Immobili
Veicoli

BRASILEDuemila soldati nelle favelas

14.08.18 - 17:32
Lo spazio aereo su Rio de Janeiro è stato parzialmente chiuso, mentre gli elicotteri hanno coperto il dispiegamento di 1900 soldati e circa 200 poliziotti
Keystone
Duemila soldati nelle favelas
Lo spazio aereo su Rio de Janeiro è stato parzialmente chiuso, mentre gli elicotteri hanno coperto il dispiegamento di 1900 soldati e circa 200 poliziotti

BRASILIA - In Brasile il generale Walter Souza Braga Netto, a capo dell'intervento militare a Rio de Janeiro, ha inviato oggi più di 2 mila uomini nelle favelas nella regione occidentale della città, dove si combatte una guerra tra trafficanti di droga e le "milizie" paramilitari.

Lo spazio aereo sulla città è stato parzialmente chiuso, mentre gli elicotteri hanno coperto il dispiegamento di 1900 soldati e circa 200 poliziotti, che sono entrati simultaneamente attraverso diversi punti nella comunità di Santa Cruz.

Il Comando congiunto dell'intervento militare a Rio ha riferito che l'obiettivo della misura è di ripristinare l'ordine nell'area in cui ci sono scontri quotidiani tra bande. Il presidente Michel Temer ha ordinato l'occupazione militare di Rio de Janeiro nel mese di febbraio, ma da allora non c'è stato un calo significativo di omicidi e scontri armati, secondo l'Osservatorio della violenza realizzato dal gruppo Globo.

Il generale Richard Nunes, numero due dell'intervento militare, ha recentemente annunciato che le forze armate si ritireranno da Rio de Janeiro a gennaio del prossimo anno. Intanto, questo martedì segna il quinto mese dall'assassinio dell'attivista Marielle Franco per mano di presunti membri di una "milizia paramilitare"

Il generale Nunes ha riferito che le indagini sul caso dell'omicidio continuano, mentre il presidente Temer ha espresso ieri, attraverso il suo ministro della Sicurezza, l'interesse a trasferire le indagini alla polizia federale da quella di Rio de Janeiro.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO