keystone-sda.ch (Al Drago / POOL)
Anthony Fauci è molto preoccupato dall'evoluzione del contagio negli Usa.
STATI UNITI
30.06.2020 - 19:280
Aggiornamento : 19:48

100mila positivi al giorno? Fauci «non sarebbe sorpreso»

Il virologo ha parlato davanti a una commissione del Senato e si è detto molto preoccupato per la situazione attuale

WASHINGTON - Il dottor Anthony Fauci, uno dei maggiori esperti di coronavirus negli Stati Uniti, ha dichiarato che il paese sta «andando nella direzione sbagliata». Un commento basato sul trend in crescita del numero dei positivi e che preoccupa il consulente dell'amministrazione Trump.

«Chiaramente, non siamo in totale controllo» della pandemia «in questo momento», ha dichiarato durante l'audizione davanti alla commissione Salute del Senato Usa. Fauci si è detto «molto preoccupato per quanto sta succedendo in questo momento, in particolare per quei quattro stati che contano circa il 50% delle nuove infezioni». Si tratta di Texas, California, Arizona e Florida.

Le cose potrebbero peggiorare rispetto ai 40mila giornalieri: il virologo «non sarebbe sorpreso» se la conta dei nuovi positivi schizzasse a 100mila unità al giorno. «Penso che sia importante dire a voi e al pubblico americano che sono molto preoccupato perché le cose potrebbero andare davvero male».

Come prima misura per contenere il virus, Fauci consiglia d'interrompere le visite e i ritrovi di gruppo al bar. Questo non vuol dire che bisogna limitare tutto, aggiunge, «perché la gente non lo tollererebbe». «Dobbiamo essere in grado di convincere le persone a uscire e divertirsi nell'ambito delle linee guida sicure che abbiamo» ha concluso.

Gli Stati Uniti, secondo i dati pubblicati dalla Johns Hopkins University, hanno oltre 2,6 milioni di contagi accertati e i decessi hanno già superato quota 126mila.

Niente comizio di Trump in Alabama - La campagna del presidente Trump ha cancellato un comizio che si sarebbe dovuto tenere la prossima settimana in Alabama. La governatrice dello stato, la repubblicana Kay Ivey, ha infatti prorogato fino a fine luglio il divieto di tenere raduni (compresi quelli politici) nei quali non sia possibile rispettare al 100% il distanziamento sociale.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-04 15:20:03 | 91.208.130.89