossima si conclude il lockdown più lungo
Quello di Melbourne e dello Stato australiano del Victoria, chiuso per un totale di quasi nove mesi
Cina
1 gior
La Cina vola intorno al mondo, ma nessuno lo sapeva
Il governo Biden teme un dispiegamento delle forze. Diversa la musica da Pechino: «Non stiamo attaccando nessuno»
REGNO UNITO
1 gior
Il killer di David Amess aveva premeditato l'assalto
Un piano ispirato al terrorismo estremista internazionale e una paziente attesa prima di colpire
ITALIA
02.04.2021 - 09:000
Aggiornamento : 09:43

Un decalogo per salvare le città d’arte

Lo propongono i sindaci di Venezia e Firenze. Servono più sicurezza, trasporti, regole.

di Redazione
Simona Gautieri

ROMA - «Siamo all’inseguimento di una crisi che non si è mai fermata e le misure adottate fino a ora dal Governo hanno sempre avuto un effetto tampone e non c’è nulla che stia guardando al post emergenza», ha detto alla rivista Adnkronos la vicepresidente di Confindustria Alberghi Maria Carmela Colaiacovo facendosi portavoce degli operatori del settore che vivono, dall’inizio della pandemia, una situazione drammatica.


Keystone
Una Venezia desolata

Il 13% del PIL - Il settore turistico rappresenta il 13% del Pil italiano, pari a un valore economico di circa 232,2 miliardi di euro e con il suo indotto a circa il 14,9% del totale degli occupati italiani, pari a circa 3,5 milioni di occupati. Alla luce di questi dati è facile capire come l’attuale situazione sanitaria stia rappresentando una crisi epocale destinata ad avere effetti drammatici sul futuro occupazionale del Paese e del suo Pil.


Keystone
Ponte Vecchio impietosamente vuoto a Firenze

«Il biglietto da visita dell'Italia» - Per cercare di proporre una soluzione a tale situazione, pochi giorni fa, il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e il sindaco di Firenze Dario Nardella hanno presentato di concerto un decalogo di proposte al Governo per tentare di rilanciare il turismo delle città d’arte con lo slogan ‘#non mettetele da parte’. «Le nostre proposte sono concrete e se non verranno messe a punto sprecheremo un’opportunità quando saranno riaperte le frontiere», ha spiegato il sindaco Nardella, in considerazione che «nel caso di Venezia e Firenze, che sono il biglietto da visita dell’Italia, il turismo è un segmento fondamentale della nostra economia». 


Imago
Firenze: le mura di Palazzo Vecchio illuminate dal tricolore italiano nelle settimane più critiche dell'emergenza

Tra le proposte, un'abilitazione per i professionisti del turismo - Il decalogo si divide in tre capitoli ognuno dei quali contiene più proposte di rilancio del settore turistico. Il primo capitolo riguarda la salvaguardia della filiera del turismo e si articola di quattro proposte: sostegno economico per persone e aziende, incentivi per il turismo in Italia, attività turistiche quali tour ed experience nelle mani dei professionisti e norme per le guide turistiche.


Keystone
Una guida turistica in Vaticano, rimasta senza lavoro in seguito alla pandemia

È particolarmente sentita l’esigenza di una norma nazionale che richieda l’abilitazione specialistica per lo svolgimento di professioni turistiche nei centri storici. Questa esigenza nasce dalla necessità di combattere la piaga dell’abusivismo e della concorrenza sleale che colpisce, in particolar modo, le guide turistiche. Poche sono quelle abilitate mentre proliferano le guide turistiche abusive che, applicando prezzi più bassi rispetto alle prime, concorrono, in maniera sleale, a ritagliarsi una propria fetta di mercato.


Keystone

Trasporti - Il secondo capitolo affronta l’importantissimo tema dei trasporti e, a tal proposito, vengono avanzate due proposte: l’incremento del fondo nazionale per il trasporto pubblico locale e lo sviluppo del trasporto turistico pubblico non di linea.

Limiti agli affitti brevi - Nel terzo capitolo si parla di residenzialità e si articola in quattro proposte: norme per gli appartamenti destinati agli affitti brevi con un tetto per la concessione in locazione di 90 giorni massimo all’anno e per un massimo di due case. Inoltre si vengono proposte delle norme speciali per la limitazione delle attività commerciali o dei prodotti in libera vendita. Le proposte sugli affitti brevi verranno poi vagliate con le associazioni che rappresentano gli host, ossia la locazione turistica extralberghiera.


Keystone
Il decalogo chiede un limite agli affitti turistici brevi

Videosorveglianza per garantire la sicurezza - Le altre proposte contenute nel terzo capitolo riguardano la tutela del decoro e della sicurezza urbana e lo sviluppo delle Smart Control Room per la gestione intelligente della città. La Smart Control Room è una vera e propria centrale di controllo in grado di coordinare servizi e sicurezza ed è simile a un enorme cruscotto digitale che mette insieme i monitor di videosorveglianza attivi su tutta la città.


Keystone

Attualmente con il suo centro di Smart Room Control attivo sull’isola di Tronchetto, Venezia è la più moderna centrale operativa d’Europa. L’aspetto della sicurezza del territorio è un tema di massima importanza per entrambi gli ideatori del decalogo perché, come affermato dal sindaco di Firenze Nardella «non siamo responsabili solo per i nostri cittadini ma anche per coloro che visitano le nostre città. C’è bisogno di più forze dell’ordine nelle città d’arte dove il numero dei visitatori nell’arco di un anno è di 20 o 30 volte superiore al numero dei residenti».


Keystone
Il sindaco di Venezia, Luigi Brugnaro, in Piazza San Marco

«Un bel segnale» - Il decalogo è considerato come «un segnale di iniziativa delle città rispetto alle azioni del governo - ha affermato il sindaco di Venezia - e credo che sia un bel segnale che siamo riusciti a preparare un documento così corposo in così poco tempo». Il fatto che inizialmente il decalogo sia stata stilato dai soli sindaci di Firenze e Venezia è dipeso unicamente da due fattori: i rapporti molto stretti tra i due primi cittadini di città d’arte che presentano problemi simili e l’urgenza di voler rappresentare al Governo italiano delle proposte concrete per risollevare un settore in crisi nera. Ciò non toglie che, come detto da Brugnaro, «altre città d’arte possano aderire al documento e alle richieste al governo».

In questo momento bisogna essere «rapidi» - «Essere rapidi in questo momento è fondamentale perché la speranza è che il governo possa inserire le misure per le città d’arte nel provvedimento per la montagna che sta scrivendo in questo momento». Il sostegno al comparto turistico è un problema da affrontare con estrema urgenza in considerazione del fatto che, nei soli primi otto mesi di emergenza sanitaria del 2020, sarebbero andati persi ben 173,5 milioni di presenze e oltre 48 milioni di arrivi con una contrazione rispettivamente del 52,5% e del 51,1% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Sono inoltre diminuiti i viaggi di lavoro, con un calo del 59% e quelli per le vacanze viste anche le restrizioni agli spostamenti tra regioni italiane imposte dal Governo. 


Keystone

Cali fino al 90% - In rosso figurano anche gli incassi comunali dell’imposta di soggiorno con una perdita di oltre 211 milioni di euro. Nelle principali città d’arte italiane, quali Venezia, Firenze e Roma, il calo degli arrivi è arrivato a toccare anche il 90% con solo 4 miliardi di euro dei fondi europei destinati al settore turistico-culturale con 1,6 miliardi di euro di bonus vacanza e sostegno ai consumi e solo 2,4 miliardi di euro di aiuti diretti contro i 18 miliardi stanziati dalla Francia, i 10 miliardi della Spagna e i 25 miliardi stanziati dalla Grecia.


Keystone
Il Ponte di Rialto a Venezia

La più colpita: Venezia - Tra le città d’arte più colpite si colloca al primo posto Venezia che prevede una diminuzione di 13,2 milioni di presenze, per un totale di 3 miliardi di euro di spesa turistica persa. Per Roma le previsioni sono si 9,9 milioni circa di presenze in meno e 2,3 miliardi di euro di consumi dei viaggiatori andati in fumo. A Firenze le perdite sono valutate intorno a -5 milioni di presenze e una perdita di 1,2 miliardi di consumi mentre a Milano la contrazione dovrebbe arrivare ai 4 milioni in meno di presenze. Alla flessione dei turisti stranieri va inoltre sommato il problema del permanere di una quota elevata di lavoratori del settore turistico ancora in smartworking. Fino alla fine dell’anno l’effetto di tale provvedimento farebbe perdere a queste imprese una quota pari a 1,76 miliardi di euro.

Cgil scettica: «Dimenticata l'importanza della qualità del lavoro» - Il decalogo dei sindaci di Firenze e Venezia, a cui hanno già aderito per ora anche le città di Siena e Siracusa, ha lasciato però perplesso il sindacato Cgil secondo il quale «il rilancio del settore turistico non può prescindere dalla lotta alla rendita e all’innalzamento della qualità del lavoro».


Keystone
Un cameriere al lavoro in PIazza Navona a Roma

Secondo tale organizzazione sindacale, «a parte alcuni punti condivisibili, come ad esempio la richiesta di una norma nazionale che finalmente ponga limiti agli affitti turistici brevi e l'idea di tornare a una regolamentazione delle attività commerciali attraverso il confronto tra istituzioni locali e parti sociali, non ci convince proprio una ricetta tutta improntata su finanziamenti a pioggia e agevolazioni anche fiscali per proprietari e locatari del sistema turistico, che sembra dimenticarsi totalmente della qualità del lavoro». La Cgil ripropone quindi un proprio decalogo, presentato nel 2019, che puntava alla riqualificazione del settore turistico puntando sulla qualità del lavoro dove «la rendita non sia posta al centro del problema, ma si punti a un turismo sostenibile e di qualità».

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-19 12:12:06 | 91.208.130.85